PROSEGUONO LE RICERCHE DEI DISPERSI DEL FRANCO P. ASCOLTATO IN OSPEDALE IL COMANDANTE

Molfetta. Sarà disposta a breve l’ispezione del relitto inabissato grazie ai mezzi dell’Aeronautica Militare

molfettaricercedispersiFrancoPhomeNon si fermano le operazioni di ricerca in mare dei due marittimi molfettesi a bordo del rimorchiatore Franco P, affondato al largo della costa barese lo scorso mercoledì 18 maggio. Anche oggi, mercoledì 25 maggio, settimo giorno di ricerche, saranno impiegati elicotteri, motovedette, imbarcazioni civili e militari per ispezionare palmo a palmo centinaia di miglia quadrate in mare. A renderlo noto, la Capitaneria di Porto di Bari che sta cercando con ogni mezzo di ritrovare Sergio Bufo e Mauro Mongelli, rispettivamente nostromo e capo macchine, e di fare luce sulle cause del disastro.

Migliorano intanto le condizioni di salute del 63enne catanese Giuseppe Petralia, comandante del Franco P e, al momento, unico superstite dell’equipaggio. L’uomo ha lasciato nella mattinata di ieri la terapia intensiva del “Di Venere” ed è stato trasferito in un altro reparto, dove è stato ascoltato dagli inquirenti. Il comandante e l’armatore dell’imbarcazione affondata, Antonio Santini, risultano indagati per cooperazione colposa in naufragio e omicidio colposo plurimo. Sul contenuto delle dichiarazioni rese agli ufficiali di Capitaneria, delegati dalla Procura della Repubblica di Bari a svolgere le indagini, vige il più stretto riserbo, ma trapela la volontà da parte dei magistrati baresi di ispezionare il relitto che giace a mille metri di profondità.

Non esiste scatola nera a bordo del rimorchiatore, pertanto l’ipotesi ventilata è quella che venga disposta a stretto giro l’ispezione dell’imbarcazione inabissata grazie all’impiego di mezzi dell’Aeronautica Militare. Le immagini del relitto potrebbero aiutare a capire se e come sia stato danneggiato prima di affondare.  

JoomBall - Cookies

© 2022 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino