Banner sfondo 2 I VIAGGI DI AGATA - 060917

notiziepositive260318Molfetta. Gli Allievi si posizionano al 3° posto mentre la juniores chiude a metà classifica.

Gran bel risultato per il settore giovanile della Molfetta Calcio al primo anno di attività dopo la promozione della prima squadra nel campionato di Eccellenza Pugliese.

Al di là dei risultati raggiunti, comunque ottimi, molti ragazzi molfettesi hanno intrapreso l’attività agonistica” - dichiara il responsabile del settore giovanile, nonché socio della Molfetta Calcio, Paolo de Gennaro- “È questo il nostro traguardo più importante. Siamo ancora all’inizio e vogliamo continuare a dare dignità al calcio molfettese e a coltivare giocatori. Molfetta, infatti, negli ultimi anni ha perso questa piacevole tradizione. Il prossimo anno, tra l’altro, inseriremo anche la categoria giovanissimi e la nostra juniores, a meno di ritardi clamorosi nel termine dei lavori di ristrutturazione, disputerà i propri match casalinghi al Paolo Poli; proprio come la prima squadra”.

Gli Allievi hanno fatto molto bene nel girone di andata del proprio campionato provinciale, chiuso al primo posto senza alcuna sconfitta, e hanno concluso l’annata con un’ottima terza piazza”- aggiungeDanilo Scardigno, Team Manager delle giovanili della Molfetta Calcio - “mentre la juniores va lodata, al di là della posizione raggiunta, perché ha disputato l’intero campionato con tanti ragazzi sotto età; ovvero con circa dieci ragazzi del 2000 in un campionato caratterizzato da squadre piene zeppe di giocatori classe ’99. Molti ragazzi devono, però, crescere sotto il profilo umano e caratteriale se ambiscono a diventare giocatori della Molfetta Calcio”.

Un plauso della società va a tutto lo staff tecnico e ai collaboratori che hanno contribuito a questa annata e alla crescita dei ragazzi, con una menzione speciale per i tecnici che si alternati alla guida degli Allievi, Cosmo Albertini, Nando Bartoli e Mauro Minervini, e al mister della juniores Vincenzo Petruzzella che dichiara: “Abbiamo iniziato l’annata letteralmente da zero non potendo contare su ragazzi dello scorso anno. Piano piano abbiamo costruito un bel gruppo ben affiatato ed affidabile, io e il mio staff (Messina, Spadavecchia, Capurso) non abbiamo mai tralasciato nulla sotto l'aspetto organizzativo e calcistico e siamo stati ripagati alla grande. La strada, però, è lunga, e occorre pazienza per insegnare calcio, partendo in primis dai più piccoli. Ci sono almeno 4/5 ragazzi che possono perlomeno integrare la prima squadra e con il tempo giocando con gente più esperta possono ambire a giocare stabilmente con la maglia del Molfetta dopo l’esordio di quest’anno. Il prossimo anno si preannuncia più che positivo e speriamo, magari, di vincere quel campionato juniores che a Molfetta manca da più di dieci anni”.


notiziepositive260318Molfetta. Gli Allievi si posizionano al 3° posto mentre la juniores chiude a metà classifica.

Gran bel risultato per il settore giovanile della Molfetta Calcio al primo anno di attività dopo la promozione della prima squadra nel campionato di Eccellenza Pugliese.

Al di là dei risultati raggiunti, comunque ottimi, molti ragazzi molfettesi hanno intrapreso l’attività agonistica” - dichiara il responsabile del settore giovanile, nonché socio della Molfetta Calcio, Paolo de Gennaro- “È questo il nostro traguardo più importante. Siamo ancora all’inizio e vogliamo continuare a dare dignità al calcio molfettese e a coltivare giocatori. Molfetta, infatti, negli ultimi anni ha perso questa piacevole tradizione. Il prossimo anno, tra l’altro, inseriremo anche la categoria giovanissimi e la nostra juniores, a meno di ritardi clamorosi nel termine dei lavori di ristrutturazione, disputerà i propri match casalinghi al Paolo Poli; proprio come la prima squadra”.

Gli Allievi hanno fatto molto bene nel girone di andata del proprio campionato provinciale, chiuso al primo posto senza alcuna sconfitta, e hanno concluso l’annata con un’ottima terza piazza”- aggiungeDanilo Scardigno, Team Manager delle giovanili della Molfetta Calcio - “mentre la juniores va lodata, al di là della posizione raggiunta, perché ha disputato l’intero campionato con tanti ragazzi sotto età; ovvero con circa dieci ragazzi del 2000 in un campionato caratterizzato da squadre piene zeppe di giocatori classe ’99. Molti ragazzi devono, però, crescere sotto il profilo umano e caratteriale se ambiscono a diventare giocatori della Molfetta Calcio”.

Un plauso della società va a tutto lo staff tecnico e ai collaboratori che hanno contribuito a questa annata e alla crescita dei ragazzi, con una menzione speciale per i tecnici che si alternati alla guida degli Allievi, Cosmo Albertini, Nando Bartoli e Mauro Minervini, e al mister della juniores Vincenzo Petruzzella che dichiara: “Abbiamo iniziato l’annata letteralmente da zero non potendo contare su ragazzi dello scorso anno. Piano piano abbiamo costruito un bel gruppo ben affiatato ed affidabile, io e il mio staff (Messina, Spadavecchia, Capurso) non abbiamo mai tralasciato nulla sotto l'aspetto organizzativo e calcistico e siamo stati ripagati alla grande. La strada, però, è lunga, e occorre pazienza per insegnare calcio, partendo in primis dai più piccoli. Ci sono almeno 4/5 ragazzi che possono perlomeno integrare la prima squadra e con il tempo giocando con gente più esperta possono ambire a giocare stabilmente con la maglia del Molfetta dopo l’esordio di quest’anno. Il prossimo anno si preannuncia più che positivo e speriamo, magari, di vincere quel campionato juniores che a Molfetta manca da più di dieci anni”.

WEB TV

WEBtv