MOLFETTA. ARRIVATI IN CITTÀ 13 PROFUGHI AFGHANI

By Settembre 13, 2021

MOLFETTA. “Ciao Italia, grazie!”. Questa l’esclamazione di uno dei tredici profughi afghani, appena sceso dal pullman dell’Esercito, giunto al casello di Molfetta alle 13 e 45. Poi il sorriso di due bambini di 4 e 5 anni, che correvano e giocavano nella loro spensieratezza dopo il breve viaggio. Ad attendere i due nuclei familiari c’erano gli operatori del Consorzio Metropolis, che segue il Servizio di accoglienza e integrazione del Comune di Molfetta, con il presidente Luigi Paparella, l’assessore ai Servizi Sociali Germana Carrieri, il dirigente del servizio Socialità Lidia De Leonardis e alcuni assistenti sociali comunali. I rifugiati sono stati quindi accompagnati in una delle strutture del consorzio per iniziare le pratiche di accoglienza, che prevedono un colloquio preliminare con i mediatori culturali per spiegare tutti i servizi forniti. Seguiranno poi un colloquio con la psicologa, l’iscrizione ai servizi sanitari, ai corsi di alfabetizzazione per gli adulti e alle classi scolastiche per i minori. "È finalmente finita - afferma il sindaco Tommaso Minervini - un'odissea per queste famiglie. Ora, inizieranno un nuovo corso nella nostra città, grazie all'aiuto di assistenti sociali e mediatori culturali, nel segno dell'integrazione e dell'accoglienza".

 

Last modified on Lunedì, 13 Settembre 2021 18:21

JoomBall - Cookies

© 2020 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino