Banner sfondo 2 I VIAGGI DI AGATA - 060917

AttacchinaggioMOLFETTA - “Inutile negarlo: non si è riusciti, nonostante gli sforzi, a convincere un numero sufficiente di italiani dell'importanza di questo voto.

Purtroppo va evidenziato che a determinare questo risultato hanno contribuito i tempi contratti della campagna referendaria e una strategia politico-mediatica che a lungo ha tenuto sotto silenzio il tema del referendum sulle trivelle. L'invito all'astensione venuto dal governo, inoltre, rimane una brutta pagina nella storia della democrazia italiana.

Hanno votato circa 15-16 milioni di italiani, quasi il doppio di quanti votarono nel 2013 per il PD e in maniera massiccia contro le trivelle. Parliamo dunque di una maggioranza nettissima rispetto al voto che ancor oggi legittima la premiership di Renzi.

Un governo attento alla democrazia, all'indomani di un esito referendario come questo, aprirebbe un serio dibattito pubblico sul futuro energetico del Paese”.


AttacchinaggioMOLFETTA - “Inutile negarlo: non si è riusciti, nonostante gli sforzi, a convincere un numero sufficiente di italiani dell'importanza di questo voto.

Purtroppo va evidenziato che a determinare questo risultato hanno contribuito i tempi contratti della campagna referendaria e una strategia politico-mediatica che a lungo ha tenuto sotto silenzio il tema del referendum sulle trivelle. L'invito all'astensione venuto dal governo, inoltre, rimane una brutta pagina nella storia della democrazia italiana.

Hanno votato circa 15-16 milioni di italiani, quasi il doppio di quanti votarono nel 2013 per il PD e in maniera massiccia contro le trivelle. Parliamo dunque di una maggioranza nettissima rispetto al voto che ancor oggi legittima la premiership di Renzi.

Un governo attento alla democrazia, all'indomani di un esito referendario come questo, aprirebbe un serio dibattito pubblico sul futuro energetico del Paese”.

WEB TV

WEBtv