Redazione_Online

Redazione_Online

Molfetta. Un lettore scrive per segnalare la costante presenza di rifiuti su via Giovine, via Tenente Ragno e via Madonna dei Martiri

molfettasegnalazioni1260922Continuano ad arrivare in redazione segnalazioni relative all'abbandono indiscriminato di rifiuti. Bottiglie di birra, lattine, fazzoletti, deiezioni di cani e molto altro ancora è possibile trovare in via Giovine, via Tenente Damiano Ragno e via Madonna dei Martiri. La gente è stufa.

Nello specifico un residente ha inviato alla nostra redazione una segnalazione in merito all'incivile abitudine di abbandonare per strada, nelle piazzette, nei parchi in ogni dove rifiuti dopo aver bivaccato.

«Siamo stanchi di vivere in queste condizioni - ci scrive un lettore - noi residenti in via Giovine, via Tenente Ragno e via Madonna dei Martiri siamo stufi di trovare ogni mattina marciapiedi e strade con rifiuti di gente incivile.

Speriamo che le foto, che chiediamo di pubblicare, possano servire per porre il problema all'attenzione delle istituzioni così da prendere provvedimenti ed evitare questi continui spiacevoli disagi».

 

Molfetta. Un'occasione per dimostrare la preoccupazione per le diverse categorie di persone vulnerabili in movimento e per aumentare la consapevolezza sulle opportunità offerte dalla migrazione

molfettapapa240922Ricorre oggi domenica 25 settembre la 108esima Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato che ha come titolo “Costruire il futuro con i migranti” .

Un tema delicato e sempre attuale che chiama ogni singolo dividuo alla riflessione e alla presa di coscienza e responsabilità civile. Come ha sottolineato Papa Francesco nel suo messaggio, richiamando la collettività ad un impegno “per l’edificazione di un futuro più rispondente al progetto di Dio, di un mondo dove tutti possano vivere in pace e dignità”.

«Costruire il futuro con i migranti e i rifugiati – scrive il Pontefice – significa anche riconoscere e valorizzare quanto ciascuno di loro può apportare al processo di costruzione.

Mi piace cogliere questo approccio al fenomeno migratorio in una visione profetica di Isaia, nella quale gli stranieri non figurano come invasori e distruttori, ma come lavoratori volenterosi che ricostruiscono le mura della nuova Gerusalemme, la Gerusalemme aperta a tutte le genti».

Per celebrare la Giornata in tutte le parrocchie è stato diffuso un sussidio liturgico, con la preghiera ispirata dal Messaggio di Papa Francesco.

Molfetta. Dopo il successo di pubblico e critica per la rassegna estiva, la Fondazione Valente apre la stagione autunnale in grande stile nel Foyer del Teatro Petruzzelli di Bari

molfettateatropetruzzelli240922Il nome della rassegna è “Concerti d’autunno”, si tratta di un vero e proprio unicum per la Fondazione Vincenzo Maria Valente: quattro spettacoli che valicano i confini molfettesi e arrivano nel luogo simbolo della cultura della nostra terra, il Teatro Petruzzelli a Bari.

E’ questo il cuore della rassegna, ancora una volta sotto la direzione artistica di Sara Allegretta, che partirà il 1 ottobre dal Foyer del Teatro dove andrà in scena il Recital Lirico: Le voci dell’amore.

Attraverso le più famose arie tratte dalle opere di Mozart, Bellini, Rossini, Verdi, Puccini, in uno scenario unico, il pubblico ripercorrerà le trame e gli intrighi di oltre due secoli, trasportato in storie ormai senza tempo con le voci dei soprani Grazia Berardi, Marika Spadafino, Carmen Lopez, Vittoria di Bisceglie, Yu Zhang, del tenore Giuseppe Settanni, accompagnati al pianoforte dai Maestri Dario Novielli e Corrado Fondacone, con la voce recitante di Mariella Facchini su testo di Enza Petrignani.

Il secondo appuntamento, invece, si terrà domenica 30 ottobre nell’Auditorium Regina Pacis a Molfetta.

Con la maglia numero 7 – Omaggio a de Gregori e Pasolini, farà conoscere al pubblico le grandi passioni in comune ai due artisti che solo all’apparenza potrebbero sembrare tanto lontani. Alla voce e alla chitarra il giovane cantautore pugliese Pietro Verna, già finalista del premio De Andrè e open concert di Roberto Vecchioni al prestigioso Teatro Forma di Bari. Alla fisarmonica e al sassofono il polistrumentista Francesco Galizia, ospite fisso dell’orchestra della Rai, mentre al piano Leonardo Leo Torres, fine musicista che vanta collaborazioni con i Matia Bazar. La voce narrante sarà quella di Gabriele Zanini, autore del libro “Ho vissuto” da cui è stato tratto l’omonimo reading.

A seguire, il 6 novembre nella Chiesa San Pietro, “Affresco Europeo”, spazio a due astri nascenti della musica classica italiana: Ludovica Rana e Maddalena Giacopuzzi. La prima al violoncello e la seconda al pianoforte: il loro duo è nato nel 2018 per sbocciare immediatamente tra concerti e collaborazioni con i Festival più prestigiosi fino alla vittoria nel 2021 del bando DV Young Sounds dell’etichetta discografica Da Vinci Records grazie al quale è stato pubblicato il loro cd d’esordio, “Affresco italiano”, durante l’estate appena trascorsa.

Infine, il 25 novembre, di nuovo nel foyer del Teatro Petruzzelli: “Le Muse”. In scena uno spettacolo dedicato alla vita inimitabile di Gabriele D’Annunzio e al viaggio tra i suoi amori più importanti. Uno spettacolo dai tratti intimisti con una voce recitante, un pianista e un soprano che restituiscono più che un “recital” un testo teatrale e musicale ricco di pathos.

«Ancora una volta proponiamo una rassegna di estrema qualità e ricercatezza che troverà senza ombra di dubbio riscontro nel pubblico – spiega Sara Allegretta – L’obiettivo è continuare a far conoscere le variegate forme della cultura e delle modalità di esprimersi dell’essere umano, ricercando storie diverse tra loro, ma accomunate tutte da quei sentimenti e da quelle emozioni di cui l’arte è capace quando entra nelle nostre vite. Anche i registri comunicativi mutano proprio perché ogni spettatore possa avere la possibilità di seguire ciascuno spettacolo nella sua unicità».

«Essere al Teatro Petruzzelli è senza ombra di dubbio motivo di estrema gioia oltre che di fierezza – afferma Marcello Carabellese, presidente della Fondazione Vincenzo Maria Valente – perché connota il valore assoluto della nostra proposta ma soprattutto realizza una delle volontà del nostro fondatore: portare la cultura oltre i semplici confini nostrani e realizzare il suo essere ragione di condivisione perché nulla possa essere circoscritto al semplice perimetro referenziale».

Per info e prenotazioni: 349 787 39 41- Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sarà possibile acquistare i biglietti online sul marketplace della Fondazione Valente. 

Foto di copertina: da Pixabay

Molfetta. La Regione Puglia ha approvato il progetto dell'ASD Tennistavolo L'Azzurro Molfetta dichiarandolo meritevole di contributo

molfettattazzurrotennistavolo24092La Regione Puglia – Dipartimento per la promozione della salute e del benessere ha pubblicato, a luglio scorso, un avviso finalizzato alla promozione dell’attività fisico – motoria – sportiva per l’anno 2022.

A seguito di istruttoria, il progetto “Ping Pong Estate” ideato dall’A.S.D.Tennistavolo L’Azzurro Molfetta è stato dichiarato meritevole di contributo della Regione Puglia – Assessorato allo Sport per Tutti. Questo ha permesso di dare avvio all’attività già nei mesi estivi per concluderla nel mese di ottobre.

Il Dirigente de L’Azzurro Molfetta Nicoletta Minervini, durante la conferenza stampa ha illustrato ai presenti le finalità del progetto Ping Pong Estate:«È un progetto che nasce dall’idea di dare pari possibilità di accesso a tutti alla pratica sportiva, motorio-ricreativa e contribuire al benessere della persona. I partecipanti, stanno ricevendo una formazione tecnico-pratica della disciplina del tennistavolo per poi cimentarsi in gare amatoriali».

L’A.S.D. Tennistavolo L’Azzurro Molfetta, oltre a consacrarsi leader nella promozione sportiva, svolgere attività agonistica a livello nazionale e regionale.

In questo week end, dichiara il Presidente Saverio Minervini, l’associazione sarà impegnata con l’avvio dei campionati a squadre di serie B femminile e C maschile.

Molfetta. Sarà un match di grande valore sportivo quello che la Nox Molfetta si prepara a disputare questo pomeriggio contro le campionesse del futsal in rosa

molfettanoxC240922È un'amichevole speciale quella che la Nox Molfetta disputerà questa domenica pomeriggio. Le biancorosse di Mister de Bari, infatti, saranno ospiti del Real Statte, il club più titolato in Italia nel calcio a 5 femminile.

Capitan Narsete
e compagne, alle ore 17, scenderanno sul parquet del PalaCurtivecchi di Montemesola, teatro indiscusso della storia del futsal in rosa italiano. Tra le atlete del Real Statte e le giocatrici avversarie, qui hanno sempre e solo giocato le migliori calcettiste in circolazione, l'élite di questo sport.

Per la Nox Molfetta sarà l'occasione per mettere minuti importanti nelle gambe, provare quanto tatticamente si sta impostando negli allenamenti e confrontarsi con una squadra di valore assoluto oltre che riassaggiare il clima partita che manca dall'ultimo match ufficiale disputato a maggio.

Un avversario di caratura notevole per testare meccanismi, condizione fisica e mettersi alla prova.

Inoltre il match amichevole sarà anche aperto a tutte le bambine tesserate nel settore giovanile della Nox Molfetta che vivranno la trasferta tarantina con le proprie famiglie, insieme alla prima squadra.

 

Foto: Martina Camporeale

Molfetta. Il match si disputerà oggi sabato 24 settembre presso lo Stadio Ruggero Scianni – Montalbano a Fasano

molfettacalcio230922Dopo la vittoria della prima giornata di Campionato Nazionale Juniores Under 19 che si è svolto lo scorso sabato 17 settembre, questo pomeriggio i giovani della Molfetta Calcio si preparano a scendere in campo per un'altra sfida.

Alle ore 15, infatti, i nostri giovani biancorossi saranno impegnati nel match contro il Fasano. L'incontro si terrà presso lo Stadio Ruggero Scianni – Montalbano di Fasano.

Forza ragazzi!

 

 

Molfetta. La sagra si terrà domenica 2 ottobre in Piazza Municipio a prtire dalle ore 18

molfettasagradelcalzoneFarina, sponsali, pesce, cavolfiore, olive, seppioline fritte e ricotta “forte”, questi sono alcuni degli ingredienti per una delle pietanze più amate dai molfettesi, il signor Calzone o come si dice in vernacolo “u calzòn”.

A qualcuno, poi, “u calzòn” piace ripieno con il tonno o altri ingredienti, ma tranquilli perchè alla XXVIII sagra del Calzone saranno accontentati tutti i palati.

Infatti anche quest'anno torna in città l'attesissima sagra culinaria promossa dalla Pro Loco e patrocinata dal Comune di Molfetta.

L'appuntamento è fissato per domenica 2 ottobre in Piazza Municipio, qui a partire dalle ore 18 ci saranno stand gastronomici dove poter degustare una delle prelibatezze più amate della nostra cucina.

 

 

 

Molfetta. La mostra, inaugurata giovedì 22 settembre, sarà visitabile fino a sabato 1° ottobre

molfettaboccatadariaNon di solo pane vive l'uomo, ma anche di arte in ogni sua forma: teatro, musica, pittura, fotografia, cibo indispensabile per nutrire l'anima.

È questa la missione dello studio fotografico d'Agostino che è riuscito a realizzare uno spazio dedicato all'arte e che fino a sabato 1° ottobre accoglierà una collettiva dal titolo Boccatadaria.

La mostra raccoglie opere di diversi artisti di fama nazionale e internazionale come David Leverett, Joseph Beuys, Peter Halley, Bruce Nauman, Ferrero ed Enrico Castellani, pittore italiano considerato una delle figure di maggior rilievo dell'arte europea della seconda metà del '900.

« Abbiamo creato uno spazio volto a coinvolgere e ospitare artisti di tutti i generi, scultori, pittori, fotografi. Uno spazio aperto dispensatore di ogni forma d'arte - ci dice Christian d'Agostino curatore della mostra. 

Per il momento siamo partiti con questa mostra intitolata Boccatadaria, una collettiva che include opere di artisti molto quotati a livello mondiale.

Ci sono opere che sono state esposte al MoMa di New York, al Tate Gallery di Londra e che ci sono state gentilmente concesse da un collezionista privato. Un progetto che sarebbe dovuto partire due anni fa – conclude Christian - e che purtroppo abbiamo dovuto posticipare per via della pandemia. E molti sono i progetti in serbo per i prossimi mesi che spaziano dall'arte visiva alla musica».

Tanti, dunque, i progetti culturali in programma per questa stagione autunnale appena iniziata che ci auguriamo di scoprire, vedere, ascoltare per nutrire le nostre anime affamate di bellezza.

La mostra a ingresso gratuito sarà visitabile dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 12.30 e dal lunedì al sabato dalle 17 alle 19.30, presso lo studio fotografico d'Agostino in via Federico Campanella 41.

 

 

 

Foto di copertina: Vincenzo Tedesco 

Molfetta. Ad aprire la kermesse letteraria lo scrittore Fulvio Frezza che presenterà "Dalla, Avrei solo voluto guardare il cielo"

molfettaconversazioni230922Parte questa sera alle ore 19, presso la piazza Ottagono del Gran Shopping Molfetta, l'attesa rassegna letteraria in una versione tutta autunnale. Tanti gli ospiti e molti I libri protagonisti che di certo affascineranno gli appassionati della lettura.

Il primo ospite di questo primo appuntamento autunnale sarà Fulvio Frezza. Lo scrittore presenterà con un reading musicale il libro, Dalla, avrei voluto solo guardare il cielo, edito da Florestano, dedicato alla vita e alla storia del grande cantautore bolognese attraverso le sue canzoni, i suoi aneddoti, la sua personalità, il mistero della sua discrezione.

Una trama che si snoda seguendo il filo cronologico delle canzoni che hanno segnato la vita di tanti, cercando nelle parole e nella musica quella verità che Lucio Dalla ha sempre gelosamente custodito, rivestendola di bugie e invenzioni che rappresentavano una sua caratteristica insopprimibile.

La conversazione sarà moderata dal giornalista di Telenorba Antonio Procacci. Ad impreziosire la narrazione del testo la voce e la chitarra di Domenico Mezzina che intonerà i brani di Lucio Dalla durante la presentazione.

Fulvio Frezza ha pubblicato nel 2007 la sua prima raccolta di racconti Tutto quello che è stato, edito da Liberodiscrivere, classificandosi secondo nel prestigioso Premio Teramo.

Con la Florestano Edizioni ha già pubblicato: Meravigliosovita e amori di Domenico Modugno e Canzoni del tempostorie sognate che bisognava sognare, Vento nel Vento dieci anni di Lucio e Giulio, Furono baci e furono sorrisidieci anni di Fabrizio De André, Da Bach a Rach- Te la do io la musica e Gaber L’Italia del signor G.

Da tutti questi libri sono stati tratti fortunati spettacoli di teatro-musica. Ha scritto anche adattamenti musicali tratti da Norwegian Wood di Murakami Haruki, Il Grande Gatsby di Francis Scott Fitzgerald e Lady sings the blues, autobiografia di Billie Holiday.

Nell’aprile 2019 ha vinto il Concorso di Radio Rai Plot Machine con Liebestod, un racconto breve dedicato al pianista Vladimir Horowitz.

Molfetta. Le celebrazioni in onore della Regina del Paradiso avranno inizio oggi venerdì 23 settembre e culmineranno con la processione di domenica 2 ottobre

molfettareginadelparadisoC2220922La Parrocchia Sant'Achille apre oggi, con la Novena, i festeggiamenti in onore della sua Santa protettrice, la Regina del Paradiso, che si chiuderanno domenica 2 ottobre con la solenne processione della Sacra effige.

Un evento molto amato e sentito dalla numerosa comunità di Sant'Achille che si festeggia da ben 44 anni e che torna ad essere celebrato dopo le restrizioni dovute alla pandemia.

Quest'anno, inoltre, a omaggiare la Regina del Paradiso ci sarà anche la nota Orchestra Filarmonica Pugliese che per l'occasione si esibirà con il concerto Te Deum.

Di seguito il programma completo. I festeggiamenti avranno inizio oggi venerdì 23 settembre e fino a sabato 1° ottobre il programma prevede la recita del Santo Rosario alle ore 18.15, a cui seguiranno, alle ore 19 la Santa Messa e la Novena.

Giovedì 29 settembre alle ore 19 si svolgerà la Santa Messa alla quale seguirà la cerimonia di ammissione delle nuove socie e dei soci all'Associazione Regina del Paradiso.

Venerdì 30 settembre alle ore 19, invece, la Santa Messa si terrà alla presenza dei portatori del Simulacro della Madonna con il bambino Gesù. Seguirà il concerto Te Deum dell'Orchestra Filramonica Pugliese, diretta dal M° Ferdinando Redavid, con la fisarmonica solista di Gian Vito Tannoia e il coro Veris Chorus diretto dal M° Daria Palmisano.

Con il termine della Novena la festa entrerà nel vivo domenica 2 ottobre con le Sante Messe che si svolgeranno dalle ore 8 alle ore 10. Alle ore 9 Giro della Bassa Musica “Città di Molfetta” che allieterà con il suo passaggio gli abitanti del Rione Paradiso.

Alle ore 11.30 si svolgerà la celebrazione Eucaristica presieduta dal Vescovo Sua Eminenza Monsignor Domenico Cornacchia. A seguire la recita della Supplica alla Madonna del Rosario di Pompei.

Alle ore 18 la Santa Messa e poi la preghiera in suffragio delle socie e dei soci defunti dell'Associazione Regina del Paradiso.

Alle ore 19 avrà inizio la processione del Simulacro della Regina del Paradiso che si snoderà lungo il seguente itinerario: Chiesa, via P. Togliatti, via Ruvo, via U. La Malfa. Via B. Croce, via G. La Pira, via G. Gentile, via R. Luxemburg, via P. Nenni, via Martiri di via Fani, via Molfettesi d'Argentina, via S. Allende, via del Gesù, via Papa Montini, via Molfettesi d'America, via Fremantle, via don Piacente, via Pio La Torre e si chiuderà con il ritorno del Simulacro presso la Parrocchia Sant'Achille.

Inoltre quest'anno, domenica 30 ottobre, in occasione del 40° anniversario dell'Ordinazione episcopale di don Tonino Bello, la Parrocchia Sant'Achille promuove e organizza il pellegrinaggio ad Alessano, sulla tomba del Venerabile e amato Vescovo di Molfetta. Tappa del pellegrinaggio sarà anche il Santuario di Santa Maria di Leuca.

Per maggiori informazioni contattare la Parrocchia Sant'Achille al numero 080 338 9242.

Per informazioni sul concerto dell'Orchestra Filarmonica Pugliese contattare 353 3677067.

 

 

 

 

 

 

 

Pagina 1 di 1515

JoomBall - Cookies

© 2022 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino