MOLFETTA. Il 30 dicembre primarie per la scelta dei parlamentari del Partito Democratico

pd bandieredMolfetta - Riceviamo e pubblichiamo:
Si è messa in moto anche a Molfetta la macchina organizzativa del Partito Democratico in vista delle consultazioni primarie per la scelta dei parlamentari che si terranno domenica 30 dicembre, dalle ore 8 alle ore 21, presso la Fabbrica di San Domenico. Potranno partecipare al voto per la selezione delle candidature al Parlamento nazionale tutti gli elettori e le elettrici che si sono recati alle urne in occasione delle primarie per la scelta del candidato premier, domenica 25 novembre, e che, pertanto, sono compresi nell’Albo degli elettori della coalizione di centrosinistra “Italia Bene Comune”, oltre agli iscritti al PD nel 2011 che abbiano rinnovato l’adesione fino al momento del voto.

Per esercitare il diritto di voto ciascun elettore dovrà dichiararsi elettore del PD e versare un contributo di almeno due euro che andrà a coprire le spese organizzative.

“Sappiamo bene – hanno dichiarato i componenti della segreteria del locale circolo del Partito Democratico – di richiedere uno sforzo straordinario ai nostri militanti e ai nostri simpatizzanti, chiamandoli alle urne nel bel mezzo di queste festività, ma siamo convinti che si tratti di un’occasione importantissima perché consente a tutti i nostri elettori di tornare ad esercitare la sovranità popolare, scegliendo direttamente, con il proprio voto, coloro che siederanno in Parlamento. E’ l’unico modo, questo, per restituire ai cittadini la scelta dei propri rappresentanti alla Camera e al Senato, nonostante la pessima legge elettorale vigente. Siamo convinti che sia un’opportunità da non disperdere e da cogliere con senso di responsabilità”.

Alle elezioni primarie sarà presente, come candidato, anche il molfettese Pietro Augusto de Nicolo che ieri, nel corso dell’assemblea degli iscritti del Partito Democratico della città, ha presentato le ragioni politiche alla base della sua candidatura e gli effetti positivi che una sua eventuale affermazione porterebbe al centrosinistra locale che finalmente tornerebbe ad esprimere un suo rappresentante in Parlamento, riscuotendo il consenso dell’Assemblea.

Last modified on Giovedì, 03 Dicembre 2020 10:32

NOTIZIE PIU' LETTE

JoomBall - Cookies

© 2022 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino