CAMPIONATO DI ECCELLENZA, SPAREGGIO TRA MOLFETTA CALCIO FEMMINILE E GDS FASANO

molfettacalciofemminilecampionatoeccellenza
Molfetta. Domani, sul campo neutro di Alberobello, sarà decretata la squadra vincitrice del campionato di Eccellenza
Shares

Una stagione fatta di successi, innovazioni, sacrifici, scelte tecniche e dirigenziali. Adesso l’attesa è davvero finita per un sogno che può trasformarsi in realtà, ma soprattutto per una storia che può continuare ad essere scritta.

Sarà il manto erboso sintetico dell’impianto federale di Alberobello “Scianni-Ruggieri”, domenica, 16 aprile con inizio alle 11, a decidere chi tra Molfetta Calcio Femminile  e GSD Fasano la prossima stagione rappresenterà ufficialmente la Puglia nel girone C della serie C nazionale. Non sono bastati 750 minuti e otto partite per decretare chi dopo il Fesca Bari e il Phoenix Trani scriverà il proprio nome nell’albo d’oro regionale femminile.

Un torneo avvincente che le due squadre hanno terminato a pari punti in classifica con un perfetto equilibrio negli scontri diretti. Una sfida nella sfida tra due formazioni che, prima di questa stagione, non si erano mai incontrate. Ed invece da qualche mese si sono ritrovate a giocarsi tutto: dal primato in classifica, alla Coppa Italia ed ora all’accesso diretto in serie C.

La gara di domenica prossima, alla vigilia, propone tanti spunti statistici interessanti : da una parte la formazione fasanese con il miglior attacco, grazie alle le sue 32 reti segnate, dall’altra la Molfetta Calcio con la miglior difesa in virtù delle 4 reti subite. Tuttavia, la formazione biancorossa vanta un miglior quoziente rete del torneo, ovvero un rapporto di cinque reti segnate per ogni gol subito mentre per le fasanesi il quoziente rete è decisamente inferiore. Sarà anche lo scontro tra le migliori realizzatrici del torneo: la biancorossa Flavia Petruzzella contro le biancoblu Perna e Turco.

Le premesse per una gara avvincente ci sono tutte.

Il bilancio stagionale fra le due compagini tiene conto di due vittorie conquistate dalle biancorosse, un pareggio e un successo per le ragazze di mister Sibilio. Il bilancio delle reti è a favore delle ragazze di mister Petruzzella con un solo gol di vantaggio sulle avversarie.

Tranquillità e serenità è quanto si respira nell’ambiente biancorosso che sta vivendo a pieno le sedute di allenamento pre spareggio. Sedute trascorse ascoltando i consigli tecnico-tattici dello staff che alla vigilia del match sta correggendo le piccole sbavature emerse nelle precedenti sfide.

Massimo riserbo per l’undici iniziale da parte di mister Petruzzella e del suo vice Messina. «Siamo giunti alla partita più attesa e più importante di questa stagione – è il commento del preparatore atletico Marco Minerviniper delle ragazze che hanno lavorato duramente sul piano atletico, allenandosi costantemente per raggiungere l’obbiettivo preposto. Così come tutti noi dello staff tecnico abbiamo cercato di dare sempre quel qualcosa in più per il raggiungimento di un traguardo a cui teniamo tantissimo e per il quale ci impegneremo sino alla fine».

Alla vigilia del delicatissimo match non sono mancate le parole della società attraverso quelle di Loredana Lezoche Responsabile del settore femminile della Molfetta Calcio. «Quello che sino a qualche anno fa poteva rappresentare un sogno – ha affermato – oggi è quasi alla portata di mano. La partita di domenica prossima non è da vedere soltanto per quella sfida che ti spalanca le porte alla serie C, ma è l’ennesimo tassello verso quel percorso di crescita a cui tutti noi abbiamo creduto. Oggi, a prescindere dall’esito prossima gara, il progetto del calcio femminile a Molfetta è una realtà che si può toccare con mano. Contro il Fasano sarà l’ennesima gara dura di questa stagione – ha concluso Lezoche – che affronteremo con testa, gambe, con quella grinta che ci contraddistingue, ma soprattutto con il sorriso sulle labbra».

Shares

ULTIME NOTIZIE

SEGNALAZIONI

NEWSLETTER

CRONACA