DA AVELLINO A MOLFETTA, L’ARTE DI EODARDO IACCHEO FA TAPPA PRESSO LA GALLERIA ARTE 54

Molfetta. La mostra dell'artista avellinese sarà inaugurata presso la Galleria Arte 54 venerdì 10 marzo a partire dalle ore 19
molfettaedoardoiaccheo

L’artista avellinese Edoardo Iaccheo sarà in mostra nella Galleria Arte 54 di Molfetta. L’esposizione dal titolo “La contemporaneità tra ceramica Raku e pittura” sarà inaugurata venerdì 10 marzo ore 19 e racchiude una produzione di quadri e ceramiche caratterizzate da una forte drammaticità e da una segnica caricata e curata nei minimi dettagli.

Edoardo Iaccheo, pittore, ceramista e scenografo, con un vasto curricula di impegni artistici e scenici, da sempre ha condotto espressioni d’arte di notevole valenza. Nella personale “La contemporaneità tra ceramica Raku e pittura” Iaccheo traccia come fosse un’antologica un lungo excursus artistico dove delinea la sua metamorfosi.

In alcune opere si percepisce un accennato figurativismo che appartiene alla storia di un recente passato, associato a segni spesso “primitivi” di un arcano passato dell’uomo, forse, dove ha inizio la vita e da dove si ingenera la conoscenza, per diventare sapienza dell’ essere, in divenire.

La mostra indica un percorso in sequenza, dove studi primordiali si completano con elaborazioni più recenti, il tutto in un’unica comunità di intenti che usa l’onda del colore come matrice ritmica. Qui l’artista si magnifica e si riparte per nuovi sentieri del sapere pittorico riscoprendo i “luoghi dell’anima”, tra masse senza confini, in cui trasmette l’essere libero che respira il vento.

Iaccheo conosce il palpito dell’arte, lo vive quotidianamente e lo fa vivere al fruitore che si inebria nelle superfici “grigi”, ripercorrendo visivamente spazi infiniti, ricchi di saggezze pittoriche. Le sue opere, sono di argomento storico o di attualità e mettono al centro della scena l’uomo, la sua fragilità e la sua interiorità. La sua pittura è il teatro dell’esistenza, dell’identità, dell’isolamento, dell’estraneità, del coraggio, della lotta per la vita.

La mostra, sarà visitabile sino al 31 marzo 2023 dal martedì alla domenica dalle ore 18 alle ore 20.30, ingresso gratuito – Via Baccarini 54 – Molfetta

Edoardo Iaccheo. Per molti anni è stato insegnante all’Accademia Liceo Artistico di VENEZIA poi presso l’Istituto d’Arte di Verona, Salerno, Eboli, Avellino, dove attualmente vive e lavora. Edoardo Iaccheo ha allestito diverse mostre personali e la sua capacità progettuale l’ha visto in primo piano nel campo della Scenografia Teatrale, quale collaboratore e poi esecutore d’importanti opere presso il Teatro Romano di Verona, con il M° L. Brunelli dal 1972/1982.

Ha lavorato come attrezzista scenico nel Teatro Laboratorio diretto dal regista Ezio Maria Caserta, ed è stato invitato nel 1974 con la stessa compagnia teatrale alla Biennale di Venezia nella sezione Teatro presentando le Maschere sul Savonarola. Attualmente è direttore Artistico nello spazio Officina 10 di Avellino.

Per info curiosità www.arte54.it – 335 7920658