Banner sfondo 2 I VIAGGI DI AGATA - 060917

degioia040417Al giorno d’oggi è sempre più difficile riuscire a risparmiare e, per chi ci riesce, risulta sempre più complessa la scelta dello strumento a cui destinare i propri soldi.

Bisogna avere chiare le regole che ci permettono di indirizzare la nostra scelta senza rinunciare alla serenità di rivedere i nostri soldi nel tempo evitando che le dinamiche finanziarie portino alla perdita dei nostri soldi.

Prima di tutto ricordate che RISCHIO E RENDIMENTO SONO DUE FACCE DELLA STESSA MEDAGLIA. Per cui non chiedete ai vostri soldi profitti eccezionali, potreste restare scottati.

In seconda cosa ricorda: SOTTOSCRIVI CIO’ CHE CAPISCI, SE NON CAPISCI EVITA. Se chiedete la certezza di rivedere i vostri sodi evitate contenitori che “investono i vostri soldi” anziché proteggerli.

Terza cosa: MONITORA CONSTANTEMENTE I TUOI SOLDI. I check up sono fondamentali per misurare lo stato di salute dei nostri soldi.

Questi due piccoli consigli ci aiuteranno a fare delle scelte importanti evitando di acquistare servizi che hanno scopi diversi da quelli da noi ricercati.

Sono tante le filosofie che i gestori dei vostri soldi adottano per ottenere risultati apprezzabili, ma non sempre si raggiunge il risultato sperato: in questo caso esistono le cosiddette GESTIONI SEPARATE che garantiscono contrattualmente i vostri soldi. La garanzia Contrattuale è l’unica garanzia di cui vi potete fidare perché “ le pacche sulle spalle oppure i rapporti fiduciari con l’intermediario non vi mettono al riparo da turbolenze finanziare che rischiano di veder svanire i vostri soldi”. Ma se il patto contrattuale che la Compagnia ha fatto con voi è stato quello di garantirvi il capitale, quello, verrà rispettato.

Le gestioni separate appartengono alla categoria di assicurazioni classificate di RAMO I° (OVVERO le assicurazioni sulla durata della vita umana). Questa categoria di risparmio sicuramente non vi farà arricchire, ma vi consentirà di “risparmiare in serenità” con la tranquillità di regole chiare e nette:

  1. CAPITALE GARANTITO

  2. RENDIMENTO MINIMO GARANTITO

  3. CONSOLIDAMENTO DEL RISULTATO

Unica pecca di queste forme di risparmio sono le PENALI (costi in caso di uscita anticipata) che si applicano sul capitale versato.

Oggi si verifica sempre più il fenomeno per cui le Compagnie incominciano a indirizzare i propri clienti verso gestioni più fluttuanti eliminando le garanzia di capitale oppure mixando la serenità della Gestione Separata alla opportunità dei mercati.

Questa può essere un soluzione molto valida di risparmio (in quanto la diversificazione è un concetto di indiscusso valore) ma dovete sapere che, se i mercati non saranno in grado di generare crescita, una parte dei vostri soldi (e cioè proprio quella parte che è stata conferita nel fondo non garantito) sarà considerata a rischio (basso, medio, alto relativamente alla scelta dei fondi tra monetario, obbligazionario e azionario).

Quando decidi di risparmiare fai sempre domande chiare al tuo intermediario e, se le risposte non sono altrettanto chiare, evita di sottoscrivere: potresti restare deluso!!!

A cura di Saverio Claudio Digioia

Seguimi sulla pagina Face Book SAVERIO DIGIOIA – CONSULENTE ASSICURATIVO PERSONALE ERGO https://www.facebook.com/saverio.digioia.professional/?ref=bookmarks


degioia040417Al giorno d’oggi è sempre più difficile riuscire a risparmiare e, per chi ci riesce, risulta sempre più complessa la scelta dello strumento a cui destinare i propri soldi.

Bisogna avere chiare le regole che ci permettono di indirizzare la nostra scelta senza rinunciare alla serenità di rivedere i nostri soldi nel tempo evitando che le dinamiche finanziarie portino alla perdita dei nostri soldi.

Prima di tutto ricordate che RISCHIO E RENDIMENTO SONO DUE FACCE DELLA STESSA MEDAGLIA. Per cui non chiedete ai vostri soldi profitti eccezionali, potreste restare scottati.

In seconda cosa ricorda: SOTTOSCRIVI CIO’ CHE CAPISCI, SE NON CAPISCI EVITA. Se chiedete la certezza di rivedere i vostri sodi evitate contenitori che “investono i vostri soldi” anziché proteggerli.

Terza cosa: MONITORA CONSTANTEMENTE I TUOI SOLDI. I check up sono fondamentali per misurare lo stato di salute dei nostri soldi.

Questi due piccoli consigli ci aiuteranno a fare delle scelte importanti evitando di acquistare servizi che hanno scopi diversi da quelli da noi ricercati.

Sono tante le filosofie che i gestori dei vostri soldi adottano per ottenere risultati apprezzabili, ma non sempre si raggiunge il risultato sperato: in questo caso esistono le cosiddette GESTIONI SEPARATE che garantiscono contrattualmente i vostri soldi. La garanzia Contrattuale è l’unica garanzia di cui vi potete fidare perché “ le pacche sulle spalle oppure i rapporti fiduciari con l’intermediario non vi mettono al riparo da turbolenze finanziare che rischiano di veder svanire i vostri soldi”. Ma se il patto contrattuale che la Compagnia ha fatto con voi è stato quello di garantirvi il capitale, quello, verrà rispettato.

Le gestioni separate appartengono alla categoria di assicurazioni classificate di RAMO I° (OVVERO le assicurazioni sulla durata della vita umana). Questa categoria di risparmio sicuramente non vi farà arricchire, ma vi consentirà di “risparmiare in serenità” con la tranquillità di regole chiare e nette:

  1. CAPITALE GARANTITO

  2. RENDIMENTO MINIMO GARANTITO

  3. CONSOLIDAMENTO DEL RISULTATO

Unica pecca di queste forme di risparmio sono le PENALI (costi in caso di uscita anticipata) che si applicano sul capitale versato.

Oggi si verifica sempre più il fenomeno per cui le Compagnie incominciano a indirizzare i propri clienti verso gestioni più fluttuanti eliminando le garanzia di capitale oppure mixando la serenità della Gestione Separata alla opportunità dei mercati.

Questa può essere un soluzione molto valida di risparmio (in quanto la diversificazione è un concetto di indiscusso valore) ma dovete sapere che, se i mercati non saranno in grado di generare crescita, una parte dei vostri soldi (e cioè proprio quella parte che è stata conferita nel fondo non garantito) sarà considerata a rischio (basso, medio, alto relativamente alla scelta dei fondi tra monetario, obbligazionario e azionario).

Quando decidi di risparmiare fai sempre domande chiare al tuo intermediario e, se le risposte non sono altrettanto chiare, evita di sottoscrivere: potresti restare deluso!!!

A cura di Saverio Claudio Digioia

Seguimi sulla pagina Face Book SAVERIO DIGIOIA – CONSULENTE ASSICURATIVO PERSONALE ERGO https://www.facebook.com/saverio.digioia.professional/?ref=bookmarks