grillo021119Molfetta. Si è inaugurata ieri 1 novembre a Molfetta nell'ex pastificio Caradonna, aperto per la prima volta al pubblico dalla sua chiusura negli anni 60, la mostra del pittore molfettese Gaetano Grillo, trapiantato da tempo a Milano ma sempre profondamente legato alla sua città natale.

È stato un omaggio della comunità molfettese all’artista, già docente all'Accademia di Brera di Milano, che ha esposto 65 opere ed oltre 10 sculture sui 4 livelli della ex fabbrica di viale Papa Giovanni Paolo II, e che sarà possibile visitare ogni sabato e domenica dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 21 sino all’8 dicembre. Data questa del finissage nonché della inaugurazione delle due torri gemelle in pietra alte 9 metri che verranno collocate all’ingresso della città, sulla prima rotatoria della strada che collega Terlizzi a Molfetta: “saranno un simbolo di benvenuto che”, come ha spiegato lo stesso artista, “faranno da ponte con quelle dello storico duomo millenario di San Corrado, in un ideale aggancio tra passato e futuro ed in una liason senza fine tra antico e moderno che apre al nuovo”.

Ad inaugurare l’evento nell’assoluto innovativo ed accattivante contesto urban style dell’ex mulino, lasciato allo stato grezzo e recuperato per mano del lungimirante proprietario Antonio Messina, il Sindaco di Molfetta Tommaso Minervini, l’Assessore ala cultura Sara Allegretta, il presidente della Fondazione Valente Rocco Nanna, alla presenza di centinaia di visitatori che hanno reso omaggio a questa prima giornata dello storico evento culturale per l’intera città di Molfetta.

Hanno coadiuvato la riuscita dell’avvenimento Francesco De Gennaro della Maison Via della Spiga Milano, che cha curato gli allestimenti esterni, e Pane&Amore per il rinfresco. Essenziale la disponibilità del dott. Giuseppe Saverio Poli che ha aperto le porte della sua casa museo per la conferenza stampa tenutasi lo scorso 28 ottobre.

Per il finissage del prossimo 8 dicembre e per il concomitante evento della grande installazione urbana, è attesa Livia Pomodoro, già Presidente del Tribunale di Milano e dal 2016 della Accademia di Brera di Milano, nonché alunna giovanissima del fondatore della Fondazione Valente, il prof. Vincenzo Maria Valente.

Sarà invece inaugurata domenica 3 novembre alle ore 18 nella sede della Fondazione Valente in via Amente n. 9, la mostra ad ingresso libero del pittore cinese Wang Ho, laureato alla Accademia di Brera ed allievo del maestro Grillo, dove per l’occasione si esibirà la violinista Daniela Carabellese.

E’ possibile visitare il sito temporaneo della mostra cliccando sul link www.gaetanogrillolamostra.mystrikingly.com

foto di Giuseppe Clemente


grillo021119Molfetta. Si è inaugurata ieri 1 novembre a Molfetta nell'ex pastificio Caradonna, aperto per la prima volta al pubblico dalla sua chiusura negli anni 60, la mostra del pittore molfettese Gaetano Grillo, trapiantato da tempo a Milano ma sempre profondamente legato alla sua città natale.

È stato un omaggio della comunità molfettese all’artista, già docente all'Accademia di Brera di Milano, che ha esposto 65 opere ed oltre 10 sculture sui 4 livelli della ex fabbrica di viale Papa Giovanni Paolo II, e che sarà possibile visitare ogni sabato e domenica dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 21 sino all’8 dicembre. Data questa del finissage nonché della inaugurazione delle due torri gemelle in pietra alte 9 metri che verranno collocate all’ingresso della città, sulla prima rotatoria della strada che collega Terlizzi a Molfetta: “saranno un simbolo di benvenuto che”, come ha spiegato lo stesso artista, “faranno da ponte con quelle dello storico duomo millenario di San Corrado, in un ideale aggancio tra passato e futuro ed in una liason senza fine tra antico e moderno che apre al nuovo”.

Ad inaugurare l’evento nell’assoluto innovativo ed accattivante contesto urban style dell’ex mulino, lasciato allo stato grezzo e recuperato per mano del lungimirante proprietario Antonio Messina, il Sindaco di Molfetta Tommaso Minervini, l’Assessore ala cultura Sara Allegretta, il presidente della Fondazione Valente Rocco Nanna, alla presenza di centinaia di visitatori che hanno reso omaggio a questa prima giornata dello storico evento culturale per l’intera città di Molfetta.

Hanno coadiuvato la riuscita dell’avvenimento Francesco De Gennaro della Maison Via della Spiga Milano, che cha curato gli allestimenti esterni, e Pane&Amore per il rinfresco. Essenziale la disponibilità del dott. Giuseppe Saverio Poli che ha aperto le porte della sua casa museo per la conferenza stampa tenutasi lo scorso 28 ottobre.

Per il finissage del prossimo 8 dicembre e per il concomitante evento della grande installazione urbana, è attesa Livia Pomodoro, già Presidente del Tribunale di Milano e dal 2016 della Accademia di Brera di Milano, nonché alunna giovanissima del fondatore della Fondazione Valente, il prof. Vincenzo Maria Valente.

Sarà invece inaugurata domenica 3 novembre alle ore 18 nella sede della Fondazione Valente in via Amente n. 9, la mostra ad ingresso libero del pittore cinese Wang Ho, laureato alla Accademia di Brera ed allievo del maestro Grillo, dove per l’occasione si esibirà la violinista Daniela Carabellese.

E’ possibile visitare il sito temporaneo della mostra cliccando sul link www.gaetanogrillolamostra.mystrikingly.com

foto di Giuseppe Clemente

WEB TV

WEBtv