Banner sfondo 2 I VIAGGI DI AGATA - 060917

Banner 728x90

parigi2032019Descrivere Parigi non è semplice. Parigi non è solo oggettivamente bella e colma di ricchezze da spezzare il fiato; Parigi è un luogo dell’anima. Ognuno di chi vi è stato non ve la racconterà nello stesso modo. Perché tocca corde dell’anima come pochi altri luoghi.

Se partite per Paris per la prima volta, beh… sono tanti i posti da vedere assolutamente. A cominciare dall’icona della città: la Torre Eiffel! 18.038 pezzi di metallo! Con i suoi 6 milioni di visitatori l’anno, è il monumento più frequentato del mondo. Una visita con foto sotto la Torre è un obbligo per chiunque visiti Parigi, così come attendere l’illuminazione notturna e il gioco di luci che puntualmente parte i primi 10 minuti di ogni ora.

Tappa d’obbligo: Notre-Dame de Paris, l’elegante e misteriosa signora di Parigi, è il centro della Francia, perché proprio davanti al suo ingresso si trova il Punto Zero, ovvero la stella di bronzo dalla quale vengono calcolate tutte le distanze stradali della Francia.

Cattedrale magnifica che custodisce alcune delle reliquie più importanti della cristianità, tra cui un chiodo della croce di Gesù e la corona di spine.

Volete restare senza fiato? Allora non potete perdervi una visita alla Reggia di Versailles. Sono davvero sorprendenti lo sfarzo e la regalità di questa reggia, uno dei palazzi più belli e più grandi al mondo.

Gioiello nato dai capricci di Luigi XIV, il Re Sole (proprio per questo, le stanze hanno il nome dei pianeti e gravitano attorno all’importante Salone di Apollo, non a caso la sua Camera del trono), per fugare il timore di congiure e cospirazioni a suo danno, la Reggia di Versailles, divenne il riflesso della potenza e delle vittorie di questo sovrano che governò per 72 anni.

E ancora… quando si parla di Parigi non si può non menzionare gli Champs-Élysées, il viale europeo più famoso al mondo, largo e maestoso per oltre 1900 metri.

La passeggiata di Parigi prende il nome dai Campi Elisi, che, secondo la mitologia greco-romana, erano il “paradiso” in cui vivevano le anime dei morti ben voluti dagli dei.

Inizialmente il percorso andava dal Louvre fino alla Tuileries, poi, nel 1724, arrivò fino a Place de l’Étoile.

Nel corso degli anni gli Champs-Élysées sono diventati una passeggiata molto frequentata, prima da nobili e da re e regine e, poi, dal 1828, quando il viale divenne proprietà della città, da tutti i parigini.

Stradine deliziose, casette ricoperte di edera, graziosi café e pittori squattrinati che provano a guadagnarsi da vivere con la loro arte. Questa è (o meglio era per alcuni aspetti) Montmartre!

Parigi è una città composta soprattutto da grandi piazze, grandi boulevard e grandi palazzi, e forse Montmartre è speciale proprio perché è diversa dal resto della capitale francese.

È il quartiere più famoso di Parigi ma forse quello meno rappresentativo del resto della città.

Nel 1800 Montmartre era il quartiere maledetto dove si recavano gli artisti squattrinati in cerca di fortuna. Una città nella città, la collina che ha visto scorrere le vite di Picasso, Van Gogh e Modigliani. La Comune di Parigi è nata qui!

Meravigliosamente suggestivo: perdetevi fra le sue viuzze, godetevi gli scorci sul Sacro Cuore, prendete una crêpe in uno dei suoni tanti café, molto meglio se in compagnia di una persona speciale, vi ricorderete di quei momenti per il resto della vostra vita.

Palais de Chaillot, chiamato anche Trocadero, con la sua architettura imponente corona perfettamente la collina Chaillot di Parigi.

Il Trocadero è il luogo migliore per godere della vista sulla Tour Eiffel e scattare foto spettacolari. Il Palazzo merita una visita per i suoi musei, specialmente il Museo Marittimo, ma anche quello dell’architettura.

I circa 10-15 minuti a piedi dal Trocadero alla Tour Eiffel attraversando la Senna, sono una delle più belle passeggiate di Parigi.

E poi i Musei… Se avrete la fortuna di entrare al Louvre, una volta nella vita, non consumate le vostre forze a lottare con i giapponesi per fare una foto alla Gioconda.

Il Louvre è un concentrato pazzesco di opere strabilianti, che meritano attenzione, tanto quanto il capolavoro di Da Vinci. Nel Louvre c’è di tutto e non è possibile ammirare centinaia di capolavori in una sola giornata: se non riuscite a pianificare una visita di più giorni, scegliete in anticipo quali opere vedere.

Il luogo stesso in cui sorge il Museo d’Orsay può definirsi la prima “opera” delle sue collezioni, perché è stato costruito nella vecchia stazione d’Orsay in occasione dell’esposizione Universale di Parigi del 1900.

Posto nel cuore di Parigi, lungo la Senna, il Museo d’Orsay ha un fascino antico e prezioso: la struttura e l’architettura del Museo sono moderne, ma lo scheletro è quello della vecchia stazione. Le opere d’arte custodite, rivaleggiano per bellezza e quantità con il Louvre. Manet, Monet, Van Gogh, Gauguin: i loro quadri più famosi sono qui.

Altro museo splendido, inaugurato nel 1977, è il Centro Georges Pompidou. Questo centro, con un’architettura molto particolare, dà la forte sensazione che sia parte integrante della vita parigina. Gli artisti sono in grado di attirare grandi folle; qui ha sede anche il Museo Nazionale d’Arte Moderna, con le più interessanti opere del 20° secolo.

Il Centro prende il nome dal Presidente francese che ha voluto fortemente la sua realizzazione, in cui si integrassero perfettamente l’arte moderna e contemporanea con i libri, il design la musica e il cinema.

Qui si può godere di uno splendido panorama di Parigi, accedendo al 6° piano dove c’è l’osservatorio.

Una chicca che non tutti conoscono, nel cuore di Montmartre, è la mostra Espace Dalí. Piú di 600 metri quadri interamente dedicati al maestro del surrealismo! L'Espace Dalí é l'unica mostra permanente in Francia interamente dedicata a Salvador Dalí, in particolare alle sue sculture e alle sue grafiche rare. Tra le piú di 300 opere in mostra i visitatori potranno ammirare sculture come l'Elefante Spaziale, i famosi orologi daliniani, e il divano Mae West.

E poi, un concentrato di attrazioni dove annoiarsi è semplicemente impossibile: tra la Città della Scienza (non un museo qualsiasi ma il più grande d’Europa), la fantastica Géode (un cinema in una enorme palla di vetro perfetta per foto da manuale), la Città della Musica, un circo e tante altre strutture da esplorare, la vostra gita si trasformerà in un’esperienza a cinque stelle.

Non andate via da Parigi senza aver fatto un giro della Senna a bordo dell'iconico Bateaux-Mouche: partendo dal centro della città, il giro copre diversi luoghi: vengono attraversate sia la Rive gauche sia la Rive droite.

 

Leggi l'articolo su iviaggidiagata.it e visita la pagina Facebook.

I Viaggi di Agata
080.3354478 - info@iviaggidiagata.it
3341758150 (solo WhatsApp)
via G.Marconi, 26 - Molfetta (BA)
Apri la mappa: https://goo.gl/maps/jjXGwTPv4K12

 

WEB TV

WEBtv