Miragica-StefanoCigariniMOLFETTA.- La denuncia di Stefano Cigarini, amministratore delegato di Miragica:

Stefano Cigarini - amministratore delegato Miragica - La denuncia di Stefano Cigarini, amministratore delegato di Miragica

«Miragica è una bella palestra lavorativa, perché si opera a contatto con il pubblico che viene a godersi una giornata e a divertirsi. Questo successo richiede nuovi inserimenti e produce nuova occupazione. Fatichiamo a capire come, in un momento così grave di disoccupazione giovanile, sia difficile trovare ragazzi disposti a lavorare sacrificando le vacanze estive o i festivi, che sono i giorni più importanti per un parco divertimenti». Stefano Cigarini, amministratore delegato di Miragica e di Rainbow Magicland, i parchi divertimenti di Alfapark di Molfetta e Roma-Valmontone rompe gli indugi e denuncia una situazione che rasenta l’inverosimile.

 

«Riceviamo le candidature – continua Cigarini - sul sito www.miragica.it nella sezione informazioni>lavora con noi. Tutti i curriculum vengono letti e registrati con una valutazione sintetica dal nostro ufficio del personale». C’è poi il colloquio e, a colloquio superato, le rinunce.

Miragica, parco a tema del sud Italia, è situato nella zona Asi del comune di Molfetta (Bari). Al momento si estende su una superficie complessiva di circa 100.000 metri quadrati. Al suo interno ci sono 23 attrazioni, inclusi un cinema 4D, un’area dinosauri, un teatro, ma anche aree verdi e parcheggi, un ristorante, un bar, un’area pic nic, punti ristoro. E’ possibile raggiungere il parco in auto con l’autostrada A14 Bologna -Taranto Uscita Molfetta; con la superstrada Adriatica SS 16 Bis, uscita Molfetta Zona Industriale o Bisceglie Sud. Con il treno: Stazione Ferroviaria di Molfetta a 5 km di distanza. In aereo: Aeroporto di Bari Palese a venti minuti. I visitatori del parco vengono accolti dagli abitanti di Miragica, il bambino-gigante Samy, mascotte del Parco, e i folletti Lilù e Milò.