Banner sfondo 2 I VIAGGI DI AGATA - 060917

Liverpool492019Quando si parla di Liverpool, non si può prescindere dalla musica. È qui che sono nati i Beatles e il solo pensiero di poter percorrere le strade da loro calpestate riempie di gioia tutti gli appassionati di musica!

C’è tanto da vedere in questa affascinante città, passeggiando sotto un cielo di un azzurro intenso da cui fa capolino qualche nuvola (a dispetto di chi crede che in Inghilterra sia sempre tutto grigio!).

Iniziate dall'Albert Dock, un complesso architettonico dichiarato Patrimonio dell’Umanità Unesco. Circondato da enormi palazzi vittoriani, e superbamente ristrutturato, il primo in Gran Bretagna ad essere costruito utilizzando solo mattoni e ferro, è un impressionante blocco alto cinque piani che circonda il bacino del porto dove, in passato, venivano scaricati cotone, tabacco e zucchero.

Restando in zona, potrete ammirate le Tre Grazie, tra cui l'iconico Royal Liver Building, un grattacielo costruito tra il 1908 e il 1911 che fino al 1932 fu l’edificio più alto d’Europa, e godervi il panorama dal Pier Head, che comprende anche il «Port of Liverpool Building» e il "Cunard Building" (dal nome del canadese Samuel Cunard, proprietario della prima linea marittima Liverpool-Halifax-Boston).

Raggiungendo il fiume Mersey che si getta nel mare d’Irlanda, e costeggiando il Liver Building, si giunge al Ferry Terminal. Da qui, con il traghetto Ferry Mersey si può fare una mini crociera di 50 minuti e ammirare lo skyline della città.

La statua in bronzo dei Beatles realizzata da Andrew Edward, si trova proprio sul Pier Head. Talmente bella da far sembrare John, Paul, George e Ringo quasi reali.

Tornati a terra, si può raggiungere un posto fighissimo: il British Music Experience, il nuovissimo museo sulla musica britannica aperto agli inizi di marzo 2017.

Se voleste allontanarvi un poco da Liverpool, sul lato ovest del Mersey si trova Birkenhead, collegata con gallerie e servizi di traghetto. Nei pressi della galleria vi sono le rovine di un'abbazia benedettina del 12° secolo con una sala capitolare, la cripta e il refettorio. Birkenhead Park, è un luogo quasi bucolico, con due laghi e un ponte ornato. Mentre la Williamson Art Gallery ha un'eccellente collezione di quadri e porcellane, insieme con materiale sulla storia della città.

Tornati nella patria dei Beatles, camminando su Mathew Street, la via in cui è nato il mito del gruppo, troverete The Beatles Story, il museo che ripercorre tutte le tappe della storia dei mitici Fab 4, dalla loro infanzia fino al loro scioglimento; e una ricostruzione del Cavern Club, il locale in cui si esibivano i Fab 4. Appoggiato al muro di fronte all’ingresso del locale, la statua del giovane John Lennon. Chi non si scatta una foto con lui?! :-)

Qui tutto profuma di musica, sembra di fare un salto negli anni Sessanta, e non è affatto meramente «turistico» come si potrebbe immaginare.

Altri luoghi a loro collegati sono il Cavern Walks (murales da Cynthia Lennon), The Beatles Shop e 20 Forthlin Road, ex casa di McCartney. La struttura è aperta al pubblico e presenta cimeli dei Beatles e foto.

Passando per Church Street, la via dello shopping, potete scegliere di visitare: la vicina Tate Gallery, che ha sale espositive e gallerie dedicate all'arte contemporanea; il Merseyside Maritime Museum, sede di interessanti mostre su popoli emigranti illustrate con modellini di navi e imbarcazioni storiche. Affascinanti sono i reperti relativi alle storie del Titanic e Lusitania, due delle più tragiche navi della storia.

Merita una visita anche il vicino Story U-boat, che descrive la vita a bordo di un sottomarino in tempo di guerra.

Spostandovi su Hope Street, situate alle due estremità, troverete due cattedrali. La Cattedrale anglicana di Liverpool, consacrata nel 1978, che è la più grande in Gran Bretagna, e la Cattedrale Metropolitana cattolica, completata nel 1967, dal design moderno con finestre di vetro mozzafiato.

William Brown Street è forse la più bella e suggestiva strada di Liverpool, ed ospita la San Giorgio Hall, la cui facciata è decorata con maestose colonne e statue corinzie; la sua sontuosa Sala Grande possiede uno dei più grandi organi del mondo, ed è spesso utilizzata per concerti; belli i giardini con statue sul retro del palazzo; e la Walker Art Gallery, il museo più noto di Liverpool, che vanta una ricca collezione di opere di maestri italiani, fiamminghi e francesi dal 14° secolo ad oggi.

Un passaggio dovete farlo assolutamente per la Public Library, la biblioteca pubblica ma di una bellezza disarmante! Un edificio antico dal cuore moderno che riflette pienamente l’anima della città. Al suo interno si alternano sale modernissime dotate di computer, ipad e connessioni internet, a sale antiche in cui studiare nel più assoluto silenzio

Leggi l'articolo su iviaggidiagata.it e visita la pagina Facebook.

 

I Viaggi di Agata
080.3354478 - info@iviaggidiagata.it
3341758150 (solo WhatsApp)
via G.Marconi, 26 - Molfetta (BA)
Apri la mappa: https://goo.gl/maps/jjXGwTPv4K12


Liverpool492019Quando si parla di Liverpool, non si può prescindere dalla musica. È qui che sono nati i Beatles e il solo pensiero di poter percorrere le strade da loro calpestate riempie di gioia tutti gli appassionati di musica!

C’è tanto da vedere in questa affascinante città, passeggiando sotto un cielo di un azzurro intenso da cui fa capolino qualche nuvola (a dispetto di chi crede che in Inghilterra sia sempre tutto grigio!).

Iniziate dall'Albert Dock, un complesso architettonico dichiarato Patrimonio dell’Umanità Unesco. Circondato da enormi palazzi vittoriani, e superbamente ristrutturato, il primo in Gran Bretagna ad essere costruito utilizzando solo mattoni e ferro, è un impressionante blocco alto cinque piani che circonda il bacino del porto dove, in passato, venivano scaricati cotone, tabacco e zucchero.

Restando in zona, potrete ammirate le Tre Grazie, tra cui l'iconico Royal Liver Building, un grattacielo costruito tra il 1908 e il 1911 che fino al 1932 fu l’edificio più alto d’Europa, e godervi il panorama dal Pier Head, che comprende anche il «Port of Liverpool Building» e il "Cunard Building" (dal nome del canadese Samuel Cunard, proprietario della prima linea marittima Liverpool-Halifax-Boston).

Raggiungendo il fiume Mersey che si getta nel mare d’Irlanda, e costeggiando il Liver Building, si giunge al Ferry Terminal. Da qui, con il traghetto Ferry Mersey si può fare una mini crociera di 50 minuti e ammirare lo skyline della città.

La statua in bronzo dei Beatles realizzata da Andrew Edward, si trova proprio sul Pier Head. Talmente bella da far sembrare John, Paul, George e Ringo quasi reali.

Tornati a terra, si può raggiungere un posto fighissimo: il British Music Experience, il nuovissimo museo sulla musica britannica aperto agli inizi di marzo 2017.

Se voleste allontanarvi un poco da Liverpool, sul lato ovest del Mersey si trova Birkenhead, collegata con gallerie e servizi di traghetto. Nei pressi della galleria vi sono le rovine di un'abbazia benedettina del 12° secolo con una sala capitolare, la cripta e il refettorio. Birkenhead Park, è un luogo quasi bucolico, con due laghi e un ponte ornato. Mentre la Williamson Art Gallery ha un'eccellente collezione di quadri e porcellane, insieme con materiale sulla storia della città.

Tornati nella patria dei Beatles, camminando su Mathew Street, la via in cui è nato il mito del gruppo, troverete The Beatles Story, il museo che ripercorre tutte le tappe della storia dei mitici Fab 4, dalla loro infanzia fino al loro scioglimento; e una ricostruzione del Cavern Club, il locale in cui si esibivano i Fab 4. Appoggiato al muro di fronte all’ingresso del locale, la statua del giovane John Lennon. Chi non si scatta una foto con lui?! :-)

Qui tutto profuma di musica, sembra di fare un salto negli anni Sessanta, e non è affatto meramente «turistico» come si potrebbe immaginare.

Altri luoghi a loro collegati sono il Cavern Walks (murales da Cynthia Lennon), The Beatles Shop e 20 Forthlin Road, ex casa di McCartney. La struttura è aperta al pubblico e presenta cimeli dei Beatles e foto.

Passando per Church Street, la via dello shopping, potete scegliere di visitare: la vicina Tate Gallery, che ha sale espositive e gallerie dedicate all'arte contemporanea; il Merseyside Maritime Museum, sede di interessanti mostre su popoli emigranti illustrate con modellini di navi e imbarcazioni storiche. Affascinanti sono i reperti relativi alle storie del Titanic e Lusitania, due delle più tragiche navi della storia.

Merita una visita anche il vicino Story U-boat, che descrive la vita a bordo di un sottomarino in tempo di guerra.

Spostandovi su Hope Street, situate alle due estremità, troverete due cattedrali. La Cattedrale anglicana di Liverpool, consacrata nel 1978, che è la più grande in Gran Bretagna, e la Cattedrale Metropolitana cattolica, completata nel 1967, dal design moderno con finestre di vetro mozzafiato.

William Brown Street è forse la più bella e suggestiva strada di Liverpool, ed ospita la San Giorgio Hall, la cui facciata è decorata con maestose colonne e statue corinzie; la sua sontuosa Sala Grande possiede uno dei più grandi organi del mondo, ed è spesso utilizzata per concerti; belli i giardini con statue sul retro del palazzo; e la Walker Art Gallery, il museo più noto di Liverpool, che vanta una ricca collezione di opere di maestri italiani, fiamminghi e francesi dal 14° secolo ad oggi.

Un passaggio dovete farlo assolutamente per la Public Library, la biblioteca pubblica ma di una bellezza disarmante! Un edificio antico dal cuore moderno che riflette pienamente l’anima della città. Al suo interno si alternano sale modernissime dotate di computer, ipad e connessioni internet, a sale antiche in cui studiare nel più assoluto silenzio

Leggi l'articolo su iviaggidiagata.it e visita la pagina Facebook.

 

I Viaggi di Agata
080.3354478 - info@iviaggidiagata.it
3341758150 (solo WhatsApp)
via G.Marconi, 26 - Molfetta (BA)
Apri la mappa: https://goo.gl/maps/jjXGwTPv4K12