Print this page

RIQUALIFICAZIONE EX MERCATO ORTOFRUTTICOLO, IN ARRIVO 4,8 MILIONI DI EURO DAL PNRR

Molfetta. Candidato a uno dei sei assi strategici del PNRR, l’ambizioso progetto sarà completamente finanziato grazie ai fondi del Piano nazionale di ripresa e resilienza

molfettafotomercatocontent160322.jpgIl progetto di riqualificazione dell’ex mercato ortofrutticolo, candidato a metà marzo scorso dal Comune di Molfetta al quinto asse strategico del PNRR, che prevede la rigenerazione smart delle periferie, è stato accolto e sarà finanziato interamente. L’importo complessivo ammonta a 4milioni e 800mila euro.

La struttura sita tra via G. Bruno, corso Fornari, via Terlizzi e la linea ferroviaria, sarà trasformata in un innovativo Community Hub, ossia un centro socio-culturale. L’intervento edilizio riguarda una porzione dell’area di Piano Particolareggiato, e contempla, nello specifico, la ristrutturazione e la riqualificazione dei manufatti presenti, con la creazione di nuovi volumi.  L’obiettivo principale che si pone l’intervento è quello di recuperare e rigenerare questa area degradata, per renderla un polo di attrazione e rivitalizzazione sociale e culturale e restituire decoro urbano all’intero quartiere.

L'area del lotto da riqualificare è pari a 9.599 mq e si trova in uno stato di totale abbandono e degrado da quando negli anni '90 le attività commerciali furono trasferite nella nuova struttura comunale sorta nella zona Artigianale di Molfetta. A livello strutturale, il progetto prevede la demolizione degli edifici esistenti, impossibili da recuperare per il loro alto stato di fatiscenza, e la realizzazione ex novo di ambienti a forma esagonale, che ospiteranno le diverse attività culturalisociali e mercatili.

La scelta della forma esagonale degli ambienti non è casuale e si ispira alle celle abitative degli alveari, considerati come luogo di lavoro, produzione e socializzazione, rispecchiando l'obiettivo finale di questo progetto e cioè la creazione di ambienti da utilizzare in modalità co-working, ovvero condivisi da professionisti o persone che non dispongono di un ufficio o un luogo di lavoro tradizionale.

La nuova struttura sarà sede dell'associazione locale della Banca del Tempo e di start up e attività imprenditoriali giovanili. Prevista inoltre la realizzazione di una ludoteca, un centro diurno per minori, uno sportello di mediazione culturale, un centro di orientamento lavoro e formazione, e un punto ristoro.

Last modified on Giovedì, 05 Maggio 2022 10:17

Related items