Banner sfondo 2 I VIAGGI DI AGATA - 060917

realmolfetta 2012 Raffaele DepalmaMolfetta - Ancora un piacevole arrivo in biancorosso in questa stagione che non risparmia belle sorprese: è Raffaele Depalma il nuovo “gioiellino” che indosserà la maglia molfettese per la stagione imminente, e lo fa con grande soddisfazione di una dirigenza che sta muovendo bene i suoi passi per sostenere e credere in un progetto tutto locale.

Classe 1984, Giovinazzo la sua terra, Raffaele inizia a mettere in pratica la sua passione per il pallone sui “grandi” campi di calcio, a partire dalle giovanili del Bitonto C11 per poi spostarsi più a nord, a Corato. Arriva un po’ in ritardo sui parquet del futsal, all’età di 19 anni, iniziando a concepire il calcio a 5 nel GS Giovinazzo in cui trascorre 3 stagioni di serie B per lui fantastiche, e mette a segno un totale di 60 reti. Dopo, la breve parentesi a Ruvo in categoria C1 ed il rientro a Giovinazzo, questa volta nelle fila dell’Atletico, dove vince un campionato di C1 e percorrendone il seguente in B. Ancora a Giovinazzo, dopo la fusione delle due squadre di paese, porta a termine due stagioni che gli rimarranno nel cuore, e nelle quali disputerà per due volte i play off.

Come non ricordare Raffaele, il pivot di marmo delle storiche infinite battaglie in campo contro la punta di diamante che fu biancorossa (e che gli appassionati ricorderanno), e contro quelle a seguire negli anni; ambidestro, forte ed elastico come pochi altri, ottimo nella protezione di palla e difficile da marcare, caratteristiche tutte custodite in corpo minuto, cuore grande e testa immobile sull’avversario. Un ottimo giocatore, che affronta con serietà il suo impegno e che non vede l’ora di dimostrarlo anche qui: “Adesso mi aspetta una nuova ed affascinantissima avventura, non vedo l’ora di iniziare e dimostrare il mio valore!”

Nell’ultima stagione disputata Raffaele si guadagna sino a metà campionato il record di capocannoniere del nostro girone di serie B, fino a quando un infortunio rimediato nell’ultima giornata del girone di andata lo costringe al riposo forzato per 10 turni. Nel suo curriculum quindi la vittoria, nel 2007, del campionato di B e, nel 2009, di C1.

"Appena ho saputo dal DS Lasorsa della possibilità di approdare al Real ho subito accettato, è arrivato il momento di cambiare aria dopo due stagioni molto appaganti in cui devo ringraziare, e come non poterlo fare?!, il Mister Milella che mi ha permesso con il suo splendido lavoro di migliorarmi sempre di più e di raggiungere traguardi inaspettati, come la quasi promozione in A2 sfiorata l’anno scorso. Quest’anno ho la fortuna di essere accompagnato da altri miei amici di Giovinazzo con cui ho condiviso mille gioie; ho avuto anche la possibilità di conoscere i miei nuovi compagni di squadra e sono convinto, vista la rosa giocatori, di poter raggiungere insieme grandi traguardi. Prometto di dare il massimo per questa maglia, ed onorarla fino alla fine come ho sempre fatto, con grande professionalità e rispetto verso tutti.

Dopo le tante sfide affrontate da avversari conosco molto bene la dirigenza molfettese, alcuni giocatori ed il nuovo allenatore, sono certo di poter lavorare con persone serie e di cui ho grande rispetto. Inoltre sono contento di ritrovare un mio grande amico insieme al quale ho vissuto 6 stagioni, Antonio Lucivero: più che un amico, un fratello maggiore.”

Giovani, con buona esperienza e tanta grinta piena di passione e cuore: sono questi i ragazzi in biancorosso per la stagione che verrà, un esperimento quasi tutto nostrano ma che si prospetta già a partire da qui una gran bella sfida verso se stessi ed i traguardi per cui lottare insieme.

Un grande in bocca al lupo a Raffaele e per il resto la parola al campo!


realmolfetta 2012 Raffaele DepalmaMolfetta - Ancora un piacevole arrivo in biancorosso in questa stagione che non risparmia belle sorprese: è Raffaele Depalma il nuovo “gioiellino” che indosserà la maglia molfettese per la stagione imminente, e lo fa con grande soddisfazione di una dirigenza che sta muovendo bene i suoi passi per sostenere e credere in un progetto tutto locale.

Classe 1984, Giovinazzo la sua terra, Raffaele inizia a mettere in pratica la sua passione per il pallone sui “grandi” campi di calcio, a partire dalle giovanili del Bitonto C11 per poi spostarsi più a nord, a Corato. Arriva un po’ in ritardo sui parquet del futsal, all’età di 19 anni, iniziando a concepire il calcio a 5 nel GS Giovinazzo in cui trascorre 3 stagioni di serie B per lui fantastiche, e mette a segno un totale di 60 reti. Dopo, la breve parentesi a Ruvo in categoria C1 ed il rientro a Giovinazzo, questa volta nelle fila dell’Atletico, dove vince un campionato di C1 e percorrendone il seguente in B. Ancora a Giovinazzo, dopo la fusione delle due squadre di paese, porta a termine due stagioni che gli rimarranno nel cuore, e nelle quali disputerà per due volte i play off.

Come non ricordare Raffaele, il pivot di marmo delle storiche infinite battaglie in campo contro la punta di diamante che fu biancorossa (e che gli appassionati ricorderanno), e contro quelle a seguire negli anni; ambidestro, forte ed elastico come pochi altri, ottimo nella protezione di palla e difficile da marcare, caratteristiche tutte custodite in corpo minuto, cuore grande e testa immobile sull’avversario. Un ottimo giocatore, che affronta con serietà il suo impegno e che non vede l’ora di dimostrarlo anche qui: “Adesso mi aspetta una nuova ed affascinantissima avventura, non vedo l’ora di iniziare e dimostrare il mio valore!”

Nell’ultima stagione disputata Raffaele si guadagna sino a metà campionato il record di capocannoniere del nostro girone di serie B, fino a quando un infortunio rimediato nell’ultima giornata del girone di andata lo costringe al riposo forzato per 10 turni. Nel suo curriculum quindi la vittoria, nel 2007, del campionato di B e, nel 2009, di C1.

"Appena ho saputo dal DS Lasorsa della possibilità di approdare al Real ho subito accettato, è arrivato il momento di cambiare aria dopo due stagioni molto appaganti in cui devo ringraziare, e come non poterlo fare?!, il Mister Milella che mi ha permesso con il suo splendido lavoro di migliorarmi sempre di più e di raggiungere traguardi inaspettati, come la quasi promozione in A2 sfiorata l’anno scorso. Quest’anno ho la fortuna di essere accompagnato da altri miei amici di Giovinazzo con cui ho condiviso mille gioie; ho avuto anche la possibilità di conoscere i miei nuovi compagni di squadra e sono convinto, vista la rosa giocatori, di poter raggiungere insieme grandi traguardi. Prometto di dare il massimo per questa maglia, ed onorarla fino alla fine come ho sempre fatto, con grande professionalità e rispetto verso tutti.

Dopo le tante sfide affrontate da avversari conosco molto bene la dirigenza molfettese, alcuni giocatori ed il nuovo allenatore, sono certo di poter lavorare con persone serie e di cui ho grande rispetto. Inoltre sono contento di ritrovare un mio grande amico insieme al quale ho vissuto 6 stagioni, Antonio Lucivero: più che un amico, un fratello maggiore.”

Giovani, con buona esperienza e tanta grinta piena di passione e cuore: sono questi i ragazzi in biancorosso per la stagione che verrà, un esperimento quasi tutto nostrano ma che si prospetta già a partire da qui una gran bella sfida verso se stessi ed i traguardi per cui lottare insieme.

Un grande in bocca al lupo a Raffaele e per il resto la parola al campo!

WEB TV

WEBtv