MOLFETTA. Exprivia: Super Van Dijk e Molfetta sogna

exprivia 3mar2013Molfetta - A distanza di una settimana, l’ Exprivia Molfetta torna davanti ai propri tifosi nella 10^ giornata di ritorno del campionato di A2. Lo fa affrontando la Conad Reggio Emilia, una squadra mai doma che da filo da torcere ai biancorossi che si aggiudicano il match in quasi due ore sul punteggio di 3-1. Juan Manuel Cichello, coach del Molfetta, schiera il solito “6+1” con Davide Saitta al palleggio, Kay Van Dijk come opposto, il belga Verhanneman e Ippolito in banda, Giglioli e capitan Giosa al centro e Marco Rizzo come libero.

La Conad Reggio Emilia, priva del suo bomber Biribanti, risponde con l’ argentino Orduna al palleggio in diagonale con Barbareschi, Michele Grassano (a Molfetta per due stagioni) e l’ ucraino Diachkov in banda, Luppi e il giovane Tondo centrali. Il libero è Goi.

Prima del fischio di inizio i “Fedelissimi” salutano Luca Cantagalli, coach della Conad Reggio Emilia protagonista negli anni Novanta con la nazionale azzurra.

In avvio parte un po’ a rilento l’ Exprivia Molfetta che è costretta a inseguire l’ avversario che si aggiudica il primo timeout tecnico con Barbareschi. La pausa non fa bene all’ Exprivia che dopo un attacco vincente dell’ ex Michele Grassano è sotto 10-13, costringendo Cichello a interrompere il gioco. Al secondo timeout tecnico del set è il Reggio Emilia a condurre 16-11. Cichello manda in campo Delvecchio al posto di uno spento Verhanneman. Entrano anche Morelli e Aprea ma il primo set se lo aggiudica Reggio Emilia con un attacco di Barbareschi, miglior realizzatore tra gli emiliani.

Il secondo set si apre con la novità Delvecchio al posto di Ippolito. Molfetta parte meglio rispetto al primo set e passa subito in vantaggio per 3-1 grazie a un muro di capitan Giosa. Al primo timeout tecnico Molfetta conduce il set per 8-5 grazie ad un attacco out dell’ ucraino Diachkov. Dopo la pausa Reggio si fa sotto grazie a due punti del centrale Luppi (ottima la sua prova) pareggiando 8-8. A questo punto si scatena Van Dijk che grazie ad alcuni ottimi attacchi e all’ aces del 16-10, porta i suoi in vantaggio al secondo timeout tecnico. Alla ripresa del gioco due muri di Saitta fissano il punteggio sul 19-12 e sul 20-13. L’ Exprivia mantiene il vantaggio e chiude il set a proprio vantaggio con il punteggio di 25-19.

Inizio di terzo set con Delvecchio e Ippolito (subentrato a fine secondo set al posto di Verhanneman) in banda e tutto il resto del sestetto titolare confermato. Giglioli timbra il primo punto del parziale con un bel muro, poi due attacchi e un muro del solito van Dijk portano il molfetta sul 4-1. Capitan Giosa fissa il punteggio per 8-3 per l’ Exprivia al primo timeout tecnico. Delvecchio si esalta in ricezione e fa buone cose in attacco e tutta la squadra gira arrivando al secondo timeout tecnico sul punteggio di 16-12. Il turno di Barbareschi in battuta permette di rosicchiare qualche punto al Reggio Emilia che si fa sotto 18-17 ma Molfetta reagisce e Ciccio Delvecchio timbra gli ultimi due punti del set che termina 25-19 per i biancorossi.

Quarto set che si apre con una splendida difesa di Rizzo e altrettanto splendido è il pallonetto di Van Dijk che costringe Cantagalli a chimare il timeout sul punteggio di 3-1. Ippolito firma il punto dell’ 8-5 e Molfetta quindi conduce al primo timeout tecnico. Dopo il timeout il Reggio si fa sotto e un muro di Luppi sull’ ottimo Van Dijk costringe Cichello a chimare il timeout. La pausa è utile all’ Exprivia che al rientro in campo vede l’ attacco di Giosa (13-12) e il muro di Ippolito su Grassano (14-12). Van Dijk spinge i suoi al successo murando e attaccando con una continuità spaventosa fino al fallo sottorete degli emiliani che consegna il set e il match ai biancorossi.

Tra le fila ospiti da menzionare le ottime prove dell’ ucraino Diachkov, del centrale Luppi e del già citato Barbareschi, top scorer degli emiliani. Nelle fila dell’ Exprivia, mostruosa la prova di Van Dijk (31 punti di cui 2 aces e 6 muri), ottima la regia di Saitta (per lui anche 3 muri) e ottimo l’ approccio al match di Delvecchio che da subentrato realizza 12 punti con buone percentuali anche in ricezione. Altra grande prova per il libero biancorosso Rizzo, che lunedì 3 e martedì 4 marzo sarà a disposizione del coach azzurro Berruto per uno stage in vista delle prossime Olimpiadi a Rio de Janeiro.

Una partita molto tirata per la Pallavolo Exprivia Molfetta che soffre e con grinta e determinazione batte una Conad Reggio Emilia che disputa una buona partita. A fine gara Molfetta sorride perché Sora ha perso un punto Padova e l’ Atripalda è uscita sconfitta 3-0 in casa del Vero Volley Monza. Ora l’ Exprivia è seconda a +4 dal Sora e a +9 dall’ Atripalda. Sognare, quindi, è d’ obbligo per i biancorossi.

EXPRIVIA MOLFETTA - CONAD REGGIO EMILIA 3-1 (20-25, 25-19, 25-19, 25-23) - EXPRIVIA MOLFETTA: Morelli 2, Aprea, Van Dijk 31, Del Vecchio 12, Verhanneman 1, Rizzo (L), Giglioli 4, Ippolito 7, Giosa 9, Saitta 3. Non entrati Mattei, Tamborra, Antonaci. All. Cichello. CONAD REGGIO EMILIA: Luppi 12, Grassano 12, Orduna 2, Goi (L), Tondo 6, Pellegrino 3, Barbareschi 18, Diachkov 13, Groppi. Non entrati Grassi, Biribanti, Castellani, Pagni. All. Cantagalli

Last modified on Giovedì, 03 Dicembre 2020 14:40

JoomBall - Cookies

© 2020 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino