COLTO E MANGIATO: IL PROGETTO CHE FA RISCOPRIRE AI BIMBI LA VITA DI CAMPAGNA

Molfetta. Nei prossimi giorni i baby agricoltori si dedicheranno alla semina e alla conoscenza delle piante e degli alberi presenti nell'orto sociale di Lama Scotella

molfettaortosociale260622Si concluderanno nel mese di Agosto, con una grande festa finale, le attività che, grazie al supporto delle volontarie del Servizio civile, Noemi Bellifemine e Marta Mariantonia Mazzola, stanno coinvolgendo i bimbi di Molfetta diventati co-protagonisti nel progetto Colto e mangiato, promosso dall’Auser di Molfetta che insegna ai giovani a coltivare l’orto con l’ausilio degli anziani, attuato nel terreno che circonda la sede comunale di Lama Scotella.

I bambini, a cui è stato destinato un lotto dell’orto, hanno dipinto la staccionata che lo delimita e piantato erbe aromatiche. Nei prossimi giorni, i baby agricoltori si dedicheranno alla semina martedì 28 giugno, all’etichettatura il 5 luglio e alla conoscenza delle piante e degli alberi presenti il 5, il 12, il 19 e il 26 luglio.

Si tratta di uno degli effetti collaterali possibili grazie al Servizio Civile Universale che, per la prima volta, si sta attuando nel Comune di Molfetta con due volontarie che operano nell’ambito del progetto Gnam proposto da ANCI Puglia nel bando del Servizio Civile Universale nel 2020, reso attivo a partire da settembre 2021 in diversi Comuni della Puglia tra cui Molfetta.

Nell’ambito del progetto, che prevede temi di educazione alimentare, promozione culturale, paesaggistica, ambientale, turismo sostenibile, sociale e dello sport, le due volontarie hanno anche predisposto attività di educazione alimentare attuate negli istituti comprensivi Manzoni-Poli e Scardigno-Savio, partner di progetto, nonché accompagnato i bambini in passeggiate, all’interno del parco Naturale di Lama Martina, terminate con attività pratico-laboratoriali con utilizzo della tecnica del foliage.

I ragazzi inoltre hanno supportato, con attività di reportage, la plogging all’interno di Lama Martina, organizzata dall’associazione Plastic free, e altre passeggiate nella Lama organizzate dall’Associazione Terrae con cui sono stati sottoscritti partenariati; hanno attivamente collaborato per il censimento delle colonie feline e provveduto alla realizzazione grafica, comunicazione digitale e alla raccolta di cibo per i gatti delle colonie nella manifestazione Dare dire gatto.

Il Progetto di Servizio Civile Universale Gnam si concluderà il 15 settembre 2022, ma proseguirà nell’annualità 2022-2023 con il progetto Fior di Alimentazione con altri due volontari in fase di selezione, da parte di Anci Puglia, tra coloro che hanno fatto domanda nell’ambito del bando del Servizio Civile Universale Nazionale.

Last modified on Domenica, 26 Giugno 2022 20:48

JoomBall - Cookies

© 2022 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino