Banner sfondo 1600 AGATA

Thailandia1262019Ve lo ricordate «Roma-Bangkok», il tormentone cantato da Giusi Ferreri e Baby K?

«Stacca dal tuo lavoro almeno per un po’ / La vita costa meno, trasferiamoci a Bangkok». Effettivamente un viaggio in Thailandia può essere di lusso ma anche low cost: il paese è una meta adatta a tutti ed ha un’altissima ricettività alberghiera. Ci sono resort a cinque stelle sulla spiaggia, lussuosi hotel di catene internazionali, ma anche piccole guesthouse e alberghi a conduzione familiare.

A proposito di Bangkok, come sapete, è la capitale thailandese, la città più famosa della Thailandia. Vi stupirete per la sua modernità, per i suoi grattacieli, per il suo essere così all’avanguardia. Un riuscito compromesso tra passato e futuro.

Notevoli i suoi suoi templi, la magia lungo il Chao Phraya al tramonto, la vista della città con le lucine, da uno dei numerosi rooftop.

Ricca di storia e cultura, solo passeggiare per le sue strade sarà un po’ come girare per le stanze di un museo. Con oltre 400 templi buddisti, con i suoi magnifici palazzi ed edifici decorati con diversi stili architettonici, la città offre ai turisti numerose attrattive che non potete perdervi: il Palazzo Reale, il tempio Wat Trimit, il Wat Pho.

Il Palazzo Reale è un maestoso complesso di edifici. Al suo interno è possibile visitare il Wat Phra Kaew, ossia il Tempio del Buddha di Smeraldo, che custodisce un'immensa statua venerata dal Buddhismo Theravada.

Nei pressi del Palazzo, nel Wat Pho, altro tempio buddhista, troverete un altro  gigantesco Buddha, questo sdraiato, lungo quarantasei metri.

Lo sapevate? Qui è nata la prima scuola dedicata al massaggio Thai.

Per rimanere sempre in tema di statue, nella Chinatown della città, all'interno del Wat Trimit è possibile vedere il Buddha d'Oro, imponente statua interamente realizzata in oro massiccio.

E ancora, il Wat Arun (Tempio dell’Aurora), il Tempio Phra Kaeow, il Tempio Mahathat,  il complesso dei palazzi Bang Pa In. Mentre per chi è a caccia di esotismo e tradizioni antiche, Chinatown e Yaowarat sono il luogo perfetto da visitare. Numerose sono le aree commerciali, come il mercato notturno di Pahtphong, i negozi di Sukhumvit e Silom.

Se ci si sposta a circa ottanta chilometri dalla città, si svolge il Damnersaduak, un pittoresco mercato galleggiante dove gli abitanti si incontrano per scambiare frutta, verdura, fiori e altro. Ayutthaya è l'antica capitale thailandese, molto più tranquilla della caotica Bangkok, da cui dista solo un'oretta.

Oggi le rovine di questa città rappresentano uno dei siti archeologici più visitati dell'intera Thailandia. Il Parco Storico di Ayutthaya, Patrimonio UNESCO, è costituito da oltre 400 templi (ne ricordiamo alcuni: Wat Phraram, probabilmente il tempio più antico  della città, Wat Ratchaburana, Wat Scri Samphetl, Wat Yai Chai Mongkhon).

Fate un giro sui famosi Tuk-tuk, mezzi di trasporto tradizionali thailandesi: i tour in Tuk-tuk di Ayutthaya sono tra i più divertenti della Thailandia.

Molti sostengono che il Nord della Thailandia sia la zona più interessante del Paese. Città come Chiang Rai rappresentano una tappa obbligatoria. Raggiungibile in barca, pare sia la porta d'ingresso al celebre Triangolo d'Oro, la zona compresa tra Birmania, Laos e Thailandia. Essere sospesi tra 3 Paesi, su una sorta di terrazza panoramica, è un'esperienza emozionante: apprezzerete l'incontro, sul fiume Mekong, tra Thailandia, Laos.

A circa 13 km a sud del centro della città, il modernissimo e bianchissimo Wat Rong Khun (White Temple), uno spettacolare tempio, ricoperto di tantissimi frammenti di specchio scintillanti, secondo l'insegnamento di Buddha, intriso di significato e ricco di dettagli da interpretare. Altamente suggestivo sarà raggiungere l'edificio centrale: bisoga attraversare un ponte che sovrasta mani supplicanti di anime in pena che stanno sprofondando negli inferi; si tratta del «ponte del ciclo delle rinascite (o reincarnazioni)» e simboleggia che la strada per la felicità sovrasta la tentazione, l'avidità e il desiderio.

Chiang Mai è la seconda città più importante della Thailandia. Racchiusa tra le mura, ricca anch'essa di templi, in questa città potrete spostarvi comodamente in bicicletta. Qui il tempo sembra essersi fermato: sono numerosi i villaggi, noti per le loro produzioni artigianali come legno, seta, argento e carta di riso.

Ma veniamo alle acque. Il Mare delle Andamane pullula di isolette paradisiache, vere e proprie oasi circondate da acque cristalline e spesso dominate da rocce selvagge. Krabi è un posto molto bello, anche se non è qui che troverete il mare più bello - fatta eccezione per Railey Beach, che può quasi essere considerata un'isola - ma sicuramente è un buon punto di partenza per le escursioni giornaliere in barca. Koh Tao è un vero paradiso: location selvaggia e suggestiva.

Phuket è l’isola più grande del Paese, a circa 900 km a sud di Bangkok, ed è qui che troverete spiagge di sabbia bianca, rocce calcaree, ampie e tranquille baie e rigogliose foreste. Come dicevamo, potrete scegliere dove soggiornare, dagli alberghi lussuosi a semplici bungalow. La più alta concentrazione di resort si trova a Patong Beach, centro per lo shopping e la vita notturna. Andando a nord di Phumket, fate un salto a Khao Lak non ve ne pentirete!

La sua spiaggia si distende per 12 km, e le acque sono talmente belle che è impossibile non voler fare delle immersioni.

Inoltre è il punto di partenza per raggiungere i meravigliosi paradisi subacquei delle isole Similan e Surin e si trova anche a breve distanza da aree incontaminate dove è possibile fare trekking, rafting e safari a dorso di elefanti, in mezzo alla giungla.

 

Leggi l'articolo su iviaggidiagata.it e visita la pagina Facebook.

I Viaggi di Agata
080.3354478 - info@iviaggidiagata.it
3341758150 (solo WhatsApp)
via G.Marconi, 26 - Molfetta (BA)
Apri la mappa: https://goo.gl/maps/jjXGwTPv4K12

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

WEB TV

WEBtv