carabinieremolfetteseincidente2052019Molfetta. Nella notte fra il 19 e il 20 maggio un carabiniere originario di Molfetta, il Vicebrigadiere S.G., si è reso protagonista di un atto di coraggio che ha sventato una tragedia quasi certa.

Un'auto con quattro giovani a bordo si è ribaltata, quasi certamente la causa dell'incidente è stata l'alta velocità, sulla Strada Statale 16. Il fatto è avvenuto in prossimità di Palese, nel tratto in cui alcuni curve a gomito hanno reso la strada nota per diversi incidenti avvenuti nel corso degli anni. Dopo essersi ribaltata, l'auto si è fermata al centro della carreggiata, creando una situazione di estremo pericolo.

Il nucleo radiomobile di Bari si trovava casualmente nelle vicinanze ed è prontamente intervenuto. Il Vicebrigadiere molfettese, in particolare, ha segnalato il pericolo alle altre auto in arrivo correndo in senso opposto a quello di marcia, rischiando di essere travolto da un'auto che è sopraggiunta a grande velocità e ha perso a sua volta il controllo. Il carabiniere ha schivato il veicolo saltando sul guardrail e ferendosi. Nonostante ciò il militare molfettese ha ripreso a segnalare il pericolo agli altri mezzi in arrivo rendendosi visibile dall'alto del guardrail, utilizzando una torcia.

Il coraggio del Vicebrigadiere molfettese ha impedito una tragedia quasi certa ed evitato all'incidente conseguenze ben più drammatiche.