MOLFETTA CELEBRA IL RICORDO DI CORDELIA LA SORSA, DONNA DELLA RESISTENZA

Molfetta. Da documenti storici e dai racconti della figlia e dei nipoti sono emersi il coraggio e la determinazione di una donna che ha lottato innanzitutto contro gli stereotipi della sua epoca

molfettaconferenzacordelialasorsacontentDavanti a un pubblico attento si è svolta lo scorso 8 marzo, in occasione della giornata internazionale per i diritti delle donne, la conferenza “Cordelia La Sorsa: donna in direzione ostinata e contraria”, promossa dall'ANPI di Molfetta e dalla BPW Fidapa sez. di Molfetta.

L’evento, patrocinato dal Comune di Molfetta, si è tenuto all’interno dell'Aula Magna del Seminario Vescovile e si è aperta con l'intervento del dott. Antonio Filicaia ricercatore del progetto “Vite partigiane” e l'intervento dell'Assessore Gianna Sgherza.

Cordelia La Sorsa, nata a Molfetta nel 1919 e laureata in lettere negli anni '40, è stata una delle donne protagoniste della Resistenza scendendo in campo come partigiana nella città di Roma, ma è stata anche una campionessa del salto in lungo allenata dal grande Giosuè Poli. Al termine della guerra lavorerà presso il Ministero della Difesa e sarà un'assidua frequentatrice della biblioteca del Valle, fondando anche un circolo letterario. Si spegnerà nel 2003 e verrà sepolta, per suo desiderio, nel Campo 109 nel cimitero del Verano nella zona dedicata ai combattenti della Resistenza.

Una conferenza che ha avuto l'intento, come ha sottolineato Fiorenza Minervini, Presidente dell'ANPI Molfetta, di far conoscere una eroina della Resistenza alla città che le ha dato i natali, colma anche di emozioni e piccoli aneddoti raccontati dalla figlia Annamaria e dai nipoti che hanno delineato la figura di una donna forte, determinata e che è andata contro gli stereotipi dell'epoca.

Come ha sottolineato la Presidente della Bpw Fidapa sezione di Molfetta, Mary Diolini, parlare del coraggio di Cordelia La Sorsa oggi serve per ispirare le giovani donne ad avere lo stesso coraggio nelle sfide ancora da superare per ottenere la completa parità di genere.

Le donne nella Resistenza hanno segnato una tappa importante nel percorso di emancipazione femminile scendendo in campo accanto agli uomini, non solo per combattere il nazifascismo ma anche la cultura patriarcale e di sottomissione che esso imponeva. Ed è sempre grazie ad alcune di loro, poche, entrate nell'Assemblea Costituente che negli anni a seguire è stata riconosciuta la parità di genere, non ancora del tutto conquistata.

A conclusione dell'incontro è stata presentata dall'ANPI la proposta di promuovere una raccolta firme con l'intento di fare richiesta al Comune di intitolare una piazza o via della città a Cordelia La Sorsa, supportata anche dalla BPW Fidapa sezione di Molfetta.

JoomBall - Cookies

© 2022 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino