MOLFETTA. Pallavolo Molfetta: ecco gli attesissimi numeri di maglia

pallavolo molfetta 2012 GiglioMolfetta - Scaramanzia, cabala o portafortuna. Chiamatela come preferite ma il momento dell’assegnazione dei numeri di maglia assume connotati scaramantici, specie se quelle cifre le porterai sulle spalle con onore, in giro per l’Italia, durante il campionato. La sorte vuole (e deve) fare la sua parte e nella Pallavolo Molfetta anche quest’aspetto non passa in secondo piano. Ogni numero rappresenta un incrocio tra desiderio e scaramanzia, come nel più perfetto dei riti precampionato.

Anche qui si parte dalle riconferme: Emiliano Giglioli e Francesco Del Vecchio vestiranno rispettivamente il 12 e il 6 che portano con loro ormai da due anni a questa parte. Il Giglio, a dirla tutta, anche nel 2009/2010 in B1, aveva scelto il 12 biancorosso. Per Ciccio invece, l’anno scorso è stata una gran bella stagione ricca di soddisfazioni e dunque meglio non cambiare: numero che vince non si cambia.

I restanti sono tutti nuovi arrivati ma la maggior parte di loro ha voluto riconfermare il numero della scorsa annata nelle precedenti squadre di appartenenza.

Gianpio Aprea e Davide Saitta hanno scelto il 2 e il 18. Il primo bissa il numero della scorsa stagione a Loreto, dopo aver abbandonato il 5 delle giovanili di Trento. "Saio" invece ha ripreso il 18 che è la somma del 10+8, altri due numeri che ha indossato nelle sue precedenti esaltanti stagioni.

Guarda caso questi due numeri sono stati presi rispettivamente dal "Clavito" José Miguel Caceres (10) e dall'altro terminale offensivo qual è Matthjis Verhanemann (8). Una continuità, dunque, sia in campo che sul fronte dei numeri.

Nel calcio il numero 10 è quello dell'invenzione in campo, condita da sana sregolatezza per la riuscita di colpi impossibili. Caro José, hai preso il doppio del numero di Uchikov, e se farai anche il doppio dei numeri fatti vedere l'anno passato dal bulgaro, con te arriveremo davvero molto in alto. Per non parlare del numero 8 scelto dal biondino belga Verhanemann, che nella smorfia è la Madonna... e che ce la mandi buona anche quest'anno!

La bella stagione a Loreto con il numero 1 sulle spalle ha convinto Michele Morelli a riprendersi lo stesso numero, così come il centralone baby Andrea Mattei è ormai affiliato al numero 7 a prescindere dalla maglia che indossa: sia con il Club Italia che con le giovanili della Nazionale, Mattei vuol dire numero 7.

Ritorno al passato anche per il libero salentino Marco Rizzo che da quest'anno tornerà ad indossare il numero 11; da lui espressamente richiesto, Marco lega queste cifre alla notevole stagione a Gela nel 2010/2011.

"Non c'è due senza 13" per Andrea Ippolito, da due stagioni a Reggio Emilia sempre con questo numero. Lo schiacciatore romano eredita un gran bel numero visto che fino a poco tempo fa il 13 era sulle spalle del genio del Bahrein, Al Nabhan. E non dimentichiamo che Molfetta, con quel numero, ha fatto davvero 13!

Dopo la parentesi con il numero 15 a Castellana Grotte, Alessandro Giosa quest'anno torna al passato... e che passato! Nella prossima stagione il centrale tarantino tornerà a vestire la maglia numero 14, cifra che l'ha contraddistinto in quasi tutte le annate in Serie A.

Degno di nota è invece il motivo per cui il secondo libero Andrea Antonaci ha scelto il numero 17:"L'ho voluto per due motivi: l'anno scorso lo aveva Gianluca Bisci che considero un mio idolo e perché, contro tutte le scaramanzie, questo numero mi ricorda situazioni positive passate".

Stabiliti i numeri la parola passerà fra qualche settimana all'entrenador Manuel Cichello il quale dovrà trovare la giusta combinazione dei numeri per scardinare le difese avversarie. Saranno settimane di lavoro, di sudore e fatica, le stesse che portano a casa i risultati. E allora: "Suerte a todos!!!"

Riassumendo:
1 - Michele Morelli
2 - Gianpio Aprea
6 - Francesco Del Vecchio
7 - Andrea Mattei
8 - Matthijs Verhanemann
10 - José Miguel Caceres
11 - Marco Rizzo
12 - Emiliano Giglioli
13 - Andrea Ippolito
14 - Alessandro Giosa
17 - Andrea Antonaci
18 - Davide Saitta

Last modified on Giovedì, 03 Dicembre 2020 14:40

JoomBall - Cookies

© 2020 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino