Redazione_Online

Redazione_Online

MOLFETTA. Prosegue a pieno ritmo la campagna vaccinale in città, così come in tutto il resto della Asl Ba. Dopo le vaccinazioni per gli over 80 e per gli over 70, ora si procede spediti per le altre fasce di età. Per prenotarsi è sufficiente fare riferimento al portale La Puglia ti vaccina, e seguire le indicazioni, oppure rivolgersi alle farmacie collegate con il Centro Unico di Prenotazione, il Cup. Quanti dovessero incontrare difficoltà nelle prenotazioni potranno fare riferimento alla mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. che provvederà ad inoltrare le richieste direttamente all’hub vaccinale della pista di atletica Cozzoli. I nati fino al 1981 che invieranno la mail, indicando nome, cognome, data di nascita e numero di telefono, saranno poi contattati telefonicamente per l’appuntamento. Stessa possibilità anche per gli over 80, gli over 70 e gli over 60 che non sono riusciti ancora a ricevere la prima dose di vaccino. Allo stesso indirizzo (specificando di essere lavoratori del mare) potranno fare riferimento anche i marittimi in attesa di vaccino per potersi imbarcare. A loro, sarà inoculato, in via prioritaria, sempre che le condizioni di salute lo consentano, il vaccino monodose, Johnson&Johnson, così come è accaduto nel corso della mattinata di domenica scorsa, cosa che consentirà a numerosi lavoratori del mare di potersi imbarcare in queste ore. Vaccinare il maggior numero di persone è importante per garantire la salute e l’incolumità di tutti. Per questo è importante il lavoro sinergico di tutti i centri vaccinali presenti sul territorio.

Foto di Hakan German da Pixabay 

MOLFETTA. È un traguardo prestigioso quello che è riuscito a conquistare la classe 4B del Liceo Scientifico “A. Einstein” Molfetta. In vista della competizione Snacknews, nata dalla collaborazione tra l’Università Bocconi e il Corriere della Sera, è stato prodotto un cortometraggio della durata di 3 minuti intitolato “Di Quei Giorni”, vincitore del primo premio “Corriere del Mezzogiorno”. L’obiettivo del contest era quello di offrire agli studenti delle scuole superiori un’opportunità, nel contempo educativa ed esperienziale, di interpretare in chiave giornalistica fatti e temi di attualità, stimolando pensiero critico, abilità creative e imprenditoriali. Dopo una lunga disquisizione i partecipanti hanno concordato un tema particolarmente caro alla popolazione molfettese, da sempre legata alle processioni pasquali della Settimana Santa, ormai sospese a causa della situazione pandemica in corso. La realizzazione dell’elaborato è nata da una prima stesura del copione alla quale tutti i ragazzi della classe hanno collaborato con la ricerca di informazioni di carattere storico, sociale, culturale e religioso per rievocare, nel migliore dei modi, le tanto amate e suggestive tradizioni dell’antica città marittima, raccontate anche dall’associazione “Fotografi Professionisti Molfetta” attraverso l’allestimento di una mostra iconografica. La gratitudine dei partecipanti va anche all’illustre Sig. Giuseppe de Robertis, delegato del sindaco della città di Molfetta, che con entusiasmo ha aderito al rilascio di un’intervista. “La fase più entusiasmante si è rivelata la registrazione delle clip: ore ed ore trascorse davanti ad una videocamera, una misera coppia di fari per le luci artigianali ed una vuota stanza dalle pareti verdi, un bizzarro connubio che ha dato vita ad un forte sentimento di appartenenza cittadina. Una marea di simpatiche gaffe ed interminabili “ciak, si gira!” hanno ridato voce al nostro Istituto, silente ormai da troppo tempo, restituendoci parzialmente quella vitalità e libertà che ritenevamo sopite.” Tutto ciò non sarebbe stato possibile senza un gran lavoro di squadra poiché, nonostante ogni ragazzo abbia svolto un compito ben preciso, una perfetta intesa e compartecipazione si sono rivelate le scelte vincenti che hanno permesso tale traguardo. “Un caloroso ringraziamento alla Preside del nostro Istituto, l’insigne prof.ssa Giuseppina Bassi, la docente di lettere Angela Todaro, la docente di diritto Mirella de Bartolo e tutto il corpo docente che ha spronato e incoraggiato gli studenti in questo meraviglioso percorso.”

 

MOLFETTA. Si è tenuta, on line, la cerimonia di premiazione della prima edizione del Concorso. "Un arcobaleno per Molfetta", iniziativa promossa dalla Commissione Pari Opportunità del Comune di Molfetta, presieduta dall’avvocato Giovanna Vista insieme ad Arcigay Barletta-Andria-Trani e Bari, con il patrocinio morale della Regione Puglia e il coordinamento dell’IISS “Ferraris” di Molfetta, con il suo dirigente prof. Luigi Melpignano. Il progetto ha coinvolto 50 docenti di tutte le scuole superiori di Molfetta in un percorso formativo on line di 4 incontri che, in continuità con i progetti di educazione alle differenze e prevenzione del bullismo per orientamento sessuale ed identità di genere degli anni precedenti, ha contribuito a dar loro conoscenze e metodologie per il coinvolgimento di studenti e classi nel concorso. Questo a testimonianza come la rete scolastica della città è un punto di forza importante della coesione e della promozione culturale e civile di Molfetta. Hanno preso parte alla cerimonia il Presidente Michele Emiliano, l'Assessore Regionale alla Pubblica Istruzione, Sebastiano Leo, la consigliera Titti De Simone, il Sindaco Tommaso Minervini, l’assessore Germana Carrieri, il vice presidente del consiglio comunale, avvocato Sergio De Candia. Al Concorso, articolato in tre sezioni: “Produzione scritta” , “Produzione grafico-pratica” e “Produzione multimediale”, hanno risposto 81 studenti di 7 Istituti scolastici diversi. Tre i premi previsti, per ciascuna sezione, in buoni libro: 180 euro al primo posto, 100 euro al secondo, 50 euro al terzo, oltre a 9 menzioni speciali con buoni da € 20 ciascuno. Ospite dell’evento è stato l’attore Pietro Turano, artista ed attivista per i diritti delle persone LGBTI dell’Arcigay di Roma che ha dialogato con la coordinatrice di Arcigay Puglia Nunzia Merafina. La consegna dei premi avverrà il prossimo 18 giugno.

 

MOLFETTA. Sconfitta interna per la Dai Optical Virtus Molfetta costretta ad arrendersi al New Basket Mola che sbanca il Palapoli con il punteggio di 75-80. Partita equilibrata sin dalle battute iniziali del match. Per i padroni di casa subito in evidenza Samenas con le sue triple e Calò mentre gli ospiti rispondono con i canestri di Mirone, Dilascio e Didonna. La Dai Optical va avanti nel punteggio grazie ai canestri di Orlando Samenas e primo quarto che termina 23-20. Nel secondo quarto la Dai Optical allunga ancora grazie ai punti del solito Samenas e i canestri di Musci Macernis. Dilascio e Angelini sono i terminali offensivi più temibili per Mola che in questa fase rosicchia punto su punto ai padroni di casa in maglia biancoazzurra molto distratti soprattutto in difesa e si va al riposo lungo sul punteggio di 41-39Abbastanza equilibrato anche il terzo quarto. MusciSamenas Macernis realizzano per la Virtus mentre gli ospiti rispondono con i canestri di Mirone, Feruglio e Preite. La Dai Optical vede calare vistosamente le sue percentuali al tiro e alcune sviste arbitrali permettono al Mola di chiudere il terzo quarto a soli 4 punti di distacco (60-56). Come accaduto anche nei precedenti match, l’ultimo quarto diventa decisivo. Samenas Baraschi realizzano per Molfetta mentre Mola trova i canestri di Preite e Dilascio. Mirone è letale sotto canestro e porta Mola sul + 4. La Dai Optical non si perde d’animo e torna a -1 grazie alla tripla di Samenas. Feruglio, Mirone e Preite però non sbagliano da sotto mentre gli attacchi dei padroni di casa non portano l’esito sperato consentendo al Mola di vincere il match 75-80. Stop casalingo per la Dai Optical Virtus Molfetta che cede al Mola dopo una gara molto combattuta ed equilibrata e caratterizzata da troppi errori sia in attacco che in difesa. Prossimo impegno per i biancoazzurri, domenica 23 maggio, alle ore 19.00, al Palapoli, contro Monteroni per il recupero della settima giornata d’andata.

Dai Optical Virtus Molfetta – New Basket Mola – 75-80

Dai Optical Molfetta: Samenas 26, Musci 15, Calò 6, Macernis 10, Fiusco 4, Orlando 7, Baraschi 5, Comollo 2, Bellinzona, Frattoni. All: Delli Carri

New Basket Mola: Mirone 18, Didonna 9, Preite 12, Feruglio 14, Barnaba G. 4, Angelini 8, Dilascio 13, Tanzi 2, Stimolo, Sivo ne, Barnaba D, Negro ne. All: Castellitto

Arbitri: Francesco Calisi di Monopoli e Ceo Maurizio di Bari

MOLFETTA. Nella nostra città e a Giovinazzo partirà la nuova campagna di sensibilizzazione "Butterfly effect" rivolta a tutte le attività commerciali disposte a diventare “negozi sentinella” per contribuire ad intercettare gli episodi di violenza maschile sulle donne. L’iniziativa di ambito Molfetta-Giovinazzo, è promossa dal Centro antiviolenza Pandora. Saranno le operatrici del Cav a fornire, ai negozi aderenti, tutto il materiale necessario per allestire, all’interno dell’attività, un angolo fisso per esporre materiale informativo e brochure finalizzati a fornire informazioni sulla presenza, sul territorio, di un centro antiviolenza che offre un servizio gratuito per aiutare le donne vittime di violenza e maltrattamenti ad uscire dalla solitudine e dal silenzio. Oltre al materiale informativo il Cav fornirà al personale del negozio aderente un breve corso telematico, gratuito, così da consentire al personale dell’attività commerciale di conoscere le attività del Cav e di riuscire a rispondere agli eventuali quesiti posti dalle clienti. Cambiamenti apparentemente piccoli possono condurre a conseguenze importanti su larga scala, proprio come può fare il battito d’ali di una farfalla, da cui il nome della campagna “Butterfly effect”. «Facciamo appello a tutti i commercianti di Molfetta e di Giovinazzo – sottolineano gli assessori Germana Carrieri di Molfetta e Michele Sollecito di Giovinazzo – affinchè aderiscano in massa a questa iniziativa. Contribuire a sconfiggere la violenza sulle donne è una battaglia di civiltà. Colgo l’occasione – continua l’assessore Carrieri - per ringraziare Valeria Scardigno, responsabile del Cav, e tutto il suo team per il lavoro costante sul territorio, e la consigliera comunale Rosalba Secchi da sempre in prima linea nelle politiche di genere e di sostegno delle fragilità».
Già 
numerosi gli esercenti che hanno aderito senza indugio all’iniziativa proposta. Gli esercenti interessati possono chiamare il Cav al numero 393 6813772 o possono inviare una mail ad Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

MOLFETTA. Riportiamo di seguito le parole del Sindaco Minervini nell'anniversario della scomparsa del Consigliere Nunzio Fiorentini.

"Dedicai il giorno della mia proclamazione a Sindaco a Nunzio Fiorentini.
Oggi sono nove anni che Nunzio non c’è più fisicamente. Mi rimane sempre vivo il suo sorriso e la sua insostituibile e non ancora sostituita capacità di cucire i rapporti non solo tra gli amici ma anche tra oppositori. Per tale sua capacità ed il suo radicamento popolare pensavamo a lui per la candidatura a Sindaco nelle consigliatura che poi ebbe inizio il 2013.
Sono trascorsi nove anni dalla morte di Nunzio Fiorentini, il medico, lo sportivo, il politico, il socialista, l’amico. Chi ha avuto la fortuna di incrociare il suo cammino ne conserva un ricordo indelebile. Sempre sorridente e disposto a donarsi, a donare il suo tempo, le sue energie, la sua professionalità con una umiltà ed una disponibilità non comuni. Innamoratissimo di Molfetta e delle sue tradizioni, nel 1983, fu eletto, per la prima volta, consigliere comunale. Poi è stato presidente del consiglio comunale ed ha continuato il suo impegno istituzionale fino al 2006. Nunzio era un grande appassionato di sport. E’ stato presidente dell’Hockey Club Molfetta e la squadra, sotto la sua guida, nel campionato 2006-2007, ha raggiunto la serie A1. A lui Molfetta ha intitolato un palasport, quello in cui si sono disputati per anni gli incontri di hockey.
Soprattutto Nunzio Fiorentini è stato un uomo di grande sensibilità. E oggi, come nove anni fa, il rimpianto per la sua scomparso è lo stesso. Immutato. Confesso che Nunzio mi manca davvero era l’uomo che ogni volta avevamo una difficoltà relazionale di tipo politico lui la risolveva, come solo lui sapeva fare per avere costruito in anni e anni rapporti amichevoli e credibili con tutti.
A lui, che se n’è andato in silenzio a soli 57 anni lo sport, la politica e tantissimi pazienti e cittadini, senza ombra di smentita, devono molto. Si dice sempre che non muore mai chi vive nel cuore di chi resta. Ecco Nunzio Fiorentini per me non è mai andato via. Un doveroso ricordo ed un abbraccio a sua moglie e alla sua famiglia."

MOLFETTA. l Taranto sbanca il Poli per 3-1 grazie alle reti di Diaz e Diaby nel primo tempo e Versienti nella ripresa; di Strambelli- la 17esima stagionale- la rete per i biancorossi. Prestazione comunque convincente per i biancorossi che, specie nel primo tempo, costruiscono tanto ma non riescono a finalizzare a dovere le occasioni create. Nel primo quarto d'ora Ventura impegna prima col destro e poi di testa il portiere ospite. Poi è Matute a spaventare Rollo con un destro in corsa dall'altezza del dischetto al 15' con palla che termina di poco a lato. Il match è vibrante con occasioni da ambo le parti. Ancora Matute coglie una gran traversa dalla distanza e sull'azione successiva, al 22', Diaz mette dentro su assist dalla sinistra di Rizzo. Al 25' nuovo cross radente mancino, stavolta di Ferrara, e Diaby segna sul secondo palo per il 2-0 del Taranto. I biancorossi non ci stanno e sfiorano la rete prima con Strambelli, il cui sinistro su punizione sfiora l'incrocio, e poi con Ventura, il cui colpo di testa termina sul palo. Nella ripresa le due formazioni, entrambe rimaneggiate a causa di infortuni e squalifiche, partono nuovamente forte. Rizzo impegna Rollo dopo pochi secondi con un velenoso diagonale mentre la Molfetta Calcio ci prova con Massarelli- classe '03 quest' oggi schierato titolare e autore di una buona prova- con un destro minaccioso dopo essersi liberato bene di un uomo. Al 63' l'episodio che potrebbe cambiare il match: Taranto in inferiorità numerica per la doppia ammonizione inflitta a Rizzo per simulazione. Bartoli prova a riprendere il match e risistema i suoi in un 4-2-3-1 (in partenza biancorossi con il 3-5-2) con gli ingressi, tra gli altri, di Varriale, Lavopa e Fucci. Pesano le assenze nel reparto avanzato di Lacarra e Triggiani: di fatto Ventura è l'unica punta disposizione. Nonostante diversi tentativi, la Molfetta Calcio non riesce però a creare veri pericoli verso la porta avversaria ed è Versienti all'83' con una ripartenza a beffare Rollo con un preciso destro rasoterra. 3-0 per gli ospiti. Un risultato forse troppo rotondo che viene mitigato dalla rete nel recupero di Strambelli: un gran sinistro al volo che termina sul palo opposto. Archiviato già da alcune giornate l'obiettivo salvezza, la Molfetta Calcio, come dichiarato già apertamente, proverà ad ottenere la miglior posizione in classifica. Prossimo match in programma per poter centrare questo obiettivo sarà la partita in programma domenica in trasferta con il Nardò. 

 

Foto di Sergio Porcelli

MOLFETTA. Lama Martina si conferma sempre più come un sito di grande fascino grazie agli esperti del CEA Ophrys – Centro Studi e Didattica Ambientale Terrae che, da tempo, sono impegnato nello studio, nella salvaguardia e nella valorizzazione di questo importante polmone verde della nostra città. Attività promosse e svolte spesso in sinergia con altre realtà presenti nel territorio, proprio come è avvenuto nella mattinata di ieri, che ha visto la presenza dei volontari del Fondo per l’Ambiente Italiano (FAI) e dell’Associazione Antiqua Mater. Positivo il riscontro alle iniziative realizzate, che hanno visto la partecipazione di numerosi visitatori di ogni età, provenienti anche da comuni limitrofi, come Grumo Appula o Barletta. Tutti hanno potuto apprezzare le peculiarità naturalistiche e antropiche del luogo, vivendo esperienze significative a stretto contatto con la natura, calibrate in base all’età e agli interessi dei partecipanti, dalle passeggiate ai laboratori. L'impegno degli esperti di Terrae proseguirà con diverse iniziative, sia in ambito didattico sia ina ambito escursionistico e culturale. I prossimi incontri si terranno domenica 23 maggio e domenica 30 maggio. Alle iniziative si potrà partecipare solo previa prenotazione, rivolgendosi ai seguenti contatti: 3497935091 (escursioni e laboratori), 3470645608 (passeggiata sull’antico carretto), 3401294705 (area giochi e prenotazioni menù fisso).

MOLFETTA. Quest'oggi in occasione della Giornata internazionale contro l'omofobia, la bifobia e transfobia la bandiera arcobaleno sarà esposta all’esterno della sede comunale di Lama Scotella. La battaglia per la libertà di espressione contro ogni discriminazione e per l’affermazione dei diritti delle comunità Lgbti – afferma l’assessore alle Pari opportunità Germana Carrieri – è una battaglia di civiltà. Occorre rimuovere tutti gli ostacoli che oggi impediscono di garantire uguali diritti per tutti. Contro ogni pregiudizio e discriminazione, in accordo con il sindaco e la Commissione Pari opportunità, abbiamo deciso di esporre la bandiera arcobaleno fuori dalla sede principale del Comune”.

MOLFETTA. La ripresa del campionato di serie C femminile di calcio a 5 arriva al giro di boa con la terza giornata in programma domenica 16 maggio. Al PalaFiorentini è la volta di Nox Molfetta e Soccer Massafra, prima e ultima in classifica. Capitan Narsete e compagne non possono commettere passi falsi: per conservare il primato devono vincere e farlo con quanti più gol di scarto. Dall'altra parte ci sarà il Massafra, neo compagine del futsal in rosa pugliese che punta tutto sulla freschezza e sull'entusiasmo di giocatrici giovanissime ma di prospettiva.
Nell'altra gara, invece, Altamura e Mola, entrambe a tre punti. Il fischio d'inizio sarà alle ore 16.00.
Il match, a porte chiuse, sarà trasmesso in diretta sulla pagina Facebook "La Puglia in diretta" e poi in differita sul canale 174 del digitale terrestre "Antenna sud event".

 

JoomBall - Cookies

© 2020 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino