Banner sfondo 2 TEAM BRILLANTE CERCA TE (6)

larossa9082018Molfetta. Mister Camporeale l'ha definita una leonessa. E non può non avere ragione: Flora La Rossa è biancorossa ufficialmente da poche ore ma suona già la carica a tutto l'ambiente.

Anni e anni a rincorrere un pallone tra calcio a 11 e calcio a 5, con quel mancino fatato che tante gioie ha regalato ma negli occhi sempre quella voglia di vincere. Mai cambiata. Anzi, aumentata di anno in anno.
Tante le sirene in questi mesi, tante le squadre pronte a fare carte false per vestirla con la propria maglia tanto in serie C quanto in serie A2. Ma per La Rossa nessun dubbio: solo e soltanto Molfetta. Solo e soltanto Makula.
«Questo è il momento di dedicarmi alla mia rivincita personale», spiega, «tanto che ho scelto Molfetta e la Makula per la mia voglia di rimettermi in gioco. Qui trovo un gruppo fantastico, un progetto che sta crescendo e una squadra tra le migliori da anni in Puglia: abbiamo tutto per vincere. E io voglio vincere con questa maglia».
Lo scorso anno ha già calcato il parquet del PalaFiorentini da avversaria con il Bitonto, trascinato a una storica vittoria sul parquet molfettese dove tra dribbling e gol riuscì a strappare gli applausi del pubblico, pronto adesso ad abbracciarla.
«Alle mie ex compagne del Bitonto spero di aver lasciato quello che io ho appreso in tutti questi anni: spirito di sacrificio, complicità di squadra, voglia di vincere con una sana competizione. A loro auguro una stagione piena di soddisfazioni perché il mio cuore per metà sarà sempre del Bitonto», afferma prima di un passaggio sull'esperienza al Bisceglie Femminile «che ho lasciato per motivi lavorativi».
«Sono molto carica e non vedo l'ora di iniziare: quest'anno sarà ancora più competitivo e ancora più bello cercare di vincere tutto», conclude.


larossa9082018Molfetta. Mister Camporeale l'ha definita una leonessa. E non può non avere ragione: Flora La Rossa è biancorossa ufficialmente da poche ore ma suona già la carica a tutto l'ambiente.

Anni e anni a rincorrere un pallone tra calcio a 11 e calcio a 5, con quel mancino fatato che tante gioie ha regalato ma negli occhi sempre quella voglia di vincere. Mai cambiata. Anzi, aumentata di anno in anno.
Tante le sirene in questi mesi, tante le squadre pronte a fare carte false per vestirla con la propria maglia tanto in serie C quanto in serie A2. Ma per La Rossa nessun dubbio: solo e soltanto Molfetta. Solo e soltanto Makula.
«Questo è il momento di dedicarmi alla mia rivincita personale», spiega, «tanto che ho scelto Molfetta e la Makula per la mia voglia di rimettermi in gioco. Qui trovo un gruppo fantastico, un progetto che sta crescendo e una squadra tra le migliori da anni in Puglia: abbiamo tutto per vincere. E io voglio vincere con questa maglia».
Lo scorso anno ha già calcato il parquet del PalaFiorentini da avversaria con il Bitonto, trascinato a una storica vittoria sul parquet molfettese dove tra dribbling e gol riuscì a strappare gli applausi del pubblico, pronto adesso ad abbracciarla.
«Alle mie ex compagne del Bitonto spero di aver lasciato quello che io ho appreso in tutti questi anni: spirito di sacrificio, complicità di squadra, voglia di vincere con una sana competizione. A loro auguro una stagione piena di soddisfazioni perché il mio cuore per metà sarà sempre del Bitonto», afferma prima di un passaggio sull'esperienza al Bisceglie Femminile «che ho lasciato per motivi lavorativi».
«Sono molto carica e non vedo l'ora di iniziare: quest'anno sarà ancora più competitivo e ancora più bello cercare di vincere tutto», conclude.

WEB TV

WEBtv