Redazione_Online

Redazione_Online

Molfetta. L'ex Direttore Sportivo interrompe a malincuore, ma in comune accordo con la dirigenza, la collaborazione con la società biancorossa

molfettacalciogfrascati020722Dopo sei lunghi ed intensi anni di attività al servizio della Molfetta Calcio, durante i quali sono stati raggiunti insieme traguardi davvero importanti, si interrompe il rapporto con Gianluca Frascati, che dallo scorso 1° luglio non è più il Direttore Sportivo della società biancorossa. Dalla Promozione, sino alla vittoria del Campionato d’Eccellenza per giungere ai due anni in cui la Molfetta Calcio ha militato in serie D.

Queste le tappe che hanno accompagnato l’attività di Gianluca Frascati al servizio della società molfettese. Un rapporto che si conclude, a malincuore, in comune accordo con la stessa dirigenza della Molfetta Calcio.

«Lascio una società cresciuta a livello totale, sia dal punto di vista calcistico e sportivo che da quello sociale – è stato il commento di Gianluca Frascati – Una società in grado di darmi tanto a livello professionale così come a livello umano.

Seppure a malincuore, a causa di opportunità professionali parallele a quella che è il ruolo di un Direttore Sportivo, non ho rinnovato il mio rapporto con la società biancorossa. Già a metà stagione, la società mi aveva chiesto di incrementare la mia attività con la gestione di altri settori, ma sono stato costretto a rifiutare tale opportunità.

L’attività del Direttore Sportivo di una società che milita in serie D richiede moltissimo tempo ed io al momento non sono in grado di assicurarlo. La Molfetta Calcio merita impegno e dedizione.

Questo è il motivo per cui lascio il mio ruolo. Sono stati anni straordinari e la Molfetta Calcio rimarrà sempre nel mio cuore. Ritengo che il mio sia stato un lavoro svolto con decisione e determinazione, durante il quale non sono mancate le soddisfazioni, così come screzi e divergenze di visioni, superate sempre nell’interesse di questa società. Al di là di quella che sarà la mia attività futura, farò sempre il tifo per questi colori, nella speranza che quello di oggi sia soltanto un arrivederci.

Tengo tantissimo ad abbracciare e salutare tutti coloro che sono stati al mio fianco in questi 6 anni – ha proseguito Frascati – A partire dai presidenti che si sono alternati, dai quali ho ricevuto sempre tanta stima e fiducia, essenziali per lavorare, senza intromissioni di alcun tipo concedendosi carta bianca rispetto a scelte e valutazioni tecniche.

Altro importante ringraziamento va ai calciatori con cui ho lavorato e che hanno accettato da subito di mettersi a disposizione, senza tentennamento alcuno. In secondo luogo ringrazio segretari magazzinieri, responsabili del settore giovanile, nonché tutte le maestranze che, pur lavorando nell’ombra, hanno contribuito ad assicurare lo svolgimento dell’attività agonistica.

Così come saluto e ringrazio i tecnici della prima squadra e del settore giovanile che hanno affiancato la mia persona nel portare avanti i progetti della Molfetta Calcio. Tuttavia, il ringraziamento più grande – ha concluso – va ai tifosi che vorrei abbracciare uno ad uno. Proprio loro, con il loro supporto e la loro vicinanza alla squadra e alla società, hanno permesso e favorito la risalita dalla Promozione alla serie D della Molfetta Calcio, contribuendo fortemente alla rinascita del calcio molfettese».

La Molfetta Calcio, ringraziando Gianluca Frascati per l’importante attività svolta in questi anni, augura a lui un futuro ricco di successi e soddisfazioni.

Molfetta. Un grande traguardo per il Team Francesco Palomba, ma anche per tutta la comunità molfettese e biscegliese

molfettamirkodenichilo010722Grande stagione per l’ASD Palomba Francesco Wellness Club. Dopo le vittorie nelle competizioni dei primi sei mesi dell’anno, la neonata squadra di lotta molfettese porta a casa un altro grandioso risultato: due suoi atleti al Campionato Mondiale di lotta libera Under17.

Infatti al campione italiano Under17 dei kg 110, Martino Piliero, che da tempo ha acquisito il diritto a partecipare alla competizione mondiale, si è aggiunto Mirko De Nichilo che nella giornata di giovedì ha vinto la selezione nei kg 80, categoria che era rimasta senza titolare a causa dell’impossibilità a gareggiare del Campione Italiano U17.

Netta la vittoria da parte dell’atleta del Team Palomba che si è aggiudicato il match, contro un lottatore di Pisa, vice campione italiano nella categoria 80 kg, per superiorità tecnica in poco meno di un minuto.

Grande la soddisfazione da parte del giovane lottatore Mirko, biscegliese, che è riuscito a rimediare alla delusione del Campionato Italiano U17, quando nella categoria 92 kg si era aggiudicato “solo” la medaglia d’argento.

Ora non resta che aspettare le convocazioni ufficiali per il Mondiale che si terrà in Italia ad Ostia dal 25 al 31 luglio.

Sarà festa non solo per il Team Palomba ma anche per tutta la comunità molfettese e biscegliese.

Molfetta. L'imprenditrice molfettese ringrazia commossa la società calcistica: «È stato un anno meraviglioso, ricco di emozioni e soddisfazioni, ringrazio l'intero staff e tutti i tifosi»

molfettalezoche010722Loredana Lezoche non sarà più il Direttore Generale della Molfetta CalcioDopo un anno intenso, fatto di progetti e obiettivi raggiunti all’interno della stessa società biancorossa, alla scadenza naturale del mandato, in comune accordo con la dirigenza, si è deciso di non proseguire la strada intrapresa lo scorso anno.

«E’ stato un anno favoloso, ricco di emozioni e di innumerevoli soddisfazioni – ha commentato Loredana Lezoche – un anno che rimarrà per sempre nel mio cuore, capace di arricchire non soltanto le mie conoscenze, ma soprattutto la mia persona.

Ho avuto modo di lavorare con persone qualificate, dal valore umano ineccepibile e straordinario. Nello stesso tempo – ha proseguito Lezoche – ritengo di essere riuscita a trasmettere a questa società quella visione di sport e di competizione agonistica che mi appartiene, mirata essenzialmente al rispetto dei valori sportivi dentro e fuori il rettangolo di gioco.

Lascio, al momento, il ruolo di Direttore Generale della Molfetta Calcio consapevole che il futuro di questa società sarà più roseo. In merito a questo punto, esprimo grande soddisfazione, per l’entrata in società di cinque importanti imprese del nostro territorio, che contribuiranno a dare stabilità all’ambizioso progetto Molfetta Calcio.

Ringrazio tutto lo staff tecnico e dirigenziale per questo anno magnifico e ringrazio sentitamente tutti i tifosi per l’affetto dimostratomi durante la stagione sportiva che si è appena conclusa».

La Molfetta Calcio ringrazia a sua volta Loredana Lezoche per l’ottimo e prezioso lavoro svolto al servizio dei colori biancorossi, augurandole il meglio per il prosieguo della sua carriera.

 

Molfetta. Questo pomeriggio la nota influencer Taylor Mega darà il via alla gara tra DJ che si concluderà domenica 28 agosto con la premiazione del vincitore

molfettataylormega010722I dj di Puglia e dintorni possono iniziare a scaldare i piatti: il Gran Shopping Molfetta sta preparando un’opportunità da non perdere per tutti gli appassionati di musica: un contest fra Dj, professionisti e non, che regalerà al vincitore un’esperienza unica e un premio ambito.

A partire da oggi, venerdì 1° luglio, alle ore 18.30 con la presenza d’eccezione di Taylor Mega, la modella, influencer e imprenditrice italiana che ha un legame fortissimo con la musica, sarà a Molfetta per ascoltare i primi aspiranti disc jockey in gara.

Fino al 25 agosto tutti i dj che lo vorranno potranno iscriversi per essere selezionati ed esibirsi ogni venerdì, dalle 17 alle 20, durante i mesi di luglio e agosto. Saranno tre esibizioni, ma anche tre sfide per conquistare il premio più ambito, sfidarsi nella battaglia finale che si terrà domenica 28 agosto, sotto il giudizio di uno dei dj più amati di sempre, volto di Radio Deejay e M20, Maurizio Molella.

Per il vincitore in palio una dj station Pioneer DJ Controller e l’opportunità di farsi conoscere da grandissimi professionisti del settore. Non solo, ci sarà anche la giuria popolare che, munita di braccialetti colorati, ognuno abbinato ad un diverso dj, e di cuffie che consentono di non disturbare i clienti del centro commerciale, potrà votare esibendo il polso e quindi il colore abbinato all’artista preferito.

La finale si preannuncia esplosiva: si inizierà con la battle tra i migliori dj arrivati in finale grazie alla giuria popolare, che saranno poi valutati da tre grandissimi esperti della dancehall e si concluderà con uno show pazzesco a cura dei migliori dj italiani: il Deejay Time!

Molfetta. Con la nomina del neo timoniere biancorosso per le Aquile si prospetta una nuova e avventurosa stagione

molfettaaquile010722Le Aquile Molfetta comunicano di aver perfezionato l'accordo con mister Giampiero Recchia. Il nuovo responsabile tecnico della prima squadra, classe 1982, reduce dall’esperienza in serie A2 con l’Atletico Cassano, guiderà i biancorossi nella stagione sportiva 2022/202.

Il tecnico di Mola di Bari, ma originario di Ferrandina, in provincia di Matera, ha raggiunto l'accordo con la società del presidente Donato de Giglio per guidare le Aquile Molfetta nella seconda stagione in Serie A2.

Recchia è uno degli allenatori più promettenti del panorama pugliese, infatti il suo esordio in panchina è nella stagione 2015-2016 con il Just Mola che ha subito trascinato ai play off di Serie C2. L'anno successivo arriva la promozione in Serie C1 e dopo due stagioni con i molesi nella massima categoria del futsal regionale condita dalla finale regionale di coppa Puglia, arriva il giusto salto nel nazionale con il Futsal Capurso in Serie B 2019-2020.  Recchia trascina proprio il Capurso alla vittoria del campionato cadetto e nel 2020-2021 ottiene anche la salvezza con i bulldogs all'esordio in Serie A2.

Mister Recchia inoltre è Allenatore di Calcio a Cinque di Primo Livello infatti l’anno scorso ha sostenuto l’esame finale presso il centro tecnico della FIGC concludendo il suo percorso formativo con la tesi sul tema, La comunicazione non verbale durante la partita.

«Mister Recchia è stato fortemente voluto dalla società e da tutti noi - sottolineano subito il dirigente sportivo Gianluca de Simone e il D.G Michele Cuocciin quanto rispecchia in pieno i valori umani e tecnici che stavamo cercando. Abbiamo avuto un’ottima impressione sin da subito in quanto ha subito sposato il nostro progetto con entusiasmo e voglia di far bene».

«Ho sentito sin da subito fiducia da parte della società e di questo ringrazio il Presidente de Giglio e tutta la dirigenza che mi ha accolto e coinvolto nel progetto tecnico con tanto entusiasmo. –ammette subito mister Recchia- Ci siamo detti di sì perché abbiamo condiviso visioni e progetti, trovando sempre punti comuni su cui convergere.

Sono fortemente motivato a far bene e ho ritrovato le stesse motivazioni nella società. Cercherò di portare il mio lavoro, le mie esperienze. Lo faremo tutti, società, staff, giocatori, con l'obiettivo di crearne una nuova, comune, che identificherà le Aquile in questa stagione. Confrontandomi con Presidente e dirigenti- continua ancora il neo tecnico biancorosso- ho trovato una passione coinvolgente per la squadra. Questa passione dovrà guidarci durante la stagione. La società ha le idee chiare, la volontà di dare vita ad un nuovo ciclo per le Aquile, è la strada che abbiamo intrapreso e che porteremo avanti. Il tutto coniugando l'esperienza dei più grandi con la necessità di valorizzare i ragazzi interessanti già tesserati con noi».

In bocca al lupo e benvenuto nella grande famiglia delle Aquile Molfetta.

Molfetta. La società biancorossa di calcio a 5 femminile da oggi al lavoro su più fronti

molfettanox300622Oggi, venerdì 1 luglio, inizia ufficialmente la nuova stagione della Nox Molfetta, in vista della ripresa a settembre delle attività relative all’annata 2022/2023. La società biancorossa, presieduta da Luciano Savi, è già da settimane a lavoro per la programmazione di quello che sarà il futuro ormai prossimo.

La Nox Molfetta sarà impegnata su due fronti: quello della prima squadra che alla fine di questo campionato si è confermata in serie A2 e quello del settore giovanile in crescita non solo per numero di tesserate, ma anche per le figure specializzate che saranno i perni tecnici del vivaio molfettese, interamente dedicato a bambine e ragazze che vogliono giocare a calcio a 5 femminile.

Nelle prossime settimane ci saranno tutte le comunicazione ufficiali su società, staff tecnico, prima squadra e settore giovanile «ma abbiamo voluto - commenta il presidente Savi - che le prime uscite ufficiali stagionali fossero interamente dedicate al settore giovanile a dimostrazione di quanto crediamo in questo progetto e di quanto sia centrale nella programmazione del nostro futuro».

Per tale ragione il 6, il 18, il 22 e il 29 luglio, dalle 19 alle ore 20, presso i campi della Parrocchia Santa Famiglia ci saranno gli open day gratuiti per bambine e ragazze dai 5 ai 17 anni. Un modo per conoscere la realtà Nox e avvicinarsi allo sport.

 

Foto di Martina Camporeale

Molfetta. Da domani venerdì 1 a domenica 3 luglio tre serate da non perdere con l'attesa rassegna letteraria a cielo aperto

molfettaconversazionecontent300622Mancano poche ore all'inizio di Conversazioni dal Mare, l'attesissima rassegna letteraria ricca di ospiti prestigiosi, saggisti italiani, volti noti della Tv, giornalisti di inchiesta. La Kermesse che si svolgerà a Molfetta da domani a domenica tre luglio, giunta alla sesta edizione, si prefigge l'obiettivo di far uscire – letteralmente – gli autori dalle librerie per portarli in piazza, in incontri a cielo aperto.

Dopo le due anteprime che hanno visto protagonisti l’ex Presidente del Senato Pietro Grasso e l’autore e speaker radiofonico Luca Bianchini, è stato divulgato il programma dell’edizione 2022. Di seguito il programma completo della rassegna.

Si partirà, domani 1 luglio,alle ore 20 con un esordio letterario: quello dell’attrice e produttrice Francesca Neri che, per la prima, volta, si misura con un racconto, quello della sua vita. Nel suo Come carne viva, racconta senza omissioni, la vita di Francesca, appunto, per la quale la famiglia sogna una carriera da avvocata ma che, invece, scoprirà di avere un destino nel mondo del cinema. Con lei, dialogherà la giornalista Maria Grazia Rongo.

Alle ore 20.50 si cambierà registro con il secondo degli ospiti in locandina, Lirio Abbate. Giornalista, direttore de L’Espresso, autore di numerose inchieste giornalistiche sulle mafie e le collusioni dei politici con i boss, dal palco di corso Dante presenterà Stragisti. Da Giuseppe Graviano a Matteo Messina Denaro. Uomini e donne delle bombe di Mafia. Con lui, in questo incontro dallalto valore simbolico e concreto che cade nel trentesimo anniversario dalle stragi di Capaci e di via D’Amelio, dialogherà il giornalista Giovanni Di Benedetto.

Nella stessa serata, alle ore 21.40 Paolo Crepet condurrà gli spettatori a Lezioni di Sogni. Che cos'è il talento e come supportarlo? Come gestire il rapporto con la tecnologia e i social media? Come educare alla gentilezza, al rispetto, alla complessità? Queste sono alcune delle domande a cui lo psichiatra e sociologo cercherà di rispondere nell’incontro con la giornalista Grazia Rongo.

Ore 22.30, conclude i lavori della ricchissima prima serata il giornalista autore di numerose inchieste Marco Travaglio che ha recentemente firmato la prefazione di Ucraina, la guerra e la storia, e che, a colloquio con il giornalista Massimiliano Scagliarini, traccerà il cammino dell’informazione a partire da Tangentopoli fino ai giorni nostri caratterizzati, appunto, dal conflitto in corso.

La serata di sabato 2 luglio, alle ore 20.30, si apre con la slot sul tema economico la seconda giornata che vedrà conversare tra loro Andrea Prencipe, rettore della Luiss e autore - insieme a Massimo Sideri - del libro L’innovatore Rampante - L’ultima lezione di Italo Calvino con Dante Altomare, vice presidente esecutivo di Exprivia e consigliere di amministrazione del Politecnico di Bari. I due dialogheranno di innovazione, cambiamenti e futuro in un appuntamento moderato dal giornalista Luciano Sechi.

Ore 21.30. Aprirà una finestra sull’attualità l’incontro successivo con il reporter internazionale, corrispondente di guerra e cronista giudiziario Nello Scavo. Il reporter renderà una testimonianza viva e lucidissima del conflitto in Ucraina. Scavo, autore di numerosi scoop ripresi da testate internazionali come il New York Times e il Washington Post, è stato uno dei primi giornalisti italiani a raggiungere la capitale ucraina a metà febbraio scorso, quando la minaccia di un attacco russo si faceva sempre più insistente. La sua ultima opera, Kiev, più che un saggio è un vero e proprio diario di guerra di quei giorni. Ne parlerà, dal palco di Conversazioni dal Mare insieme al giornalista Cenzio Di Zanni,

Alle 22.30, Il gatto del Papa. Una piccola favola senza tempo è il titolo che, per l’ultimo incontro della seconda serata, porterà sul palco di Conversazioni l’autore e conduttore televisivo Flavio Insinna. In questa sua terza opera letteraria, il volto noto della tv racconta, con la sapienza, la leggerezza e la grande umanità che lo contraddistinguono, una ‘piccola favola’ ambientata a Roma, negli appartamenti del Pontefice, che va dritta al cuore di grandi e piccoli. Con lui converserà l’attore e presentatore Mauro Pulpito.

La serata di sabato 2 si concluderà, poi, con l’assegnazione del Premio Conversazioni dal Mare 2022 a uno degli ospiti.

Per la terza e ultima serata della rassegna si inizia con un doppio appuntamento. Alle ore 20.30 sul palco di Conversazioni il magistrato Valerio De Gioia e la giornalista Adriana Pannitteri. Il loro Nel nome del popolo televisivo , scritto a quattro mani, più che un libro è un’indagine che si fa riflessione totale. Affrontando una serie di casi di cronaca che hanno suscitato negli anni una incredibile attenzione mediatica, i due hanno firmato un interessante saggio sul fenomeno dei crimini a grande impatto mediatico. Ne parleranno con il giornalista Salvatore Petrarolo.

Nella stessa serata, alle ore 21.30 un'altra ospite d’eccezione sarà Chiara Tagliaferri in libreria con Strega Comanda Colore’. In una saga familiare, l’autrice racconta una storia di emancipazione, di sangue e d’amore… in una parola, una storia di streghe. Con lei dialogherà la giornalista Alessia De Pascale.

Alle 22.30 chiude i lavori della serata, l’attore Marco D’Amore, noto al grande pubblico soprattutto per essere il volto del personaggio Ciro Di Marzio della serie televisiva Gomorra. D’Amore è anche sceneggiatore e regista e, in quest’ultima veste, premiato ai Nastro d’argento al regista esordiente 2020. Nell’incontro conclusivo della sesta edizione della rassegna, dialogherà in un colloquio a tu per tu con la sceneggiatrice cinematografica Antonella Gaeta.

Ma quella che sta per iniziare si caratterizzerà per essere un’edizione decisamente pensata anche per i più piccoli con la sezione Conversazioni dal mare youngPer tutta la durata della manifestazione, sono previste attività per bambini e ragazzi. Venerdì primo luglio, dalle 19 alle 22.30, si darà vita a letture animate e kamishibai, ovvero spettacoli teatrali narrati grazie all’ausilio di disegni e piccole scenografie di carta.

Il 2 e 3 luglio, dalle 19 sarà presente il bibliomotocarro del maestro Antonio La Cava, ovvero una biblioteca su ruote che si trasformerà anche in ‘cinema speciale’ realizzato dagli stessi bambini che parteciperanno. Nelle stesse serate di sabato e domenica, inoltre, verranno lette parole di pace: poesie, filastrocche, favole e proiezioni all’aperto sul tema della pace.

Tutti i bambini potranno partecipare alle attività in autonomia: grazie all’utilizzo di braccialetti intelligenti, riportanti i dati di riferimento, i genitori potranno lasciare i più piccoli nell’area adibita alle attività per loro e partecipare alle presentazioni.

Si tratta di un programma ricchissimo e con presenze di caratura nazionale, come era stato anticipato, ma, d’altronde, dal 2017 a questa parte sono moltissimi i nomi del mondo della cultura e della attualità che sono stati ospiti di una kermesse che punta sempre più a divenire riferimento non solo per le novità librarie ma anche per i focus di carattere economico e politico.

«Conversazioni dal mare è una finestra sui nostri tempi. Ogni anno, riesce a fornire, in ognuna delle aree che trattiamo, una istantanea di quello che sta avvenendo nel nostro Paese. Siamo felici di aver dato vita a questa bella tradizione» il commento degli organizzatori che danno l’appuntamento a venerdì primo luglio. 

Molfetta. Dal 5 al 17 luglio torna lo storico teatro nazionale dei burattini con spettacoli giornalieri alle ore 19, 20 e 21

molfettateatroburattinicontent300622Per i più piccini, ma non solo, sarà una grande gioia sapere che da martedì 5 luglio e per circa due settimane ogni sera dalle 19 alle 21 presso la Villa Comunale ci sarà il Teatro dei burattini del maestro burattinaio Alessio Sasso.

Il giovanissimo burattinaio biscegliese, allievo di Isabella Rosa Ferrajolo, figlia del noto Michelangelo Ferrajolo della storica famiglia di burattinai, farà divertire e trascorrere ore di spensieratezza in compagnia delle divertenti avventure di Pulcinella e della sua allegra combriccola.

Gli spettacoli che si terranno presso la Villa Comunale si svolgeranno tutte le sere con tre turni orari, alle ore 19, alle ore 20 e alle ore 21. Ogni sera, a partire da domenica 5 a venerdì 17 luglio si assisterà a spettacoli diversi che rimarcano l'antica tradizione farsesca napoletana che da sempre fanno divertire e sognare grandi e piccini.

Costo biglietto, uno 2 euro, tre biglietti 5 euro. Durata dello spettacolo 30 minuti circa. 

 

Molfetta. Il presidente della società biancorossa De Giglio esprime la sua soddisfazione: «Importante ripartire da Michele e Gianluca. Affronteremo al meglio la prossima stagione»

molfettaquile300622Le Aquile Molfetta del patron Donato de Giglio ripartono per la stagione 2022/23 dalla professionalità del direttore generale Michele Cuocci e dalle qualità del direttore sportivo Gianluca de Simone.

Il presidente de Giglio ci tiene subito a focalizzarsi sui primi tasselli della prossima stagione per quanto riguarda la direzione generale della società biancorossa. Nel segno della continuità di un progetto serio, giovane ma soprattutto a lungo termine.

Il presidente de Giglio esprime così la sua soddisfazione: «La parola d’ordine sarà la programmazione con la massima trasparenza e tanta dedizione. Soprattutto nei momenti di grande difficoltà è stato svolto tanto lavoro e non ho avuto dubbi sul fatto che si ripartisse ancora da due colonne portanti di questa società con cui praticamente funziona tutto alla perfezione.

Vogliamo affrontare al meglio questa stagione con le varie sinergie delle piccole e grandi aziende del nostro territorio e trasmettere la passione del futsal.
Per i molfettesi, per i nostri tifosi e per chi da anni ci crede e ci sostiene possiamo dirlo senza nasconderci che saremo ancora in serie A2.

Stiamo lavorando sotto tutti gli aspetti per essere ancora competitivi e allo stesso tempo abbiamo dato priorità sempre di più a quello stemma e quel nome riportato sulla nostra maglia.

Per quanto riguarda il mercato stiamo puntando su atleti consapevoli del valore della nostra società ed in grado di portare entusiasmo e determinazione per i nostri colori. La priorità inoltre, sarà quello di migliorare tanto l’aspetto organizzativo puntando sempre più in alto».

Molfetta. In cartellone artisti fra i più brillanti del panorama jazzistico pugliese apprezzati oltre confine per talento e qualità di progetti

molfettajazzsax200622Si parte il 7 luglio con la bella rassegna musicale che rallegrerà le estati molfettesi nello storico lido Algamarina. La rassegna, porta la firma dell’art director Emma Ceglie, divulgatrice appassionata del linguaggio del jazz, nonché autrice di spettacoli e format culturali finalizzati alla valorizzazione del genere in questione.

«La Puglia è terra generosa, anche di jazz - ha dichiarato Ceglie - dunque, non è mai cosa semplice scegliere tra le tante eccellenze e relativi progetti che animano la scena di riferimento. Pertanto, trattandosi di una rassegna “incastonata” tra mare e stelle, ho preferito inserire in cartellone proposte easy listening».

Quattro serate che strizzano l’occhio alla leggerezza estiva, attraverso sonorità e repertori particolarmente fruibili e coinvolgenti. Standard jazz e latin, ritmi bossa e afro cubani ma anche composizioni inedite e incursioni nel rock '60/'70 caratterizzano, infatti, i live project dei musicisti presenti in calendario.

Si parte il 7 luglio con Vito di Modugno Trio, per poi procedere il 14 luglio con Aldo Bucci Latin 4th, il 21 luglio con Trip To Afrolatinjazz e terminare il 10 agosto, notte di San Lorenzo, con Trio Particular. Tutti gli appuntamenti avranno inizio alle ore 21.00 e si svolgeranno sulla terrazza vista mare del Lido. Sarà possibile, inoltre, prenotare un tavolo per degustare finger food e sorseggiare ottimi drink a bordo piscina.

Una proposta, dunque, non solo per gli appassionati del genere, ma per tutti coloro che vorranno trascorrere una piacevole serata all’insegna di ottima musica.

«Stiamo lavorando per offrire ai nostri clienti uno spazio sereno, dove potersi rilassare, prendersi cura di sé e del proprio tempo libero», ha spiegato Nicolò Lucivero, responsabile della ristorazione del Lido.

«Dopo due anni di pandemia, fatti di restrizioni e distanziamenti, abbiamo deciso di ricominciare a piccoli passi: fatti di cura, benessere e bellezza per i nostri clienti – ha aggiunto Valentina Mastropasqua, organizzatrice dell’evento - La bella stagione e la meraviglia della musica tornerà a fare capolino in questa struttura balneare che, da circa 50 anni, vede avvicendarsi generazioni, mode, tendenze - dai balli con i pantaloni a zampa negli anni ’70, ai lenti guancia a guancia dei jukebox, cotte estive e grandi amori - insomma, vogliamo che la melodia torni ad essere la cifra della nostra vita».

 

Foto da Pixabay

Pagina 1 di 1484

JoomBall - Cookies

© 2022 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino