Banner sfondo 2 I VIAGGI DI AGATA - 060917

Banner 728x90

newyork1742019Per dare delle indicazioni su cosa vedere a New York servirebbero pagine e pagine. New York è immensa! E non solo perché si estende su un’area di 789 km², ma perché è di una bellezza incontenibile.

A seconda del vostro tempo di permanenza nella Grande Mela, potrete scoprirla nei suoi luoghi più magici, da quelli più famosi a quelli che conoscono in pochi. Ma in ogni caso, sappiate, che ne varrà la pena. Sia che ci restiate solo per pochi giorni, sia per un tempo più lungo. E sappiate, anche, che non vorrete più andarvene…

Proviamo a fare un excursus dei luoghi d’interesse da non perdere assolutamente.

Che dite, cominciamo dai quartieri? La zona di Downtown Manhattan o Lower Manhattan, la celebre skyline di New York, parte dalla punta dell’isola che si affaccia sul porto di New York, vicino al mare, e arriva alla 14th Street. E’ il nucleo storico della città; rispetto alla restante zona di Manhattan, presenta una struttura stradale irregolare, non a griglia, e le strade hanno i nomi e non numeri.

È la parte bassa, la sezione dove svettano i grattacieli più alti della città, quelli che tratteggiano la skyline più famosa al mondo.

C’è molto da vedere in quest’area, da Battery Park e Trinity Church, Wall Street, il cuore della finanza mondiale, e la Freedom Tower, l’enorme grattacielo che sorge sulle ceneri delle torri gemelle nel World Trade Center.

In questa zona ci sono i quartieri più belli di Manhattan da visitare: Battery Park, Chinatown, Greenwich Village, Little Italy, SoHo, Wall Street, World Trade Center (ex Ground Zero)

A Manhattan non potete rinunciare a salire sull'Empire State Building (5th Avenue e West 34th Street), meta classica ma sempre d’impatto, che vi aiuterà a farvi una prima idea dell’immensità di questa metropoli. È il grattacielo simbolo di New York, di più di 400 metri di altezza che col suo osservatorio posto al centoduesimo piano regala una vista mozzafiato su tutta la città dall’alto. Al tramonto offre viste ancora più spettacolari. Scommettete che una volta saliti, vi batterà il cuore?

P.S. Comunque non c'è bisogno di andare fino all'ultimo piano, basta l’86imo!

Altri due punti di osservazione privilegiati di Manhattan sono il One World Trade Center, altro imponente grattacielo, costruito sopra le ceneri delle torri gemelle, e il Top of the rock (49th Street tra la 5th e la 6th Avenue). Il Rockfeller Center non è famoso solo per la pista di pattinaggio su ghiaccio e l’albero di Natale, che vengono allestiti in inverno; in vetta al grattacielo infatti c’è la bellissima vista del Top of the Rock, che rispetto all’Empire consente una visuale migliore su Central Park.

Ogni tanto perdetevi senza meta per Manhattan. E poi vedrete… Sono molte le passeggiate di New York in grado di regalare emozioni. Decisamente da non perdere quella sul Ponte di Brooklyn, a piedi o in bicicletta. Camminarvi, regala spettacolari vedute di Manhattan, soprattutto al tramonto. Central Park, un parco immenso, un’oasi naturale di relax e pace immersa nel tram tram quotidiano della metropoli.

Battery Park: meno celebre del precedente, ma non meno poetico. Battery Park è un bellissimo parco sul molo da cui si può scorgere la Statua della Libertà e i battelli che solcano le acque.

E poi High Line, una delle più recenti attrazioni di New York. Una vecchia ferrovia sopraelevata dismessa e riqualificata, diventata una piacevole e lunga passerella che attraversa il Meatpacking District e Chelsea. Potrete incontrare artisti di strada, bancarelle, e tanti newyorkesi che si prendono un’ora d’aria passeggiando fra i palazzi di Manhattan.

Di certo vorrete vedere la Statua della Libertà. 93 metri d’altezza, visibile fino a 40 chilometri di distanza, è situata all'entrata del porto, sul fiume Hudson, al centro della baia di Manhattan, sulla rocciosa Liberty Island. Andate a visitarla al mattino e non salite sulla Corona, non ne vale la pena.

E se piove? Dedicatevi ai Musei.

Chi li ama, troverà pane per i suoi denti. Qui vi sono infatti alcuni dei complessi museali più importanti del mondo. Quelli da vedere assolutamente sono 3:

Il Metropolitan Museum of Art (MET): per visitarlo tutto vi ci vorrebbero settimane! Il numero di opere d’arte è impressionante; spaziano fra America, Europa, Cina, Africa, Estremo Oriente, mondo classico e islamico.

Scegliete la pittura Europea (gallerie medievali, fiamminghi, Rinascimento italiano, gallerie spagnole, impressionismo e post-impressionismo) con i capolavori di Raffaello, Botticelli, Filippo Lippi, Goya, Duccio da Boninsegna, Manet, Monet, Gaugin, Picasso, Klee e Matisse.

Ovviamente il  MoMA (Museum of Modern Art), altra istituzione della cultura cittadina, con la migliore collezione al mondo fra metà Ottocento e fine Novecento. Qui potrete ammirare la Notte Stellata di Van Gogh, Foliage di Cézanne e la Madonna di Munch, opere che hanno fatto la storia dell’arte.

Anche il Guggenheim Museum è dedicato agli amanti dell’arte contemporanea. Una struttura a forma di Ziggurat rovesciata (il riferimento è alla Torre di Babele) realizzata dal grande Frank Lloyd Wright. Esplorare l’enorme spirale rovesciate del Guggenheim è un’emozione unica, soprattutto considerando che all’interno troverete capolavori di Kandinskij, Chagall, Modigliani, Seurat, Picasso, Cézanne, Mondrian e molto altro.

Se durante il vostro soggiorno a New York volete visitare più di un museo, dotatevi di un New York Pass (ne esistono di tipologie differenti, dovete solo informarvi), una sorta di lasciapassare che include non solo l’ingresso prioritario ai più importanti musei di New York, ma anche l’accesso a praticamente tutte le attrazioni principali della Grande Mela.

Ma a New York una gita culturale si limita solo a visitare i principali musei cittadini?

Ovviamente no. A Manhattan andate a vedere la Cattedrale di San Patrizio, un’enorme basilica cattolica in stile gotico che svetta fra i grattacieli, creando un contrasto unico al mondo.

E poi la Cattedrale Saint John the Divine, la chiesa episcopale di New York, una delle più grandi chiese del mondo, anch’essa in stile neogotico.

E la Trinity Church, la chiesa che si staglia all’estremità di Wall Street, nel bel mezzo del distretto finanziario, con un cimitero che ospita molte personalità della storia americana (per capirci, è la chiesa immortalata nel film Il Mistero dei Templari).

Se poi avete voglia di fare shopping, oltre a Macy’s e Century 21 ci sono tanti negozi sulla Fifth Avenue, ma potete andare anche in qualche outlet se volete proprio impazzire.

Non dimenticate di visitare Roosevelt Island, una striscia di terra lunga poco più di tre km collocata sull’East River tra Manhattan e il quartiere del Queens. Davvero fantastica.

Se volete fare una esperienza glamour, andate a mangiare da Tao Downtown.

 

 

Leggi l'articolo su iviaggidiagata.it e visita la pagina Facebook.

I Viaggi di Agata
080.3354478 - info@iviaggidiagata.it
3341758150 (solo WhatsApp)
via G.Marconi, 26 - Molfetta (BA)
Apri la mappa: https://goo.gl/maps/jjXGwTPv4K12

 

WEB TV

WEBtv