Banner sfondo 2 NEW OPTIC - OK nuovo 2017-2019

ghignoforestainnevata13102018Molfetta. “C’era una volta una foresta senza fine... c’era una volta una ragazza che voleva essere libera.”. La libreria Il Ghigno di Molfetta promuove la nuova stagione letteraria autunnale con la presentazione de "La foresta innevata”, un racconto scritto da Valerio la Martire e illustrato da Livio Squeo. Durante la presentazione del libro, prevista per questa sera alle ore 19:30, ci sarà anche la mostra delle tavole originali dell'albo "La foresta innevata” edito da Bakemono Lab. L'ingresso è libero e l'invito è rivolto in particolare a tutti gli appassionati dei racconti, e particolarmente indicato per gli artisti e illustratori, per le scuole secondarie di primo e secondo grado.

A proposito degli autori:

Valerio la Martire è nato a Roma il 5 novembre 1981, ha scritto i suoi primi racconti a dodici anni, ha studiato sceneggiatura cinematografica e ha pubblicato il suo primo libro nel 2009. È stato volontario per Greenpeace e ha lavorato come copywriter e curatore di testi per varie ONG e organizzazioni umanitarie tra cui l’Agenzia dell’Onu per i Rifugiati (Unhcr) e Medici Senza Frontiere. Tra le sue pubblicazioni, I ragazzi geisha (Bakemono Lab, 2016), libro sulla prostituzione maschile; Nephilim Saga (Armando Curcio Editore, 2014, 2015 e 2016) saga urban fantasy; Stranizza (David and Matthaus. 2016), storia d’amore omosessuale patrocinato da Amnesty International; Intoccabili (Marsilio Editore, 2017), l’emergenza Ebola raccontata dagli occhi di un operatore umanitario.

Livio Squeo è illustratore, disegnatore, sognatore appassionato di libri. Dopo l’Accademia di Belle Arti, in cui studia pittura e grafica, si specializza a Roma in animazione 2D. Nel 2004 fonda con Gaetano Accettulli la “E.G.O. PRODUZIONI” (Ente Gestazioni Oniriche), un progetto di animazione sperimentale e videoarte col quale partecipa a svariati Festival in tutto il mondo, ottenendo numerosi riconoscimenti e qualche premio. Non ha però mai abbandonato il disegno e la pittura, che sono la base del suo esprimersi: che sia storyboard, illustrazione o murales il suo amore per il segno, l’anatomia e gli accostamenti surreali continuano ad emergere prepotenti dalla sua fantasia. Lavora in libreria e illustra libri, dipinge su qualsiasi supporto gli capiti a tiro perchè detesta la realtà così com’è. Vive a Roma.


ghignoforestainnevata13102018Molfetta. “C’era una volta una foresta senza fine... c’era una volta una ragazza che voleva essere libera.”. La libreria Il Ghigno di Molfetta promuove la nuova stagione letteraria autunnale con la presentazione de "La foresta innevata”, un racconto scritto da Valerio la Martire e illustrato da Livio Squeo. Durante la presentazione del libro, prevista per questa sera alle ore 19:30, ci sarà anche la mostra delle tavole originali dell'albo "La foresta innevata” edito da Bakemono Lab. L'ingresso è libero e l'invito è rivolto in particolare a tutti gli appassionati dei racconti, e particolarmente indicato per gli artisti e illustratori, per le scuole secondarie di primo e secondo grado.

A proposito degli autori:

Valerio la Martire è nato a Roma il 5 novembre 1981, ha scritto i suoi primi racconti a dodici anni, ha studiato sceneggiatura cinematografica e ha pubblicato il suo primo libro nel 2009. È stato volontario per Greenpeace e ha lavorato come copywriter e curatore di testi per varie ONG e organizzazioni umanitarie tra cui l’Agenzia dell’Onu per i Rifugiati (Unhcr) e Medici Senza Frontiere. Tra le sue pubblicazioni, I ragazzi geisha (Bakemono Lab, 2016), libro sulla prostituzione maschile; Nephilim Saga (Armando Curcio Editore, 2014, 2015 e 2016) saga urban fantasy; Stranizza (David and Matthaus. 2016), storia d’amore omosessuale patrocinato da Amnesty International; Intoccabili (Marsilio Editore, 2017), l’emergenza Ebola raccontata dagli occhi di un operatore umanitario.

Livio Squeo è illustratore, disegnatore, sognatore appassionato di libri. Dopo l’Accademia di Belle Arti, in cui studia pittura e grafica, si specializza a Roma in animazione 2D. Nel 2004 fonda con Gaetano Accettulli la “E.G.O. PRODUZIONI” (Ente Gestazioni Oniriche), un progetto di animazione sperimentale e videoarte col quale partecipa a svariati Festival in tutto il mondo, ottenendo numerosi riconoscimenti e qualche premio. Non ha però mai abbandonato il disegno e la pittura, che sono la base del suo esprimersi: che sia storyboard, illustrazione o murales il suo amore per il segno, l’anatomia e gli accostamenti surreali continuano ad emergere prepotenti dalla sua fantasia. Lavora in libreria e illustra libri, dipinge su qualsiasi supporto gli capiti a tiro perchè detesta la realtà così com’è. Vive a Roma.

WEB TV

WEBtv