COVID, LA PUGLIA ENTRA IN ZONA GIALLA: COSA CAMBIA DA LUNEDÌ

La Puglia passa in giallo come la Sardegna, mentre Abruzzo, Friuli Venezia Giulia e Sicilia entrano in zona arancione

Da lunedì 24 gennaio la Puglia entra in zona gialla. L’ordinanza firmata nelle scorse ore dal Ministro della Salute Roberto Speranza, che entrerà in vigore da lunedì prossimo, dispone una serie di nuove regole e vieta gli spostamenti fuori regione.

Assieme alla Puglia si colora di giallo anche la Sardegna, mentre Abruzzo, Friuli Venezia Giulia, Piemonte e Sicilia entrano in zona arancione.

Il passaggio, nell’aria da giorni dato l'andamento dei contagi in costante crescita, è stato stabilito in base al monitoraggio settimanale dei contagi e dell'indice di occupazione dei posti letto negli ospedali, sia nei reparti delle cosiddette aree non critiche, che nelle terapie intensive. Da oltre una settimana la Puglia ha superato la soglia di sicurezza: per quanto riguarda gli ospedali, il tasso di occupazione dei reparti è del 24 per cento, a fronte di una percentuale massima fissata al 15. Nelle terapie intensive la percentuale è del 13, mentre la soglia è al 10 per cento. L'incidenza dei positivi ogni 100mila abitanti è di 1.347, stando ai dati aggiornati a giovedì 20 gennaio.

Con il passaggio in zona gialla per i pugliesi vaccinati sostanzialmente non cambia nulla: obbligo di mascherine all'aperto, bar, ristornati, teatri e cinema aperti, accessibili con green pass rafforzato. 

 

 

 

Last modified on Venerdì, 21 Gennaio 2022 19:39

JoomBall - Cookies

© 2022 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino