Banner sfondo 2 TEAM BRILLANTE CERCA TE (6)

Corrado UvaMOLFETTA - Antonio Uva e Francesco Gadaleta sono i due nuovi laterali della MasterFood Macula Nox maschile. Entrambi classe ’92, Uva è cresciuto nelle giovanili del Real Molfetta collezionando qualche presenza anche in prima squadra. Percorso abbastanza simile anche per Gadaleta: nel 2009 l’approdo nel Real Molfetta tra prima squadra in serie B nazionale che under 21. Poi la serie C1 con la Givova Ruvo, le Aquile Molfetta e il San Rocco Ruvo. “Sia io che Damiano Gadaleta siamo molto soddisfatti per questi due innesti che daranno esperienza e maggiore livello tecnico al gruppo storico”, spiega Corrado Minervini, allenatore della squadra. La MasterFood Macula Nox è scesa in campo lo scorso sabato nell’amichevole contro il Diaz Bisceglie, ai nastri di partenza del campionato di C1, finita con la sconfitta per 4-1. “Il Diaz è costruito per vincere la C1, è in condizioni atletiche migliori però era giusto confrontarci con una realtà a noi superiore. Io e il mio staff tecnico abbiamo ricevuto buone indicazioni generali anche se c’è tanto da lavorare sia a livello atletico che tattico ma di questo ci preoccuperemo quando inzieremo a lavorare sul serio e preparare la stagione”, conclude Minervini.

            


Corrado UvaMOLFETTA - Antonio Uva e Francesco Gadaleta sono i due nuovi laterali della MasterFood Macula Nox maschile. Entrambi classe ’92, Uva è cresciuto nelle giovanili del Real Molfetta collezionando qualche presenza anche in prima squadra. Percorso abbastanza simile anche per Gadaleta: nel 2009 l’approdo nel Real Molfetta tra prima squadra in serie B nazionale che under 21. Poi la serie C1 con la Givova Ruvo, le Aquile Molfetta e il San Rocco Ruvo. “Sia io che Damiano Gadaleta siamo molto soddisfatti per questi due innesti che daranno esperienza e maggiore livello tecnico al gruppo storico”, spiega Corrado Minervini, allenatore della squadra. La MasterFood Macula Nox è scesa in campo lo scorso sabato nell’amichevole contro il Diaz Bisceglie, ai nastri di partenza del campionato di C1, finita con la sconfitta per 4-1. “Il Diaz è costruito per vincere la C1, è in condizioni atletiche migliori però era giusto confrontarci con una realtà a noi superiore. Io e il mio staff tecnico abbiamo ricevuto buone indicazioni generali anche se c’è tanto da lavorare sia a livello atletico che tattico ma di questo ci preoccuperemo quando inzieremo a lavorare sul serio e preparare la stagione”, conclude Minervini.

            

WEB TV

WEBtv