Don Tonino Bello AmnestyMolfetta - Vince ancora la Don Tonino Bello Molfetta fra le mira amiche del PalaPoli contro una apprezzabile  Futsal Girls Ruvo. Le ragazze del presidente Mimmo de Candia mantengono la vetta della classifica del proprio girone mettendo a segno l’ennesima vittoria che permette di tenere alle spalle, staccata di 2 punti, la Salinis di Margherita di Savoia, diretta concorrente alla conquista del campionato. Nella sala antistante la tribuna durante tutta la partita era attiva uno “stend”della  Sezione di Molfetta di “Amnesty International” della quale la Don Tonino Bello Molfetta è “testimonial Sportivo”, che  con i loro giovani volontari ed in testa il presidente avv. Domenico Gagliardi,  hanno cercato di sensibilizzare i numerosi spettatori presenti ed il mondo sportivo attivo, alle problematiche della salvaguardia dei diritti umani, soprattutto di tante donne e bambini maltrattati in tutto il mondo.

Entrando nel vivo della gara, la stessa  parte con le molfettesi in costante possesso palla e riversate nella metà campo delle ruvesi nella ricerca del vantaggio che arriva puntuale al 5’ grazie a capitan Porta che sfrutta una ribattuta su calcio d’angolo trafiggendo con un tiro di punta il portiere avversario. La Don Tonino Bello Molfetta  non si ferma e continua ad attaccare in pressione alta le avversarie che raramente si vedono dalle parti di Agostinacchio; ci prova prima Ciccolella che colpisce la traversa con un bolide dagli undici metri, poi Boccanegra che si divora un goal sparando a lato e Alves che cerca la rete personale senza fortuna. Al 15’ si fa vedere in avanti il Ruvo con un diagonale dalla distanza che Agostinacchio devia in angolo senza grosse difficoltà. Per il raddoppio biancorosso bisogna aspettare il 22’ quando Porta in triangolazione con Ciccolella infila l’estremo difensore avversario siglando la sua personale doppietta. Con le ospiti chiuse nella propria metà campo la Don Tonino Bello Molfetta cerca di allungare lo score con Pagliara, ma la scarsa precisione nega la gioia del goal alla numero 21 biancorossa per ben due volte. La prima frazione di gara si conclude con le padrone di casa i vantaggio per 2 a 0. Nel secondo tempo la musica non cambia; sono sempre le molfettesi a fare la gare con le ospiti che si difendono con ordine e caparbietà e, dopo il legno colpito da Pagliara, tocca ancora a capitan Porta siglare al 14’ la terza rete che significa tripletta. La Don Tonino Bello Molfetta non ancora sazia cerca la quarta rete assediando l’area avversaria: ci prova Annese che spreca una palla servitale sul secondo palo da Pati che avrebbe dovuto spingere solo in rete, ci prova anche la stessa Patì con due conclusioni dalla distanza e Boccanegra che, a pochi passi dalla linea di porta, si vede respingere per ben tre volte il tiro. Al 22’, dopo averci provato per tre volte, arriva l’attesissimo goal della brasiliana Aves che recupera palla nella propria metà campo, si avventa verso la porta avversaria e lascia partire un siluro che si insacca in rete. La gara si conclude col risultato, forse un pò stretto, di 4 a 0. “Sono soddisfatto del gioco che abbiamo espresso oggi, ma potevamo e dovevamo fare di più” commenta a fine partita il tecnico Minervini, “nonostante le assenze importanti abbiamo creato numerose azioni da rete che puntualmente non finalizziamo” continua Minervini, che conclude complimentandosi con le avversarie per l’ottima fase difensiva e la caparbietà dimostrata in campo. La Don Tonino Bello Molfetta sarà impegnata in trasferta domenica 16 dicembre contro il San Marco Mola, gara che precede le semifinali di Coppa Italia che si disputeranno giorno 19 dicembre a Margherita di Savoia.