PESCA MACABRA AL LARGO DI MOLFETTA: DALLE RETI SPUNTA UN TESCHIO UMANO

Molfetta. Sul teschio ritrovato sono in corso accertamenti disposti dalla Procura di Trani

molfettapescherecciÈ stata una battuta di pesca segnata da un macabro rinvenimento quella condotta da un motopeschereccio di Molfetta, che al largo della costa ha riportato a galla insieme ai pesci un teschio umano. Rimasto impigliato nelle reti della pesca a strascico che lambiscono il fondale, il teschio è stato posto sotto sequestro dalla Procura della Repubblica di Trani ed è ora oggetto di indagini diagnostiche presso l’Istituto di Medicina Legale di Bari.

La macabra scoperta è stata immediatamente segnalata alla Capitaneria di Porto e ai Carabinieri, che conducono le indagini su cui vige uno stretto riserbo. Tuttavia, stando a quanto trapelato al momento del rinvenimento, lo stato di conservazione porta a escludere che si tratti di un decesso recente e lascia presumere che il teschio fosse in mare da lungo tempo.

JoomBall - Cookies

© 2022 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino