Banner sfondo 2 I VIAGGI DI AGATA - 060917

Banner 728x90

Cuba842019 2Clima caldo e avvolgente, spiagge incantate, mangrovie misteriose e flora unica al mondo, barriere coralline spettacolari e una storia ricchissima e lontana. Stiamo parlando di Cuba, l' isola più grande dei Caraibi, meta meravigliosa da qualsiasi prospettiva la si osservi.

Cuba è ritmo. Sarà impossibile non lasciarsi travolgere dalla musica, che è ovunque, lanciarsi in pista e ballare una salsa cubana! Così come, e non si tratta di un luogo comune, il rum cubano ha un sapore unico e speciale qui. Questo liquore può essere bevuto da solo o miscelato in un ottimo cocktail, che sia un fresco mojitos o un raffinato cubalibre.

La gente è accogliente e dispensa sorrisi allegri e contagiosi. Allora, pronti, zaino in spalla e si parte per l’Avana!

È patrimonio Unesco dal 1982 e racchiude gli edifici storici del dominio spagnolo in un dedalo di vie dove si incontra un'umanità varia e interessante. In parte in fase di restauro, l'Avana vecchia conserva il fascino decadente di un mondo passato senza essere un museo a cielo aperto. Bellissima e suggestiva.

Così come lo è il Malecon, la passeggiata sul mare più famosa al mondo. Spesso le onde arrivano sino alla strada e se si è a bordo di un Coco taxi il bagno è assicurato! Ma ne vale la pena.

Da non perdere la Bodeguita del Medio, dove Hemingway si fermava spesso e volentieri, El Floridita e l'hotel Nacional fornito di un piacevole giardino.

Meta turistica per gli appassionati di fumo e sigari è la Real Fabrica de Tabacos Partagas.

Poco distante dall’Avana, Matanzas, con i suoi tre fiumi e 17 ponti, tanto da essere stata rinominata la Venezia cubana.

Passateci, perché qui vi rigenerete. Predomina il verde, acceso e potente, di un'intensità possibile solo a quelle latitudini. Nei dintorni è anche possibile immergersi in grotte straordinarie dove fare il bagno in acque sotterranee e incamminarsi tra stalattiti e stalagmiti.

Allontanandosi ancora, scendendo verso l’estremità opposta a l’Avana, Trinidad, la quintessenza di Cuba, uno dei luoghi più affascinanti, con case basse e colorate, strade acciottolate, straordinarie architetture coloniali. La vita è ancora fortemente legata alla routine della vita da campo. Non sarà difficile noleggiare un cavallo (ve ne sono tantissimi, utilizzati nell’economia quotidiana del paese) ed esplorare la valle, raggiungendo la spettacolare cascata di El Pilon: portate il costume e tuffatevi nella piscina naturale sotto la cascata: è un paradiso naturale!

Pure il tramonto, a Trinidad, è meraviglioso, regala una vista panoramica straordinaria.

Come l’Avana, anche Camagüey è iscritta nell'elenco del patrimonio Unesco, essendo il frutto di un'incredibile varietà architettonica, che spazia dal neoclassicismo all'eclettismo, passando per l'Art déco e l'Art nouveau. È una delle città più colte dell’isola, con teatri e circoli culturali dove assistere a balletti e varie rappresentazioni.

Caratteristica saliente del centro storico è lo schema urbanistico, rimasto pressoché invariato dal 1528, composto da tanti quadrati di varie dimensioni.

Impossibile rimanere indifferenti al fascino di Santiago da dove cominciò la rivoluzione cubana che portò al potere Fidel Castro. Bella, con i suoi palazzi un po' decadenti, la fortezza sulla collina, le scalinate dove si svolgono interminabili partite di domino. E la musica… qui si svolge il festival musicale più importante dell'isola.

E le spiagge? Da sogno. Come Playa de l'Este, appena fuori dalla capitale, oppure Varadero, chiamata anche spiaggia azzurra che vanta la seconda barriera corallina più importante del mondo. E ancora Playa Rancho Luna, non lontana da Cienfuegos, Playa Maguana a Baracoa, la spiaggia Maria La Gorda, nota a tutti i sub del mondo per il corallo nero, Playa Las Coronadas, sulla quale sbarcarono i rivoluzionari Castro e Guevara con il battello Granma, o Guardalavaca che lo stesso Cristoforo Colombo - quando ci sbarcò la prima volta - descrisse come “il luogo più bello del mondo su cui si possono posare gli occhi”.

Ma Cuba vanta anche una quantità indefinita di cayos, piccole isolette dove la natura domina sovrana. Ideali da scoprire in barca a vela, in alcuni casi sono diventate mete imprescindibili per gli appassionati di mare, immersioni e abbronzatura. Cayo Largo, nell'arcipelago di Los Canarreos, vanta una delle spiagge più belle del mondo, per esempio. Cayo Guillermo era il preferito da Hemingway, mentre Cayo Levisa è un parco naturale protetto dove vivono i lamantini, buffi mammiferi in via d'estinzione. Poi c'è il celebre Cayo Coco (un po' troppo inflazionato), Cayo Santa Maria, Cayo Levissa, Cayo Las Brujas.

 

Leggi l'articolo su iviaggidiagata.it e visita la pagina Facebook.

I Viaggi di Agata
080.3354478 - info@iviaggidiagata.it
3341758150 (solo WhatsApp)
via G.Marconi, 26 - Molfetta (BA)
Apri la mappa: https://goo.gl/maps/jjXGwTPv4K12

WEB TV

WEBtv