AQUILE MOLFETTA, BIANCOROSSI SCONFITTI NELL’ESORDIO STAGIONALE CONTRO IL MANFREDONIA

Molfetta. Sconfitti in casa durante la prima partita di campionato in A2, le Aquile si preparano all’insidiosa trasferta di sabato prossimo contro il Cormar Futsal Reggio Calabria

molfettaaquilecontentComincia con una sconfitta beffarda il campionato in A2 delle Aquile Molfetta del presidente Donato de Giglio. I ragazzi di mister Recchia, privi di Antonio Murolo, al termine di una gara in cui avrebbero meritato di più hanno dovuto capitolare, a poco più di 5’ dal termine, per 6-8 con il Vitulano Drugstore Manfredonia.

Gli ospiti, sono apparsi sicuramente più esperti e con rotazioni più ampie, abili a capitalizzare al meglio la quasi totalità delle occasioni costruite. I biancorossi sono costretti a recitare il mea culpa per gli errori decisivi in fase difensiva e sicuramente il black out di 3’ dal 15’ al 18’, della ripresa, ha pesato tantissimo in una categoria in cui i dettagli fanno la differenza.

Sipontini avanti per primi con la punizione calciata da Murgo, poi ribaltano i molfettesi con Reyno e Dibenedetto prima del 2-2 ospite dell’intervallo firmato da Fred. Ripresa con gli uomini di Recchia che si spingono sino al 5-3 con la doppietta di Reyno e Adami, poi arriva il ritorno dei biancocelesti che ribaltano il match sino a condurlo 5-7. Nel finale botta e risposta, ma sono i sipontini a portare a casa i tre punti con la tripletta complessiva di Fred e le reti di Mura, Neto, Baranauskas, e Lupoli. Sul fronte molfettese arriva anche la doppietta di Dibenedetto sul finale, da sottolineare la grande prova di capitan Ortiz autore di quattro assist geniali.

PRIMO TEMPO. Il quintetto iniziale scelto da mister Recchia è composto da: Strippoli tra i pali, Adami, Ortiz, Reyno e Salvatore Dibenedetto. Fred da banda destra sfiora il palo e Mura al 3’40’’ sigla il vantaggio da calcio di punizione. Le squadre si affrontano a viso aperto: Pozzo risponde con un grande intervento su Dibenedetto e Strippoli nega la gioia del goal a capitan Fred. Dopo il time out richiesto da mister Recchia, le Aquile alzano il baricentro infatti Adami colpisce subito il palo dalla distanza e Dibenedetto trova ancora la risposta di Pozzo. I padroni di casa non demordono spinti dal grande pubblico e in 25’’ ribaltano il risultato: 13’54’’ Reyno con freddezza non sbaglia (assist Ortiz) e Dibenedetto tocca sotto porta siglando il vantaggio ancora super assist di Ortiz. La beffa per le Aquile arriva a 6’’ secondi dal termine della prima frazione visto il goal di Fred: si va negli spogliatoi sul punteggio di 2-2.

SECONDO TEMPO. Ripresa di gioco in cui Pozzo è subito determinate sul diagonale di Reyno ed ancora lo spagnolo in maglia numero 10 al 1’17’’ non perdona e sigla nuovamente il vantaggio del Molfetta: terzo assist telecomandato di un sontuoso capitan Ortiz. Il Manfredonia, dopo un gran possesso palla del Molfetta, trafigge ancora Strippoli con Fred al 5’50’’. Strippoli risponde presente su Baranauskas e Reyno all’8’44’’ sigla la sua tripletta personale, abile sul secondo palo dopo la rimessa calciata del solito Ortiz. Biancorossi nonostante le rotazioni ristrette, difendono con intelligenza e al 12’47’’ ripartono in contropiede con Ortiz: Iessi serve in maniera esemplare Adami abile a siglare con grande freddezza il quinto goal per le Aquile. Sul punteggio di 5-3, in meno di 3’ il Manfredonia ribalta totalmente l’incontro con le reti di Fred, Murgo e Baranauskas rispettivamente al 15’23’’, al 16’02’’ e 17’43’’. Mister Recchia inserisce subito il quinto di movimento: Reyno spreca, Dibendetto colpisce il palo e ancora Pozzo salva i suoi su Reyno. Il Manfredonia sigla l’allungo con Neto al 18’58’’ (5-7), Dibenedetto accorcia al 19’25’’ ma Lupoli chiude il match a 1’’ dalla fine siglando il definitivo 6-8.

Nella prossima giornata le Aquile Molfetta saranno impegnata nell’insidioso match in trasferta, seconda giornata di campionato, contro la Cormar Futsal Reggio Calabria: sabato 1° ottobre con fischio d’inizio fissato alle 15:30.

JoomBall - Cookies

© 2022 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino