Banner sfondo 2 TEAM BRILLANTE CERCA TE (6)

casopiramide1392019Molfetta. Sarà portata all’attenzione del Consiglio comunale di oggi la vertenza che vede coinvolti i lavoratoti di Piramide Commerciale azienda del Gruppo Megamark, raggiunti da procedura di licenziamento collettivo a seguito della decisione di esternalizzare alcuni servizi.

Intanto nel corso della mattinata di ieri una delegazione di lavoratori dell’azienda, accompagnata da Antonio Miccoli, Cgil, Miriam Ruta e Luigi De Ceglie, Cisl, e Elena Cannone, Uil, ha incontrato, nella sede comunale di Lama Scotella, Pasquale Mancini, in rappresentanza della maggioranza, proprio per illustrare le problematiche della vertenza.

Presenti anche il sindaco, Tommaso Minervini, e l’assessore ai servizi sociali, Ottavio Balducci. «Porteremo questa vicenda in Consiglio comunale, come fatto grave – conferma Pasquale Mancini – contestualmente facciamo appello ai vertici di Piramide commerciale e del gruppo Megamark, di cui Piramide fa parte. Si tratta di una triste storia di scatole cinesi che – continua - avvilisce i lavoratori trasferiti come merci. Fermo restando l’autonomia delle scelte aziendali – conclude poi Mancini - vigileremo affinchè vengano fatte nel rispetto della legge e della dignità dei lavoratori spesso troppo giovani per andare in pensione e troppo anziani per cambiare lavoro».


casopiramide1392019Molfetta. Sarà portata all’attenzione del Consiglio comunale di oggi la vertenza che vede coinvolti i lavoratoti di Piramide Commerciale azienda del Gruppo Megamark, raggiunti da procedura di licenziamento collettivo a seguito della decisione di esternalizzare alcuni servizi.

Intanto nel corso della mattinata di ieri una delegazione di lavoratori dell’azienda, accompagnata da Antonio Miccoli, Cgil, Miriam Ruta e Luigi De Ceglie, Cisl, e Elena Cannone, Uil, ha incontrato, nella sede comunale di Lama Scotella, Pasquale Mancini, in rappresentanza della maggioranza, proprio per illustrare le problematiche della vertenza.

Presenti anche il sindaco, Tommaso Minervini, e l’assessore ai servizi sociali, Ottavio Balducci. «Porteremo questa vicenda in Consiglio comunale, come fatto grave – conferma Pasquale Mancini – contestualmente facciamo appello ai vertici di Piramide commerciale e del gruppo Megamark, di cui Piramide fa parte. Si tratta di una triste storia di scatole cinesi che – continua - avvilisce i lavoratori trasferiti come merci. Fermo restando l’autonomia delle scelte aziendali – conclude poi Mancini - vigileremo affinchè vengano fatte nel rispetto della legge e della dignità dei lavoratori spesso troppo giovani per andare in pensione e troppo anziani per cambiare lavoro».

WEB TV

WEBtv