Redazione_Online

Redazione_Online

violinoMOLFETTA  - Il Comune di Molfetta farà memoria del ventiduesimo anniversario dalla scomparsa di Giovanni Carnicella, il sindaco ammazzato con un colpo di fucile il 7 luglio del 1992 sulle scale del Municipio, con due appuntamenti. 

giannicarnicella foto grandeMOLFETTA - In occasione del 22° anniversario dell’omicidio del sindaco Gianni Carnicella, il Liberatorio Politico organizza un incontro - dibattito dal titolo: “OLTRE LA LEGALITÀ LA RESPONSABILITÀ (SCOMODA)”. Un viaggio nella memoria storica molfettese per rivivere quel clima che ha caratterizzato la nostra città prima e dopo l'omicidio del sindaco Carnicella attraverso una dettagliata e minuziosa ricostruzione di fatti ed eventi propri di quest’ultimo ventennio. 

Corriere 1914MOLFETTA - La maggior parte dei giovani, alla fine del secolo, è cresciuta in una sorta di presente permanente, nel quale manca ogni rapporto organico con il passato storico del tempo in cui essi vivono. Questo fenomeno fa si che la presenza e l'attività degli storici, il cui compito è di ricordare ciò che gli altri dimenticano, siano ancor più essenziali alla fine del secondo millennio di quanto mai lo siano state nei secoli scorsi. [Il secolo breve, 1914-1991: l’era dei grandi cataclismi – Eric John Blair Hobsbawm] 


VAL 5852MOLFETTA - L’Opera Pia - Arciconfraternita del Santissimo Sacramento di Molfetta celebrerà domenica 22 giugno, festa liturgica del Corpus Domini, i 750 anni della bolla Transiturus de hoc mundo di Urbano IV, con la quale il Papa istituiva la Solennità del Corpus Domini. Per prepararsi a tale evento, questa sera alle ore 19,45, nella Chiesa Cattedrale, si terrà una solenne Adorazione Eucaristica a cui parteciperanno anche le confraternite del Santissimo Sacramento delle Parrocchie di San Domenico e del Sacro Cuore di Gesù di Molfetta.

10365990 10204093135599350 7988060245588185675 nMOLFETTA - L’associazione Eredi della Storia e la Fondazione ANMIG hanno allestito Domenica mattina, 8 Giugno, in piazza Mazzini, alcuni pannelli fotografici e documentari sulla figura del Carabiniere nel corso dei due conflitti mondiali, in occasione del bicentenario della fondazione della Benemerita. 

Sul tormentato fronte balcanicoMOLFETTA -“La fondazione del corpo fu dapprima ideata a Cagliari nel Giugno 1814 da Vittorio Emanuele I di Savoia, re di Sardegna, concretizzatasi il 13 Luglio 1814, una volta rientrato a Torino, con la promulgazione delle Regie Patenti”.

10345546 653658414707438 3672139789255050985 nMOLFETTA – Mancava anche questa, è proprio il caso di dire. Il 2 giugno a Molfetta celebrato senza i rappresentanti del Comune di Molfetta. Le Associazioni Combattentistiche e d'Arma, in aperta polemica con il Comune, che ha deciso di non celebrare la Festa della Repubblica a Molfetta, hanno deciso comunque di celebrare il 68esimo anniversario della nascita della Repubblica a Molfetta. 

luce e vita 90 anniMOLFETTA - Convegno storico il 30 maggio, numero speciale in uscita domenica 1 giugno e concerto il 3 giugno. Attivazione del portale delle parrocchie www.parrocchie.diocesimolfetta.itIl settimanale diocesano Luce e Vita taglia il nastro dei 90 anni di pubblicazione, quasi ininterrotta, fondato nel 1924 da Mons. Pasquale Gioia (vescovo dal 1921 al 1935), con i primi fogli a stampa pubblicati per dialogare con i fedeli in vista del 1° Congresso Eucaristico interdiocesano.

raccontopietrocapursoMolfetta - Il 2 e il 3 novembre si è svolto il congresso cittadino del PD…

 GUARDA IL VIDEO

 Ci me la fasce fa?
 Du PD s’à fatte u congresse
 e, come quènne se vè è mèsse
 pure ci attinde taue stè,
 la prima letture nen capisce mè,

pietrocpursopescimortiMolfetta.- Il 4 novembre del 1994 il motopeschereccio molfettese Francesco Padre affondò, portando con se 5 marinai, molto probabilmente a causa di un’aggressione con armi da fuoco. Quello che sappiamo ora è che i reperti raccolti all’epoca furono distrutti; che il Governo Berlusconi aveva opposto il segreto di Stato  su una serie di documenti in cui rientrava anche la strage del peschereccio e che, se per la procura di Bari e per quella di Napoli l’ex presidente Djukanovic era un pericoloso criminale, mentre per il governo Berlusconi era invece un importante partner commerciale, soprattutto nel campo dell’energia.

GUARDA IL VIDEO

JoomBall - Cookies

© 2020 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino