Banner sfondo 2 I VIAGGI DI AGATA - 060917

Banner 728x90

madrid2052019Perché fare un viaggio a Madrid? La domanda suona retorica. Intanto perché è la capitale e la città più grande della Spagna! E poi per la sua vivacità culturale, le sue piazze, la sua storia, la sua cucina e i suoi mercati, che la rendono una delle mete europee imperdibili!

Cosa vedere a Madrid? Anche questa è una bella domanda! A seconda del tempo che avreste a «sua» disposizione, potrete visitarla in un weekend o in una settimana. In ogni caso, sarà piacevolissimo.

Visitarla e non passare per la Gran Via è impensabile. La Gran Via parte da via Alcalá e termina a Piazza di Spagna, ed è stata costruita agli inizi del XX secolo per collegare la zona nord-ovest della città con il centro di Madrid. Oggi è un luogo importante per lo shopping, il turismo e il tempo libero.

Il tratto che abbraccia Plaza Callao pullula di teatri musicali, così numerosi da far guadagnare al luogo il titolo di "Broadway di Madrid".

Se volete prendere un aperitivo in uno dei locali preferiti di Hemingway, fermatevi al Museo Whip. Centro nevralgico di Madrid, sede di manifestazioni e luogo ormai famoso per i 12 rintocchi che nella notte di San Silvestro annunciano il nuovo anno, è la Puerta del Sol. Rappresenta anche il kilometro0 della rete stradale della Spagna (il punto da cui partono tutte le strade del paese!) ed è il luogo di ritrovo dei madrileni.

Se andate di notte, alzate la testa e non perdetevi l'insegna al neon dei leggendari vini Tio Pepe! Nel cuore della vecchia Madrid sorge Plaza Mayor, piazza risalente al 1619, esempio emblematico di architettura del Secolo d’Oro: pianta rettangolare, completamente racchiusa da edifici di tre piani, con 237 balconi che si affacciano su di essa. Tra gli edifici più belli e famosi, la Casa de la Panaderia. Al centro troverete una statua equestre di re Filippo III.

Se volete provare l’ebrezza di mangiare nel ristorante più antico del mondo, fermatevi a Casa Botin, fondato - pensate - nel 1725.

Se siete a Madrid per il weekend, visitate il Mercato del Rastro, il mercato delle pulci più importante della città, allestito settimanalmente da più di 250 anni nel quartiere di Lavapiés. Si trova un po’ di tutto, dai vestiti vintage di tutti i tipi a oggetti da collezione.

Specie se siete con i vostri bambini, passate dal Parco del Retiro (o semplicemente El Retiro). 118 ettari di spazi verdi sono l'ideale per passeggiare, godere del clima, fare un picnic; il parco è pieno di artisti di strada che improvvisano spettacoli a tutte le ore, riserva sorprese continue!

Nella via delle Statue potrete ammirare alcune sculture dedicate a vari re e regine di Spagna, ma resterete ancor più senza parole davanti alla Fontana dell’Angelo ribelle, dedicata... al diavolo!

E poi, La Rosaleda, il Crystal Palace (con le sue mostre di arte contemporanea) e il lago artificiale, accanto al monumento in onore di Alfonso XII, sono le tappe che non dovrete mancare per sfruttare al meglio il vostro tempo.

E veniamo ai musei. Dici Madrid e pensi subito al Prado.

Il Museo del Prado è senza dubbio il museo più importante di tutta la Spagna, e uno dei più spettacolari d'Europa: impossibile non visitarlo. 7.600 dipinti e 1.000 sculture. Imperdibile la collezione di pittura spagnola, la migliore del mondo, con opere di Goya e Velázquez, o Las Meninas.

Terzo diamante, nel Triangolo dell'Arte di Madrid, la zona dei musei nella quale si concentra una delle più importanti collezioni di dipinti del mondo, è il Museo Thyssen-Bornemisza. Questa galleria mostra più di 700 pezzi provenienti dalla collezione privata della famiglia Thyssen-Bornemisza, e oltre 240 in prestito da quella di Carmen Cervera, vedova del barone Thyssen.

Qui troverete impressionismo e post-impressionismo; opere di Manet, Renoir, Monet, Degas, Pissarro, Van Gogh, Gauguin, Cezanne e Toulouse-Lautrec.

Vicino al Prado troverete anche il Museo Nacional Centro de Arte Reina Sofia, all’interno di un ex ospedale neoclassico del XVIII secolo, è la punta meridionale del Triangolo dell'Arte di Madrid. La sua collezione permanente comprende molte opere di grandi artisti spagnoli del Novecento come Picasso (ammirare Guernica di persona è un'esperienza unica!), Dalí, Miró e molti altri.

Il Palazzo Reale di Madrid, residenza ufficiale dei Reali di Spagna, che lo utilizzano in occasione delle cerimonie di Stato, con 135.000 metri quadrati e 3.418 camere è il più grande Palazzo Reale tutta l'Europa occidentale.

Merita una visita. Perfetto esempio di architettura barocca.

E che dire dello stadio? Che siate appassionati di calcio o meno, il mitico Stadio Santiago Bernabeu non può mancare nella vostra lista di cose da vedere a Madrid. Conta più di 81.000 posti a sedere: fra queste mura il Real Madrid è diventato la squadra di calcio più vincente di sempre.

Annesso, vi è il museo dello stadio dove sono raccolti i trofei conquistati dalle merengues.

E i piatti tipici? Di sicuro due simboli della cucina madrilena, che indicano come la storia della gastronomia della capitale spagnola è strettamente legata alla presenza della Corte e dei reali di un impero che ha raggiunto le americhe e ha quasi sfiorato la Russia, sono la tortilla di patate e il pastel de liebre, il pasticcio di lepre.

 

Leggi l'articolo su iviaggidiagata.it e visita la pagina Facebook.

 

I Viaggi di Agata
080.3354478 - info@iviaggidiagata.it
3341758150 (solo WhatsApp)
via G.Marconi, 26 - Molfetta (BA)
Apri la mappa: https://goo.gl/maps/jjXGwTPv4K12

WEB TV

WEBtv