Redazione_Web Online

Redazione_Web Online

Molfetta. Risultati in linea con i dati nazionali anche a Molfetta, che elegge Rita dalla Chiesa con Forza Italia e Filippo Melchiorre di Fratelli d'Italia

molfettaritadallachiesaelettahomeAl netto dell'exploit del Movimento Cinque Stelle, anche a Molfetta la coalizione più votata si conferma quella di centrodestra. A vincere resta comunque l'astensionismo: alla chiusura dei seggi l'affluenza registrata è del 50,53%, dunque un molfettese su due non è andato a votare.

L'elettorato molfettese elegge Rita dalla Chiesa alla Camera. La candidata che Berlusconi ha blindato nel collegio uninominale Bari-Molfetta raccoglie 78.920 voti, ovvero il 40,52% delle preferenze, staccando di circa 15 punti il costituzionalista Nicola Grasso, candidato per il Movimento Cinque Stelle (25,87%) e l'ex sindaco di Bitonto, Michele Abbaticchio (28,13%).

Nell'uninominale al Senato Molfetta elegge invece Filippo Melchiorre di Fratelli d'Italia con 7.661 preferenze, ossia il 32,69% delle preferenze complessive, superando Maria La Ghezza del Movimento Cinque Stelle (30,25%) e il candidato del Partito Democratico Michele Nitti (25,98%).

Al primo posto per il Senato plurinominale c'è il Movimento 5 Stelle con il 29,63% elle preferenze, seguito da Fratelli d’Italia (18,95%) e PD (18,81%). Forza Italia si attesta al 9,82%, il terzo polo rappresentato dal sodalizio Renzi-Calenda raggiunge il 6,26%, la Lega il 4.41%, Alleanza Verdi e Sinistra il 3,61%, +Europa il 2,89% e Unione Popolare il 2,28%.

Simile l'esito per la Camera plurinominale, dove si conferma in testa il M5S con il 29,88% delle preferenze, seguito da Fratelli d'Italia con il 18,94% e PD con il 18,46%. Forza Italia si attesta al 10,14%, la coalizione Renzi-Calenda al 6,90%, la Lega al 4.01%, Alleanza Verdi e Sinistra al 3,76%, +Europa al 2,61% e Unione Popolare al 2,48%.

Molfetta. Nello specifico, per le politiche hanno votato 24.313 cittadini su 48.114 iscritti

molfettaelezionipoliticheSeggi chiusi e operazioni di spoglio appena avviate per le elezioni politiche anche a Molfetta, dove ha votato il 50,53% degli aventi diritto. L’election day per il rinnovo dei rappresentanti di Camera e Senato si è appena concluso. Nello specifico, alle urne si sono recati 24.313 cittadini sui 48.114 degli iscritti.

Alle ore 19 a Molfetta avevano votato 18.565 elettori, pari al 38,59% degli aventi diritto, mentre alle ore 12 i votanti risultavano 8.281, pari al 17,21%.

Un dato nettamente inferiore rispetto alla percentuale dei votanti di tutta Puglia, che si attesta alle ore 23 al 70,10%. L'affluenza in Italia, invece, è stata intorno al 64,6%, in calo rispetto al 2018, quando si recarono alle urne il 73,68% degli italiani.

Molfetta. Sconfitti in casa durante la prima partita di campionato in A2, le Aquile si preparano all’insidiosa trasferta di sabato prossimo contro il Cormar Futsal Reggio Calabria

molfettaaquilecontentComincia con una sconfitta beffarda il campionato in A2 delle Aquile Molfetta del presidente Donato de Giglio. I ragazzi di mister Recchia, privi di Antonio Murolo, al termine di una gara in cui avrebbero meritato di più hanno dovuto capitolare, a poco più di 5’ dal termine, per 6-8 con il Vitulano Drugstore Manfredonia.

Gli ospiti, sono apparsi sicuramente più esperti e con rotazioni più ampie, abili a capitalizzare al meglio la quasi totalità delle occasioni costruite. I biancorossi sono costretti a recitare il mea culpa per gli errori decisivi in fase difensiva e sicuramente il black out di 3’ dal 15’ al 18’, della ripresa, ha pesato tantissimo in una categoria in cui i dettagli fanno la differenza.

Sipontini avanti per primi con la punizione calciata da Murgo, poi ribaltano i molfettesi con Reyno e Dibenedetto prima del 2-2 ospite dell’intervallo firmato da Fred. Ripresa con gli uomini di Recchia che si spingono sino al 5-3 con la doppietta di Reyno e Adami, poi arriva il ritorno dei biancocelesti che ribaltano il match sino a condurlo 5-7. Nel finale botta e risposta, ma sono i sipontini a portare a casa i tre punti con la tripletta complessiva di Fred e le reti di Mura, Neto, Baranauskas, e Lupoli. Sul fronte molfettese arriva anche la doppietta di Dibenedetto sul finale, da sottolineare la grande prova di capitan Ortiz autore di quattro assist geniali.

PRIMO TEMPO. Il quintetto iniziale scelto da mister Recchia è composto da: Strippoli tra i pali, Adami, Ortiz, Reyno e Salvatore Dibenedetto. Fred da banda destra sfiora il palo e Mura al 3’40’’ sigla il vantaggio da calcio di punizione. Le squadre si affrontano a viso aperto: Pozzo risponde con un grande intervento su Dibenedetto e Strippoli nega la gioia del goal a capitan Fred. Dopo il time out richiesto da mister Recchia, le Aquile alzano il baricentro infatti Adami colpisce subito il palo dalla distanza e Dibenedetto trova ancora la risposta di Pozzo. I padroni di casa non demordono spinti dal grande pubblico e in 25’’ ribaltano il risultato: 13’54’’ Reyno con freddezza non sbaglia (assist Ortiz) e Dibenedetto tocca sotto porta siglando il vantaggio ancora super assist di Ortiz. La beffa per le Aquile arriva a 6’’ secondi dal termine della prima frazione visto il goal di Fred: si va negli spogliatoi sul punteggio di 2-2.

SECONDO TEMPO. Ripresa di gioco in cui Pozzo è subito determinate sul diagonale di Reyno ed ancora lo spagnolo in maglia numero 10 al 1’17’’ non perdona e sigla nuovamente il vantaggio del Molfetta: terzo assist telecomandato di un sontuoso capitan Ortiz. Il Manfredonia, dopo un gran possesso palla del Molfetta, trafigge ancora Strippoli con Fred al 5’50’’. Strippoli risponde presente su Baranauskas e Reyno all’8’44’’ sigla la sua tripletta personale, abile sul secondo palo dopo la rimessa calciata del solito Ortiz. Biancorossi nonostante le rotazioni ristrette, difendono con intelligenza e al 12’47’’ ripartono in contropiede con Ortiz: Iessi serve in maniera esemplare Adami abile a siglare con grande freddezza il quinto goal per le Aquile. Sul punteggio di 5-3, in meno di 3’ il Manfredonia ribalta totalmente l’incontro con le reti di Fred, Murgo e Baranauskas rispettivamente al 15’23’’, al 16’02’’ e 17’43’’. Mister Recchia inserisce subito il quinto di movimento: Reyno spreca, Dibendetto colpisce il palo e ancora Pozzo salva i suoi su Reyno. Il Manfredonia sigla l’allungo con Neto al 18’58’’ (5-7), Dibenedetto accorcia al 19’25’’ ma Lupoli chiude il match a 1’’ dalla fine siglando il definitivo 6-8.

Nella prossima giornata le Aquile Molfetta saranno impegnata nell’insidioso match in trasferta, seconda giornata di campionato, contro la Cormar Futsal Reggio Calabria: sabato 1° ottobre con fischio d’inizio fissato alle 15:30.

Molfetta. Tre i messaggi di allerta, gialla e arancione, diffusi dalla Protezione Civile regionale nelle ultime ore, per segnalare l’arrivo di vento forte, pioggia e possibili nubifragi

molfettapioggiaportoLa Protezione Civile regionale ha diffuso nella serata di ieri, domenica 25 settembre, tre messaggi di allerta, sia gialla che arancione, a causa del forte vento e della pioggia in arrivo su Molfetta e la Puglia centrale adriatica.

Qui l’allerta è arancione e sono previste fino alle ore 20 di oggi, lunedì 26 settembre, “precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale con quantitativi cumulati da deboli a localmente moderati”.

Dal pomeriggio di ieri, e per le successive 24-36 ore, si prevedono venti forti di burrasca provenienti prevalentemente da Sud. L’allerta meteo relativa al forte vento è gialla. Il cielo per l’intera giornata di oggi, e si presume anche per quella di domani, sarà coperto con piogge più o meno intense e possibili temporali. In serata è prevista un’attenuazione dei fenomeni meteorologici in corso. Durante la giornata la temperatura massima registrata sarà di 23 gradi, la minima di 18.

Molfetta. Tra eventi canori e piccole esibizioni per anziani e malati, il cantante molfettese Piero Abbatangelo, in arte Pedro Singer, porta avanti il suo progetto musicale e la sua più grande passione

molfettapedrosingerLa passione per la musica ha portato Pedro Singer, al secolo Piero Abbatangelo, a cantare per istinto e per necessità, ma col tempo si è reso conto che il suo obiettivo principale era diventato emozionare chi ascolta. Interprete di grandi successi internazionali e dei brani più significativi del panorama cantautoriale italiano, Pedro ha da qualche tempo intrapreso la sola strada dell'arte per guadagnarsi da vivere, ma non solo. Accanto ai concerti che tiene durante eventi pubblici e privati, Pedro si esibisce a Molfetta e nelle immediate vicinanze per anziani e malati, collaborando con alcune associazioni che operano nel campo dell'assistenza e dei servizi sociali.

Di madre venezuelana e padre molfettese, Pedro trascorre la prima parte della sua infanzia a Caracas, per poi trasferirsi a Molfetta all'età di cinque anni. Sin da bambino la musica è stata il suo rifugio, il porto sicuro in cui approdare per alleviare le difficoltà di adattamento alla sua nuova vita. Da adulto invece si è misurato con il suo talento interpretando brani di Eros Ramazzotti, per poi passare alle grandi hit internazionali spaziando dal Pop al Jazz, dal Soul all'R'nB.

«All'inizio ho faticato a esibirmi in pubblico per timidezza – racconta Pedro Singerma quando ho capito che con la mia voce e il mio modo di interpretare i testi delle canzoni riuscivo a emozionare chi mi ascoltava, ho deciso di non smettere più. Canto per emozionarmi e per emozionare, ma d'altronde non potrebbe essere altrimenti. Continuo a formarmi, cercando di migliorare la tecnica e aumentare la mia sensibilità artistica. Al momento collaboro con Antony Group, una realtà di Molfetta che si occupa di organizzare eventi d'intrattenimento musicale e concerti in occasione di manifestazioni pubbliche, oppure per feste private, in giro per la Provincia e non solo, promuovendo anche la mia musica.

Di recente ho iniziato a lavorare a un album di inediti, che racconta la mia esperienza di vita legata all'amore per la musica. I miei generi d'elezione restano il Pop e il Soul, ma mi cimento volentieri con qualsiasi tipo di sonorità. Lo dimostra il repertorio pubblicato sul mio canale YouTube, che nei giorni scorsi ha superato le 18mila visualizzazioni complessive. Un segnale che mi fa ben sperare nel futuro e quindi nell'uscita del mio primo lavoro discografico, che mi vede impegnato questa volta a interpretare dei brani di cui sono io stesso l'autore».

Per ulteriori informazioni su Pedro Singer è possibile consultare la sua pagina Facebook o ascoltarlo attraverso il suo canale YouTube.

Molfetta. Gli operatori dell’ASM saranno al lavoro dalle ore 23 di stasera fino alle ore 5 di domani, martedì 27 settembre

molfettadisinfestazioneSarà eseguita a Molfetta nella notte tra oggi e domani la disinfestazione di centro e periferie, come previsto dal calendario degli interventi di igiene urbana pianificato dall’ASM – Azienda Servizi Municipalizzati.

I lavori inizieranno nella tarda serata di oggi, lunedì 26 settembre, alle ore 23, per concludersi, come di consueto, alle ore 5 di domani mattina.

L'ultimo intervento di disinfestazione in programma è previsto per il prossimo 10 ottobre.

Durante l’intervento di disinfestazione, in corrispondenza dei giorni indicati in calendario, l’ASM consiglia ai cittadini di tenere le finestre chiuse e di non esporre alimenti all’esterno delle proprie abitazioni.

Per ulteriori informazioni è possibile chiamare il numero verde 800 139323, oppure scrivere agli indirizzi Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Molfetta. Terzo e ultimo giorno per Viator Festival, che oggi dà appuntamento al suo attento pubblico a Lama Martina e alla Basilica della Madonna dei Martiri

molfettaviatorfestivalultimogiornoTerzo e ultimo giorno per "Viator – Menti, cuori e corpi sulle Vie Francigene del sud". Giunto alla sua ottava edizione, il Festival si chiude oggi, domenica 25 settembre, con una giornata piena di eventi. La manifestazione che celebra il viaggio in senso reale e metaforico oggi si svolge in alcuni dei luoghi più simbolici di Molfetta.

Dalle ore 8.30 alle ore 13 di oggi sono previste due escursioni lungo due diversi percorsi: uno breve di 2 chilometri sul perimetro di Lama Martina, a cura dell'associazione Terrae, e uno di circa 16 chilometri tra Torri e casali, a cura di Nino Giacò, Rosanna De Pinto e degli studenti dell'ITT "G. Ferraris – Liceo Scientifico OSA Montalcini". Per partecipare alla passeggiata è necessario prenotarsi. Qui il link per il percorso breve, qui il link per prenotare l'escursione sul percorso lungo.

A partire dalle ore 10, sempre a Lama Martina, verrà allestita la Fa' - Fiera Delle Autoproduzioni, con prodotti provenienti da Puglia, Basilicata e Campania. Sarà possibile pranzare con un menù al costo di 8 euro. Per evitare gli sprechi è consigliato a tutti di portarsi le stoviglie da casa (piatti, bicchieri e posate non in plastica). Per Info e prenotazioni: 340 5605202 (Erminia) 339 8346049 (Sandra)

Dalle ore 17.30 sarà possibile danzare nel bellissimo ballodromo grazie all'associazione BiB Balfolk e al musicista Alessandro Pipino. I piccoli potranno ascoltare le Fiabe nel bosco, a cura dell' Associazione Nur, a partire dalle ore 17.

Dopo il monumentale concerto di ieri sera nel Parco di Ponente, che ha visto protagonista Antonella Ruggiero, accompagnata dalla musica dei Radiodervish e dell'Ensemble Calixtinus, con la partecipazione del Quartetto d'Archi dell'Orchestra Filarmonica Pugliese, l'ottava edizione di Viator Festival propone oggi un altro indimenticabile momento tra parole e musica. Alle ore 20.30, nella Basilica Madonna dei Martiri, la Vox Feminae dell'Ensemble Calixtinus terrà un meraviglioso concerto dedicato alla figura della Santa e mistica Hildegard von Bingen. Ospite speciale della serata Claudia Koll, che leggerà estratti dall'opera di Hildegard.

È possibile consultare il programma nel dettaglio attraverso il sito web e la pagina Facebook di Viator Festival.

Molfetta. Tra gli argomenti all'ordine del giorno del prossimo Consiglio comunale, l'adesione del Comune di Molfetta al "Patto dei sindaci per il clima e l'energia"

molfettaconsigliocomunalecontent02082022Il Consiglio comunale di Molfetta torna a riunirsi martedì 27 settembre. Il presidente del consiglio comunale, Robert Amato, ha indetto la prima convocazione per la massima assise cittadina alle ore 16, presso la Sala Consiliare “Gianni Carnicella” – palazzo Giovene, per la trattazione di cinque punti all'ordine del giorno.

Dopo l'approvazione dei verbali delle sedute precedenti, il Consiglio passerà alla trattazione dei seguenti argomenti: la costituzione delle Commissioni Consiliari Permanenti (art. 23 dello Statuto Comunale); l'elezione della Commissione comunale per la formazione degli elenchi dei Giudici di Pace; il riconoscimento legittimità debiti fuori bilancio derivanti da sentenze di condanna dell’Ente – Importo 36.405,06 euro e infine l'adesione e sottoscrizione del Comune di Molfetta al PAESC – “Patto dei Sindaci per il Clima e l’Energia” (Covenant of Mayors for Climate Energy) per la riduzione delle emissioni di anidride carbonica su scala locale in modalità standard.

La seduta sarà trasmessa integralmente in “streaming” sul canale YouTube del Comune di Molfetta.

Molfetta. I Carabinieri hanno eseguito un provvedimento restrittivo nei confronti di tre pregiudicati del posto, accusati di aver tentato di derubare un'anziana signora il 7 maggio scorso

molfettacarabinieriTre pregiudicati di Molfetta sono finiti agli arresti domiciliari per tentata truffa ai danni di un'anziana signora. I fatti risalgono al 7 maggio scorso, quando i tre si sono introdotti in casa della 91enne molfettese dichiarandosi tecnici del gas e spiegando di dover controllare la caldaia. Nonostante l'età, l'anziana signora ha capito di essere in pericolo ed è riuscita a sventare il furto e allertare le forze dell'ordine.

I Carabinieri della Compagnia di Molfetta, dopo accurate indagini, sono riusciti a risalire ai presunti responsabili del tentato furto e nella giornata di ieri, venerdì 23 settembre, su disposizione del Giudice per le Indagini preliminari del Tribunale di Trani, hanno eseguito il provvedimento restrittivo nei confronti di un 53enne, un 29enne e un 20enne di Molfetta.

«Conoscere le tecniche adottate dai truffatori per raggirare gli anziani è il primo passo per difendersi - spiegano i Carabinieri - È proprio questo il fine che si sono prefissati i Carabinieri del Comando Provinciale di Bari su tutto il territorio della città metropolitana che, proseguendo nella campagna d’informazione, incontri e conferenze in circoli, centri di aggregazione e parrocchie, mettono in guardia le persone anziane dalle principali tecniche messe in atto dai truffatori».

Molfetta. A margine dell'incontro tenutosi con l'amministrazione comunale, il Comitato di Quartiere "Madonna della Rosa" diffonde una nota in cui illustra le criticità emerse

molfettamadonnadellarosaIl Comitato di Quartiere "Madonna della Rosa", a qualche giorno dall'incontro con l'amministrazione comunale, tenutosi lo scorso 15 settembre nella sede comunale di Lama Scotella, diffonde una nota stampa in cui espone una serie di criticità. Su tutte la temporanea mancanza di illuminazione pubblica che da qualche tempo interessa il rione in maniera sistematica, generando preoccupazione in relazione alla sicurezza.

Indetto dall'assessore Sergio De Candia, responsabile del settore Urbanistica, l'incontro si è svolto alla presenza di alcuni consiglieri comunali di maggioranza e opposizione, nonché dell'assessore alla Caterina Roselli. Presenti per il Comitato di Quartiere, il Presidente protempore Damiano Favuzzi, il segretario Saverio Minervini e una folta rappresentanza dei residenti iscritti al Comitato.

Le tematiche affrontate, parecchie delle quali sottoposte all'attenzione dell'amministrazione comunale ad aprile scorso, riguardano: la realizzazione del passaggio ciclo pedonale sul Ponte Schivazappa, l'allargamento e l'incremento della pubblica illuminazione sulla complanare; l'eliminazione del semaforo in corrispondenza della rotatoria su Via Berlinguer; la realizzazione di rallentatori di velocità su Viale Papa Luciani; l'ultimazione dell'iter per la costituzione del comitato di vigilanza, coma da delibera n. 34 del 2018; l'istituzione di un presidio di Polizia Municipale; l'installazione di altre telecamere di controllo; il completamento del Comparto 5; il rifacimento del manto stradale in via De Simone; la creazione di un'area attrezzata per il Basket e il Ping Pong accanto al Dog Park, la realizzazione di un collegamento ciclo-pedonale per l'attraversamento del Parco di Lama Martina.

Tra i punti più dibattuti, quello relativo alla sicurezza. «I nostri ragazzi, i nostri familiari – si legge nella nota che il Comitato di Quartiere "Madonna della Rosa" ha diffuso alla stampa – sono impossibilitati a raggiungere il paese a piedi perché non abbiamo vie di collegamenti pedonali e, oltre il danno la beffa: nel mentre lamentavamo lo strano fenomeno dell’illuminazione pubblica spenta, ci viene fornita una risposta che ci ha completamente lasciati esterrefatti. Ci viene detto che è una azione comunale dovuta per il risparmio energetico, ma non vi è nessuna delibera, nessuna ordinanza sindacale, né tanto meno una comunicazione. È stato immediatamente fatto notare che, essendo la nostra una zona di periferia, è indispensabile l’illuminazione per una questione di pubblica sicurezza. L’illuminazione pubblica, oltre che evitare incidenti stradali, è un deterrente contro furti in appartamenti e/o furti di auto, ma constatiamo che non siamo stati ascoltati in quanto è notizia di oggi (22 settembre 2022) di un furto di una Peugeot 208 e di un tentativo andato male di un altro furto di un altro autoveicolo, sventato grazie all'intervento del CDV. I furti sono avvenuti in una via completamente al buio, pertanto alcuni residenti hanno presentato istanza anche al Prefetto per denunciare l’interruzione di servizio pubblico da parte dell’amministrazione violando le norme di sicurezza e rendendosi corresponsabile di eventuali danni a persone o cose».

Pagina 1 di 99

JoomBall - Cookies

© 2022 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino