Banner sfondo 1600 AGATA

hockeymolfetta26112019Molfetta. Una sconfitta beffa, quella subita dai biancorossi dell’Estrelas, dopo una gara dominata. Una beffa consumata negli ultimi 120 secondi di gioco con due tiri diretti, inesistenti, assegnati e realizzati: il primo, quando il cronometro segnava 2 minuti alla fine, realizzato da Filippo Del Monte e un secondo, a soli 41 secondi dalla sirena, realizzato da Pietro Zen.

La sconfitta in questi due episodi finali. Il quintetto biancorosso non meritava di perdere già il pareggio maturato fino a quel momento poteva stare, anche, stretto ai ragazzi di Pino Marzella che sono usciti dalla pista a testa alta. Una sconfitta che ha punito oltremodo i ragazzi che, non hanno digerito questa sconfitta nel modo come è maturata. Ragazzi, che nell’ultimo periodo, hanno percorso migliaia di chilometri esprimendosi in pista con orgoglio e dignità pronti a prendersi le proprie responsabilità davanti ad una prestazione opaca ma, anche a non esaltarsi davanti a prestazioni con la lode, insomma, “campione nel cuore e nell’anima” un orgoglio per chi segue questo sport.

Una gara condotta in modo esemplare, scesi in pista con l’anima, per raggiungere l’obiettivo, lottando su ogni pallina, stecca contro stecca e con le rotelle che girano a mille. Alzata la diga difensiva la squadra molfettese ha cercato prima a non prenderle, proponendosi con incursioni veloci davanti alla porta avversaria.

I veneti trovano il gol del momentaneo vantaggio solo al termine della prima frazione di gioco con Edoardo Pelva. In apertura di ripresa, Vincenzo Bavaro, con una delle sue inventive trovava il pari. Un pari difeso a denti stretti dai biancorossi fino a 120 secondi dalla fine quando i due tiri liberi hanno consegnato la vittoria ai veneti e di agganciare “le stelle biancorosse” in classifica aprendo una lotta per i posti disponibili per la coppa Italia.

Sabato i biancorossi riposeranno, smaltendo le scorie della beffa, guardando quello che succederà nell’ottava giornata, dove le “prime”, Amatori Modena e Grosseto, giocheranno in trasferta, mentre il Cremona affronterà il Bassano. Un finale di andata tutto da scrivere e che si fa incandescente. Dopo la sosta i biancorossi saranno chiamati alla difficile trasferta di Modena e poi affronteranno, in casa, il Grosseto.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna


hockeymolfetta26112019Molfetta. Una sconfitta beffa, quella subita dai biancorossi dell’Estrelas, dopo una gara dominata. Una beffa consumata negli ultimi 120 secondi di gioco con due tiri diretti, inesistenti, assegnati e realizzati: il primo, quando il cronometro segnava 2 minuti alla fine, realizzato da Filippo Del Monte e un secondo, a soli 41 secondi dalla sirena, realizzato da Pietro Zen.

La sconfitta in questi due episodi finali. Il quintetto biancorosso non meritava di perdere già il pareggio maturato fino a quel momento poteva stare, anche, stretto ai ragazzi di Pino Marzella che sono usciti dalla pista a testa alta. Una sconfitta che ha punito oltremodo i ragazzi che, non hanno digerito questa sconfitta nel modo come è maturata. Ragazzi, che nell’ultimo periodo, hanno percorso migliaia di chilometri esprimendosi in pista con orgoglio e dignità pronti a prendersi le proprie responsabilità davanti ad una prestazione opaca ma, anche a non esaltarsi davanti a prestazioni con la lode, insomma, “campione nel cuore e nell’anima” un orgoglio per chi segue questo sport.

Una gara condotta in modo esemplare, scesi in pista con l’anima, per raggiungere l’obiettivo, lottando su ogni pallina, stecca contro stecca e con le rotelle che girano a mille. Alzata la diga difensiva la squadra molfettese ha cercato prima a non prenderle, proponendosi con incursioni veloci davanti alla porta avversaria.

I veneti trovano il gol del momentaneo vantaggio solo al termine della prima frazione di gioco con Edoardo Pelva. In apertura di ripresa, Vincenzo Bavaro, con una delle sue inventive trovava il pari. Un pari difeso a denti stretti dai biancorossi fino a 120 secondi dalla fine quando i due tiri liberi hanno consegnato la vittoria ai veneti e di agganciare “le stelle biancorosse” in classifica aprendo una lotta per i posti disponibili per la coppa Italia.

Sabato i biancorossi riposeranno, smaltendo le scorie della beffa, guardando quello che succederà nell’ottava giornata, dove le “prime”, Amatori Modena e Grosseto, giocheranno in trasferta, mentre il Cremona affronterà il Bassano. Un finale di andata tutto da scrivere e che si fa incandescente. Dopo la sosta i biancorossi saranno chiamati alla difficile trasferta di Modena e poi affronteranno, in casa, il Grosseto.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

WEB TV

WEBtv