L’ORCHESTRA FILARMONICA PUGLIESE FESTEGGIA 10 ANNI DI ATTIVITÀ A TEMPO DI SOGNI E MUSICA

molfettaofp210223
Molfetta. Per i suoi dieci anni di attività l'orchestra Filarmonica Pugliese festeggia con la rassegna "Stagione Diversamente Musica - Stagione del Sogno”. Il cartellone ricco di eventi e con tanti ospiti nazionali e internazionali porterà l'Ofp in tour nei più bei teatri della nostra regione
Shares

L’Orchestra Filarmonica Pugliese festeggia i sui primi dieci anni di attività con la rassegna “Stagione Diversamente Musica 2023 – Stagione del Sogno”. La kermesse è partita con successo il 1°gennaio scorso e porterà sui palcoscenici della Puglia la grande musica con artisti di caratura nazionale e internazionale.

Tra quelli già svolti e quelli in programma, sono più di trenta gli eventi della Stagione del Sogno che impegneranno la compagine orchestrale fino a dicembre 2023. Leitmotiv della rassegna è il sogno, come si evince dal titolo, il tema onirico si manifesterà non solo nella scelta delle esecuzioni, ma anche nella interazione con il pubblico, una costante delle esibizioni dell’Orchestra Filarmonica Pugliese.

Insieme al direttore stabile dell’OFP, il M° Giovanni Minafra saranno ben quindici i Maestri che dirigeranno l’Orchestra in performance che spazieranno dal gala sinfonico alle melodie pop. Tra i direttori ospiti ci saranno Fabrizio Dorsi, Piotr Jaworki, Giulio Marazia e Wolfgang Kurz. Tantissimi, poi, gli ospiti che divideranno il palco con i colleghi dell’Orchestra Filarmonica Pugliese, tra cui Pierluigi Camicia, Marco Schiavo, il duo Luisella De Pietro e Leonardo Gramegna e molti, molti altri.

Non proprio ospite, ma residenti artist dell’intera stagione sarà il pluripremiato Giuseppe Gibboni. La stella del violino, ultimo vincitore del prestigioso ‘Premio Paganini’ e attualmente tra i violinisti più importanti al mondo, si esibirà insieme a Ofp il 19 novembre prossimo al Teatro Apollo di Lecce e, in via del tutto eccezionale, terrà una master class aperta ai giovani violinisti pugliesi.

Di seguito le date previste dal mese di marzo per tutto il 2023.  Il 4 e il 5 marzo per il family concert, a Molfetta presso il Parco della Musica di Sant’Achille e ad Altamura nel Teatro Mercadante in scena Pierino e il lupo di Prokofiev. Ad avvicendarsi sul palco insieme all’OFP ci sarà l’attore e caratterista Antonio Petrocelli.

GUARDA IL PROGRAMMA COMPLETO

L’11 marzo in occasione della festa della donna, in programma il concerto La Musica è Donna – Viaggio in Spagna. Il concerto si terrà l’11 mattina a Molfetta presso il Parco della Musica di Sant’Achille e il pomeriggio a Bari presso il Circolo Unione Teatro Petruzzelli. Per la prima volta nella storia dell’Orchestra Filarmonica Pugliese il concerto sarà diretto da una donna, Susanna Pescetti.

Il concerto dal titolo La Musica è Donna, andrà in scena, sempre a marzo, a Bari e a Molfetta. Il concerto, per la prima volta nella storia dell’OFP sarà diretta da una donna, Susanna Pescetti. Definita la bacchetta rosa il M° Pescetti esporta il made in Italy a suon di musica in tutto il mondo. Parteciperà all’evento come solista Carlotta Dalia, chitarrista di fama mondiale e dal 2021 membro della Si-Yo Music Foundation di New York.

Sempre nel mese di marzo, il 18 si terrà Passione Puglia 2.0. Spettacolo unico nel suo genere, Passione Puglia 2.0 prevede l’esecuzione delle più celebri marce funebri in versione sinfonica.  Altro grande evento in cartellone è quello del 23 aprile con il doppio concerto per pianoforte e orchestra di Poulenc che porterà in scena il duo Camicia- Rana e alla bacchetta il musicista ed Onorevole Michele Nitti.

Due i gala di cui l’Orchestra sarà protagonista: il Gala Lirico al Teatro Giuseppe Verdi di San Severo, il prossimo 6 maggio e quello del 16 dicembre al Teatro Luciani di Acquaviva delle Fonti con il duo Carla Aventaggiato e Maurizio Matarrese al pianoforte. Incursione decisamente ‘pop-rock’ quella che la vedrà sul palco con ‘i bambini di Vasco’. La nota tribute band di Vasco Rossi e la Filarmonica, dopo il successo già ottenuto dallo spettacolo, tornano in scena insieme con ‘VascOpera’, appuntamento in grado di coniugare rock e musica sinfonica.

Nell’ambito della rassegna estiva Vieste in Love, insieme ai musicisti, ci sarà il noto giornalista Michele Mirabella a narrare l’amore nei vicoli del borgo garganico. Ad agosto, la quinta edizione del Sol dell’Alba riporterà la OFP nello scenario del teatro Mediterraneo di Bisceglie per lo spettacolo alle prime luci dell’alba più imponente d’Italia in fatto di numeri.  In quell’occasione, la compagine orchestrale mette in campo il suo organico al completo di oltre 70 artisti. L’evento è reduce di un importante successo con la recente presenza alla BIT di Milano, dove è stato inserito dalla Regione Puglia fra gli eventi del PACS, quelli, cioè, con la maggior capacità attrattiva sotto il profilo culturale e turistico della regione.

Autunno decisamente caldo quello di OFP che sarà in scena con eventi eccezionali a partire da quello del 15 ottobre, quando è prevista la performance con il clarinettista Corrado Giuffredi, primo clarinetto solista dell’Orchestra della Svizzera italiana e regolarmente invitato come primo clarinetto dell’Orchestra Filarmonica della Scala.

Il 22 ottobre sarà la volta della finale del Concorso Internazionale Pianistico Giovanni Colafemmina, mentre il 29 ottobre, Ofp sarà special guest dell’inaugurazione della Camerata Musicale Salentina al Teatro Apollo di Lecce con una solista d’eccezione: Claudia Lamanna, vincitrice nel 2022 dell’International Harp Contest di Israele e attualmente arpista migliore del mondo.

A seguire, il 4 novembre, un concerto particolare sarà quello che suggella il gemellaggio con l’Orchestra Filarmonica Campana, per finire, il 12 novembre, con il duo Schiavo – Marchegiani che saranno impegnati nel Doppio concerto di Poulenc.

Grande spazio fuori cartellone, poi, sarà dato ai concerti in collaborazione con le scuole ed alle formazioni cameristiche formatesi all’interno dell’orchestra stessa. Una stagione, in definitiva, che poggia le basi sulle conferme di tanti nomi di artisti affermati tra direttori, solisti e narratori, sulle presenze di vincitori di prestigiosi concorsi come Leonardo Colafelice, oltre ai citati Dalia, Lamanna e Gibboni, non trascurando l’ospitalità a giovani che si stanno facendo strada in ogni parte del globo e che portano lustro, con freschezza ed entusiasmo, nella collaborazione con la Filarmonica Pugliese.

Il perché del sogno come filo conduttore dell’intensa produzione è stato il direttore artistico, Giacomo Piepoli, a spiegarlo: «La OFP è frutto di un’intuizione di uno sparuto gruppo di artisti, nel lontano 2013. Esattamente dieci anni dopo, essere una delle orchestre riconosciute dal Ministero della Cultura, avere una stagione così articolata, con ospiti internazionali e un gemellaggio con una realtà omologa di un’altra regione, non può che definirsi la realizzazione di un sogno personale e artistico per cui ringrazio tutta una squadra che lavora costantemente per migliorare la qualità dell’orchestra e la sua offerta culturale, dagli stakeholder che rinnovano la fiducia in Ofp, allo staff tecnico ed al direttore stabile. Sperando, naturalmente, che questo anniversario non sia che il primo di tanti traguardi».