sefamolfetta21102019Molfetta. Dopo l’eliminazione il Coppa Divisione le Aquile Molfetta del sodalizio di Donato de Giglio vincono meritatamente l’incontro ostico in campionato contro il Real Dem al PalaRoma di Montesilvano. 

Capitan Pedone e compagni con la vittoria esterna salgono a quota 7 punti vincendo il match con il punteggio di 6-1. Primo tempo praticamente a senso unico (dopo i primi spunti dei padroni di casa) infatti i biancorossi chiudono la prima frazione sul vantaggio di 4-0 reti siglate da: Dell’Olio, Divincenzo, Mazzone e Murolo.  Nel secondo tempo Lopopolo non è costretto a grandi interventi ed i molfettesi controllando il risultato con buone trame di gioco: Dell’Olio sigla sua tripletta di giornata (due reti in meno di 1’) e Yamada mette a segno  sul finale la rete della bandiera.

PRIMO TEMPO. Sefa Molfetta costretta a rinunciare a Capuano, Barbolla e De Cillis e Real Dem del presidente Enea D’Alonzo senza due pedina importanti tra cui il maggior terminale offensivo Edgar Schurtz. Il quintetto iniziale scelto da mister Rutigliani è composto da: Lopopolo tra i pali, Pedone, Di Benedetto, Dell’Olio e Murolo. Dopo i primi spunti dei padroni di casa, il solito Dell’Olio porta in vantaggio le Aquile Molfetta al 1’49’’. I ritmi si alzano e il Dem si affida alle qualità di Yamada ma Lopopolo risponde presente. Ancora l’estremo difensore biancorosso blinda la porta ancora su Yamada e sulla conclusione di Caffarelli. Dopo 5’ subentra Mazzone il quale si fa murare il tiro da Casati. Costantini spreca tutto davanti a Lopopolo al 9’ e sul lato opposto Di Benedetto al 12’ coglie il palo. Al 12’43’’ raddoppiano le Aquile Molfetta con Divincenzo: Casati non perfetto sulla conclusione del numero 17 da banda sinistra. In meno di un giro di lancette Di Benedetto serve in maniera perfetta Mazzone: 3-0 freddezza del pivot in maglia numero 10.  Al 16’26’’ Casati si rifugia in angolo sulla conclusione potente di Mazzone e Murolo si fa respingere la conclusione. Al 18’55’’ il molfettese doc, Murolo, non sbaglia portando a quattro le reti di giornata.

SECONDO TEMPO. Ripresa di gioco in cui i molfettesi partono benissimo: Pedone salta due avversari ma Casati si salva e Dell’Olio dopo aver intercettato la sfera calcia fuori davanti all’estremo difensore locale. Capitan Caffarelli prova a scuotere i suoi ma colpisce solo l’esterno della rete e Yamada calcia di poco fuori. Le Aquile si riaffacciano premendo sull’acceleratore: Casati determinante su Dell’Olio e Mazzone e successivamente ancora il pivot biancorosso coglie un palo incredibile. Sul vantaggio di 4-0 (conquistato nel primo tempo) le Aquile Molfetta colgono l’ennesimo palo di giornata con Mazzone, il Dem prova ad accorciare ma le conclusioni dalla distanza terminano fuori. Di Benedetto e Divincenzo illudono non riuscendo ad andare in goal e Lopopolo è sicuro sul solito Yamada. Il “mastino” in maglia numero 2 e Pedone calciano fuori di poco alto per le Aquile Molfetta. I padroni di casa in maglia gialla non riescono a creare grandi occasioni e Casati è costretto a commettere il quinto fallo al limite dell’area di rigore pertanto mister Morgione a 5’ dal termine rischia capitan Caffarelli come quinto di movimento. Il Dem non riesce a gestisce al meglio il quinto di movimento e Dell’Olio in meno di un 1’ sigla due goal al 16’19’’ e 17’09’’ mettendo a segno la sua tripletta di giornata. Yamada sul finale al 19’41’’ sigla la cosidetta rete della bandiera (1-6).

 Nella prossima giornata la Sefa Molfetta sarà impegnata nel big match, 4^ giornata di campionato, ontro  il G.S Giovinazzo sabato 26 ottobre nel fortino biancorosso alle 16.00.