MOLFETTA.1 MAGGIO 2021: FESTA DEI LAVORATORI. LE PAROLE DEL SINDACO TOMMASO MINERVINI

MOLFETTA. Anche quest’anno, in occasione della Festa dei lavoratori, oggi 1 maggio, non ci sarà corteo. Era successo anche lo scorso anno. Il virus, che ormai da troppo tempo ci costringe a compiere sacrifici, pone un freno anche per questa festa internazionale. Che oggi, tempo della precarietà del lavoro, delle difficoltà economiche per milioni di famiglie, assume un significato diverso e si deve vestire di speranza nel futuro e nel risveglio economico. Stiamo vivendo una sfida epocale che ci impone di costruire una nuova economia guardando al futuro e alla crescita del nostro territorio per riconquistare la normalità e accrescere opportunità di lavoro. L’articolo 1 della Costituzione ricorda che la nostra Repubblica è fondata sul lavoro. Desidero manifestare, in questa giornata, il mio impegno e il mio sostegno a tutti coloro che sono alla ricerca del lavoro, a coloro che stanno soffrendo per averlo perduto, a chi ha occupazioni precarie e teme di perdere anche quelle. Il mio pensiero va anche a tutti quei lavoratori che hanno perso la loro vita sul lavoro e per il lavoro. A quanti, tutti i giorni sono in prima linea per assicurare a tutti sicurezza, salute, libertà. Penso al personale sanitario tutto, alle forze dell’ordine, ai militari, a quanti lavorano sempre, per assicurare servizi di prima necessità. Penso a quanti, come è accaduto ai nostri agenti della polizia locale, a cui va tutta la mia solidarietà, sono vittime di violenza da parte di personaggi che della violenza hanno fatto la loro dialettica, gente senza nessuna etica, soprattutto vile. Che sa solo scappare dalle proprie responsabilità. Oggi in piazza Garibaldi, alle 11, convintamente, proprio come è accaduto lo scorso anno, sarò di fronte al monumento di Giuseppe Di Vittorio, simbolo dei tanti grandi padri del movimento dei lavoratori del nostro Paese, per deporre una corona nell’ambito di una manifestazione che, come amministrazione, abbiamo fortemente voluto e che abbiamo sostenuto insieme con i rappresentanti di Cigl, Cisl, e Uil. Tutti dovranno assicurare le norme anti-Covid.

Last modified on Sabato, 01 Maggio 2021 07:44

JoomBall - Cookies

© 2020 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino