Molfetta. Resteranno aperti in via straordinaria per l’intera giornata di oggi i principali siti culturali della città

molfettatorrionepassariIl ferragosto a Molfetta si preannuncia all’insegna della cultura. L’Info Point comunica che resteranno aperti per tutta la giornata di oggi, lunedì 15 agosto, il Torrione Passari, la Sala dei Templari, il Pulo e il Museo Civico Archeologico del Pulo. sono aperti per l'occasione.

Per accedere al Parco archeologico e naturalistico del Pulo è possibile prenotare la visita guidata, che prevede anche l’ingresso al Museo Civico del Pulo. L’ingresso a Torrione Passari e Sala dei Templari, invece, non necessita di prenotazione ed è gratuito.

L'Info Point di via Piazza resterà aperto anche a Ferragosto con il solito orario: dalle 9 alle 13 e dalle 15.30 alle 21.30. Per informazioni e prenotazioni a distanza, è possibile contattare l’Info Point al 351 986 9433.

Molfetta. Ogni anno nella notte tra il 14 e il 15 agosto su balconi e davanzali delle finestre le fiammelle illuminano l'oscurità della notte

molfettalungomare130822Domani sarà Ferragosto, forse una delle feste più attese dell'estate. Una festa antichissima che ha origini pagane. Il termine Ferragosto infatti deriva dal latino Feriae Augusti che significa il riposo di Augusto, il primo imperatore romano da cui deriva il nome del corrente mese. Fu proprio Cesare Ottaviano Augusto a istituire una giornata di festa, di riposo al termine dei lavori agricoli. I festeggiamenti di ferragosto inoltre si allineavano ad altre feste di origine pagana, come quelle dedicate a Conso, divinità romana protettrice della terra e della fertilità.

Con l'arrivo del cristianesimo, la festa è stata poi adottata dalla Chiesa che il 15 di agosto festeggia l'assunzione della Madonna in cielo.

Molte sono le tradizioni e i riti legati a questa celebrazione che si perpetuano da secoli e che sono diversi da regione a regione, da città a paese. A Molfetta nella notte tra il 14 e il 15 agosto c'è un'antica tradizione che si perde nella notte dei tempi e che consiste nell'accendere un lumino e riporlo sui balconi o sui davanzali delle finestre. Di certo un'usanza arcaica che impedisce di tracciare in modo chiaro l'origine di questa tradizione che viene mantenuta a Molfetta, ma non solo.

Secondo la cultura popolare l'accensione dei lumini serviva a illuminare il trapasso in cielo della Madre di Gesù, dove la luce diventa metafora della sconfitta delle tenebre e del trionfo di Dio.

Ma accanto a questa spiegazione, ve ne sarebbe una storica che si sarebbe rafforzata tra il IV e il V secolo. In particolar modo la tradizione dei lumini sarebbe legata al nestorianesimo, una dottrina cristologica attribuita a Nestorio che fu arcivescovo di Costantinopoli tra il 428 e il 431.

Il nestorianesimo, dottrina che venne definita eretica dalla Chiesa, affermava la totale separazione delle due nature di Cristo: quella umana e quella divina. Ma tale tesi metteva in discussione anche il titolo della Madonna che, secondo il nestorianesimo, era da appellare come Madre di Gesù e non Madre di Dio, in quanto la Vergine non avrebbe potuto generare Dio.

Questa dottrina fu condannata dal Concilio di Efeso che impose il riconoscimento di Maria come Madre di Dio. Secondo la storia i cittadini di Efeso avrebbero festeggiato tale condanna alla dottrina nestoriana accendendo dei lumini al di fuori delle abitazioni proprio in onore di Maria Madre di Dio.

Sarebbe dunque da questo evento storico che trarrebbe origine la tradizione di accendere dei lumini in onore della Madonna, poi tale usanza sarebbe col tempo servita a commemorare l'assunzione di Maria in cielo e la sua resurrezione.

Un'altra curiosità legata ai ceri che oggi si continuano a esporre sui balconi la notte di ferragosto è la pianta dei lumini, il cui nome scientifico è Ballota Pseudodictamnus. Questa pianta selvatica che bene cresce nella nostra terra è stata a lungo coltivata per ricavare dal calice del fiore degli stoppini che immersi nell'olio venivano usati per illuminare il buio della notte, ma anche come lampade votive.

Così questa sera si ripeterà il rito e i pochi che rimarranno in città potranno guardare quel suggestivo spettacolo delle piccole fiammelle poste sui balconi.

Molfetta. Il sindaco Minervini augura a molfettesi e turisti di trascorrere un ferragosto all’insegna del sano divertimento

molfettatommasominervini«Auguro a tutti di trascorrere un Ferragosto in serenità e in gioia. Soprattutto un Ferragosto di responsabilità. Pertanto invito tutti ad evitare atteggiamenti che possono arrecare danno a stessi e agli altri. Faccio appello al buon senso di tutti specie in considerazione del fatto che stiamo per vivere il primo ferragosto senza alcuna limitazione imposta dalle norme anti covid».

Comincia così l’appello che il Sindaco, Tommaso Minervini, rivolge ai suoi concittadini e a quanti hanno deciso di fermarsi o di raggiungere Molfetta per le vacanze.

«Ricordo – continua il Primo cittadino - il bollettino inviato nei giorni scorsi da Arpa Puglia, con il quale si riferiva di una importante presenza di alga tossica in località Prima cala. A seguito di questi dati è stata richiesta una verifica straordinaria delle acque in considerazione delle mutate condizioni meteomarine. In attesa dei risultati, nello specchio acqueo antistante la prima cala, è opportuno evitare la balneazione.

Chiedo il rispetto dell’ordinanza anti bivacco anche nei confronti di tutti coloro che sono deputati a vigilare sulla nostra sicurezza e di coloro che sono costretti a lavorare per consentire a noi di trascorrere le vacanze o comunque di passare giorni di festa. Un pensiero particolare – conclude - a quanti stanno soffrendo, a quanti si trovano in ospedale, a quanti sono soli. Buon Ferragosto a tutti».

Molfetta. Previste soprattutto sulla Puglia centro meridionale precipitazioni sparse, a prevalente carattere di rovescio o temporale

molfettapioggiaA ridosso di Ferragosto la Protezione Civile regionale ha diramato un messaggio di allerta per rischio meteorologico, idrogeologico e idraulico.

A partire dalle ore 8 di oggi, venerdì 12 agosto, e per le successive 12 ore, sono previste precipitazioni sparse, con quantitativi cumulati da deboli a moderati, a prevalente carattere di rovescio o temporale, soprattutto sulla Puglia centro meridionale. L’allerta è gialla per tutta la Regione.

Stando a quanto previsto dai meteorologi, inoltre, il maltempo pare che caratterizzerà non solo la giornata di oggi, ma anche quella di domani.

Molfetta. Presso il Lido Algamarina si festeggia il ferragosto con i Superclassifica Sciò e Apulia Folk Ensamble

molfettatamburine090822Sabato 13 e domenica 14 presso il Lido Algamarina in programma due serate all'insegna della musica e del cibo per aspettare e festeggiare insieme, in uno stile tutto pugliese il Ferragosto.

Si parte sabato sera con la musica briosa e l'intrattenimento dei Superclassifica Sciò, una cover band che propone evergreen della canzone italiana, arrangiati in modo del tutto originale. Quello proposto dai Superclassifica Sciò è un divertente spettacolo – concerto che coinvolgerà letteralmente il pubblico.

A esibirsi gli artisti Annamaria Ercole e William Volpicella alla voce, Pino Parisi, basso, Antonio Radicci, chitarra, Raffaello Bia, Keyboard e Vito Parisi alla batteria.

Domenica 14 agosto in programma una serata in autentico stile pugliese. Con gli Apulia Folk Ensamble si ballerà a ritmo di pizzica, tarantella in un viaggio nella musica folk pugliese e non solo. A suonare e cantare gli artisti Pantaleo Annese, voce e chitarra, Giuseppe Volpe alla fisarmonica, ai flauti Federico Ancona, Vito Vilardi chitarra e Alberto Modugno ai tamburi.

Oltre la musica si potrà deliziare il palato con cibo tipico nostrano. Inoltre per i bambini di età compresa tra i 3 e 12 anni ci sarà un intrattenimento per bambini in un'area sicura e riservata esclusivamente a loro.

Per prenotazione, informazioni e maggiori dettagli contattare 392 5768770 – 349 6082752.

 Foto: Pixabay

Pagina 1 di 2

JoomBall - Cookies

© 2022 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino