hockeyestrelas29102019Molfetta. Cuore, determinazione, emozioni e tecnica: Con questi elementi, “le stelle del sud”, trasformano una semplice partita di hockey in uno spot pubblicitario per l’intero movimento e campionato: questa è stata la gara vittoriosa dell’Estrelas Molfetta (8-4 il finale) contro il Montecchio.

Una vittoria cercata con il cuore e determinazione dai biancorossi per dedicarla al mister Pino Marzella, assente sulla panchina per motivi personali, che ha seguito la gara a distanza rimanendo in contatto con il suo secondo, Giovanna Maurantonio, e il direttore sportivo Massimo Napoli. La temporanea indisponibilità del tecnico ha promosso la “sua allieva” alla guida della squadra che ha festeggiato vittoriosamente il suo esordio in serie A2 diventando, cosi, la prima donna in panchina in questa stagione.

L’Estrelas parte con determinazione, dopo nemmeno 40 secondi, Luca Santeramo apre la sagra del gol seguito, dopo 10 minuti”, da Maurizio Sinisi, che con una “pennellata” trasformando in un “quadro d’autore” un’azione corale. Il 3-0 per le “stelle del sud” porta la firma di Vincenzo Bavaro. I veneti reagiscono e Andre Delle Carbonare trova il gol per i suoi, ci pensa il “difensore” Luca Santeramo a dettare legge e a gonfiare la rete avversaria per il momentaneo 4-1.

La partita s’infiamma, i veneti hanno un sussulto d’orgoglio e attaccano a testa bassa, i biancorossi controllano la gara, Zanini, per i bianco-verdi, trova il gol. Sinisi subisce fallo, ed è rigore, dal dischetto il biancorosso con freddezza realizza il 5-2. Nei minuti finali della prima frazione prima Dalle Carbone e poi Clodelli fissano il parziale sul 5-4.

Nella ripresa, l’Estrelas, sale in cattedra e impartisce la lezione, il molfettese, Sinisi allunga lo “score” mettendo a segno una tripletta personale in questa gara. Qualche minuto più tardi un “super” Luca Santeramo trasforma un penalty.

Le “stelle” biancorosse si trasformano in “super Stelle” è incantano la platea e “super Luca” trafigge l’incolpevole portiere ospite, per la sua quarta rete dell’incontro consolidando con le otto reti stagioni la seconda posizione nella classifica cannoniere aspirando alla “stecca d’oro”, nel finale i biancorossi sbagliano un penalty ma, ormai il risultato di 8-4 è acquisito tra l’apoteosi del pubblico.

In classifica, i biancorossi, salgono in seconda posizione dietro al Cremona, in compagnia di Modena, Grosseto e Thiene ad un punto dalla capolista. Adesso i ragazzi di Pino Marzella sono attesi da due trasferte impegnative a Pordenone e a Cremona.