Banner sfondo 2 NEW OPTIC - OK nuovo 2017-2019

cubomedusa9082018Molfetta. Il Nucleo Sub di Molfetta ha segnalato la possibile presenza di esemplari di Cubomedusa (Carybdea marsupialis) sul litorale cittadino. Nessun allarmismo, anche perché a quanto pare i tre esemplari incontrati fino a questo momento sono stati attirati solo dalla luce delle torce dei sub, durante le immersioni notturne. Il Nucleo Sub aveva riscontrato la presenza di Cubomeduse nella zona anche lo scorso anno.

Bisogna fare molta attenzione, perché si tratta di una delle più potenti specie di medusa esistenti. Il Nucleo Sub fornisce delle indicazioni a tutti i bagnanti per un eventuale contatto con la Cubomedusa: “Non strofinate bocca e occhi, cercate di eliminare tentacoli della medusa facendo scorrere acqua di mare e non usate assolutamente acqua dolce, non utilizzate acqua fredda o ghiaccio, non grattate la zona dove è presente l'irritazione, non usate impacchi con aceto o ammoniaca. Prima di adoperare pomate e creme è sempre bene chiedere il consiglio di un medico o uno specialista. Il rimedio migliore in caso di contatto con i tentacoli delle meduse è risciacquare con acqua di mare (meglio con aggiunta di bicarbonato di sodio) e l'applicazione di gel astringente al cloruro d'alluminio.”


cubomedusa9082018Molfetta. Il Nucleo Sub di Molfetta ha segnalato la possibile presenza di esemplari di Cubomedusa (Carybdea marsupialis) sul litorale cittadino. Nessun allarmismo, anche perché a quanto pare i tre esemplari incontrati fino a questo momento sono stati attirati solo dalla luce delle torce dei sub, durante le immersioni notturne. Il Nucleo Sub aveva riscontrato la presenza di Cubomeduse nella zona anche lo scorso anno.

Bisogna fare molta attenzione, perché si tratta di una delle più potenti specie di medusa esistenti. Il Nucleo Sub fornisce delle indicazioni a tutti i bagnanti per un eventuale contatto con la Cubomedusa: “Non strofinate bocca e occhi, cercate di eliminare tentacoli della medusa facendo scorrere acqua di mare e non usate assolutamente acqua dolce, non utilizzate acqua fredda o ghiaccio, non grattate la zona dove è presente l'irritazione, non usate impacchi con aceto o ammoniaca. Prima di adoperare pomate e creme è sempre bene chiedere il consiglio di un medico o uno specialista. Il rimedio migliore in caso di contatto con i tentacoli delle meduse è risciacquare con acqua di mare (meglio con aggiunta di bicarbonato di sodio) e l'applicazione di gel astringente al cloruro d'alluminio.”

WEB TV

WEBtv