00pasculliMOLFETTA - Cosima Damiana Pasculli, III C del Liceo Classico, è risultata prima classificata alla gara finale della XXV Olimpiade dei giochi logici linguistici matematici MATHESIS. Prima nella fascia d’età 17-18 anni, quella dei grandi, degli studenti delle ultime classi delle scuole superiori.

Lo scopo di questa competizione è promuovere iniziative finalizzate al miglioramento dell’insegnamento delle discipline scientifiche, in particolare della matematica, in genere bestia nera degli studenti italiani. Dal 2009 Gioia Mathesis è accreditata dal Ministero della Pubblica istruzione fra gli Enti per la valorizzazione delle eccellenze. La gara di quest’anno è coincisa con l’anno internazionale della luce e delle tecnologie basate sulla luce.

 

Damiana, per arrivare a questo traguardo, ha seguito tappa dopo tappa il percorso predisposto dagli organizzatori, a partire dalla selezione di Istituto, nel febbraio 2015, superata la quale ha avuto accesso ai livelli successivi.

Le gare di questa “olimpiade” consistono in una serie di test che mettono alla prova la capacità degli studenti non tanto di fare i calcoli, quanto di applicare i principi logici in qualsiasi situazione problematica: i test richiedono un buon livello di attenzione, ragionamento e capacità deduttive. Si tratta di attività pensate per fornire agli studenti pari opportunità di confrontare e di determinare con attività ludico-creative la consapevolezza delle proprie abilità. Scopo della partecipazione a tali iniziative è quello di creare per gli alunni opportune situazioni di esperienze significative, anche al di fuori della propria scuola di appartenenza e di favorire negli alunni lo sviluppo delle capacità creative.

Cosima Damiana Pasculli ha saputo del prestigioso piazzamento e ricevuto diploma e medaglia, mentre è impegnata negli esami di Stato; non le hanno creato problemi, lei che ama tanto la matematica, ma ha scelto il Classico, il compito di Italiano e la versione di Tacito.

Soddisfatte le sue docenti, la prof.ssa Saltarelli, referente per questo tipo di gare, e la prof.ssa Giacoma Anna Salvemini, docente curricolare.