Australia1072019L’Australia. L’isola più grande del mondo, o il continente più piccolo. Sogno di molti e regina dei contrasti. Metropoli e natura selvaggia. Oceano ricco di pesci e terra popolata da canguri, koala e wombati.

Le possibilità per fare esperienze pazzesche sono infinite: se siete in cerca di adrenalina preparatevi a nuotare con gli squali a Ningaloo Reef, o con i delfini a Monkey Mia; salite sul Ghan e attraversate il paese da Darwin a Adelaide, con il treno che parte color argento e arriva color oro, coperto di sabbia: fate tappa a Coober Pedy, la città scavata nella roccia dai cercatori di opali.

La natura spazia dalle foreste pluviali del Queensland alle alture indaco delle Blue Mountains; dalle spiagge dei surfisti della Gold Coast a quelle deserte dell’Ovest, fino alle distese dell’Outback, dove il deserto è una distesa rosso fuoco.

Nel Queensland del Nord, c’è la Great Barrier Reef, una delle barriere coralline più estese del pianeta, circondata dall’oceano, tra atolli deserti e isolotti colonizzati da migliaia di uccelli, la grande barriera corallina incanta con i suoi colori. Sulle sue pareti un caleidoscopio di pesci, delfini, squali, meduse fosforescenti e tartarughe.

Whitsundays Islands, con le sue 74 splendide isole tuffate nel Mar dei Coralli, tra lingue di sabbia bianchissima, insenature e un’acqua dalle innumerevoli sfumature di blu, cristallo e turchese, è incantevole, specie se esplorata in barca a vela.

Se invece preferite un’esperienza on the road, la B100, detta anche Great Ocean Road, è una delle strade costiere più lunghe e panoramiche al mondo. A circa 100 chilometri a sud di Melbourne, è perfetta se avete voglia di macinare chilometri in camper e tavole da surf al seguito. In quasi 250 chilometri troverete spiagge e calette magnifiche, scogliere, archi di pietra e faraglioni a picco sul mare.

Al Port Campbell National Park vi aspettano i Twelve Apostles, un maestoso gruppo di falesie calcaree scolpite dalla forza dell’oceano.

Tra le spiagge migliori, segnaliamo: West Coast, di sicuro una delle più belle e intatte spiagge australiane, e Fraser Island, la spiaggia più grande del mondo - 3 giorni a bordo di un fuoristrada non basteranno per vederla tutta - ideale per campeggiarci e scherzare con gli amici, magari attorno a un falò.

Ma quando diciamo Australia viene subito in mente anche la Tasmania! Clima fresco, grandi foreste e parchi naturali. Tra questi spicca il favoloso Freycinet National Park, cui si accede da una stradina tortuosa tra eucalipti e alberi della gomma.

Nella Friendly Beaches Reserve si campeggia sotto le stelle, prima di raggiungere le vette del Mount Amos: da qui si abbraccia una vista senza pari su Wineglass Bay, una curva perfetta di sabbia fine e bianchissima.

Restando in tema di parchi, Kangaroo Island è un’isola speciale: è un enorme parco naturale a cielo aperto, dove la natura si conserva pura e incontaminata, tra canguri, foche e pinguini.

Nel Flinder Chase National Park, invece, potrete incontrare i koala nel loro habitat naturale, mentre a Vivonne Bay potrete fare surf tra i leoni marini che sonnecchiano sulla spiaggia.

Ma il parco nazionale più grande d’Australia è il Kakadu, ventimila chilometri quadrati di flora e fauna dall’impressionante ricchezza nella biodiversità. Tra billabong e cascate, canyon e gole rocciose si trovano anche le straordinarie pitture rupestri aborigene, che ripercorrono la storia degli antenati. Il cielo qui si ammira come in pochi altri luoghi: senza luci artificiali nel raggio di migliaia di chilometri, la via lattea brilla in un modo indescrivibile a parole.

Sappiamo già a cosa state pensando a questo punto: ma dove si possono avvicinare i dolcissimi koala? Questi teneri (in realtà non così tanto) animali vengono avvistati più facilmente nella parte più orientale dell’Australia, ma lo zoo è il luogo dove sicuramente potrete incontrarli, insieme a tutti gli altri tipi di animali tipici australiani. L’Australia Zoo è accessibile da Brisbane oppure, nella paradisiaca Magnetic Island.

Lo sapevate? Simbolo dell’Australia è l’Ayers Rock, una gigantesca rocca di pietra. Del resto, Uluru è da sempre un importante luogo sacro per gli aborigeni. Di pomeriggio la rocca si colora di arancione, poi di rosso, infine di marrone al tramonto: quando piove si formano tanti piccoli fiumi che scorrono lungo i quasi novecento metri d’altezza di Uluru.

E le città? Beh… Un soggiorno in Australia non è mai completo se non si fa una foto all’Opera House di Sydney e all’Harbour Bridge: non c’è vista migliore!

Sidney è la città più grande e famosa dell'Australia. Sicuramente tra le città più belle al mondo. Luminosa e vitale, incastonata in una baia, offre bellezze naturali incomparabili. Le spiagge della costa della città, in particolare la famosa spiaggia di Bondi beach, la spiaggia dei surfisti australiani, meritano di esser viste.

Come anche, molto bella, è Adelaide; tranquilla città dal gusto europeo. La zona centrale dello shopping per eccellenza è Rundle Street, nelle vicinanze, nelle gallerie laterali si possono osservare edifici dallo stile restò. Si consiglia il noleggio di una bici per esplorare questa pianeggiante città.

Gli edifici di maggior interesse sono il Festival Centre, il Parliament House, il Casinò la Art Gallery of Soutb Australia. Da Victoria Square parte un vecchio e pittoresco tram che in 20 minuti conduce a Glenelg, una deliziosa cittadina di mare.

E poi Melbourne. Grazie alla sua combinazione di ristoranti di fama mondiale, gallerie d’arte, moda locale e un ricco calendario di eventi sportivi, non c’è da stupirsi che la capitale della regione del Victoria sia considerata la città più vivibile del mondo.

 

Leggi l'articolo su iviaggidiagata.it e visita la pagina Facebook.

I Viaggi di Agata
080.3354478 - info@iviaggidiagata.it
3341758150 (solo WhatsApp)
via G.Marconi, 26 - Molfetta (BA)
Apri la mappa: https://goo.gl/maps/jjXGwTPv4K12