TENTATO FURTO AI DANNI DI UN MEDICO DI BARLETTA, LA POLIZIA ARRESTA PADRE E FIGLIO DI MOLFETTA

e9ba14ab63050ea84ce8a9e12eb22d7d-447
Shares

Molfetta. Colti in flagranza di reato dalla vittima, padre e figlio sono stati fermati dagli agenti di Polizia e inchiodati dalle immagini del sistema di videosorveglianza

Sono stati arrestati dalla Polizia di Barletta due molfettesi, padre e figlio, un quarantottenne e un ventenne, accusati entrambi di tentato furto. Avevano preso di mira un ambulatorio medico di Barletta, ma non si sono resi conto che il professionista fosse ancora all’interno del suo stusio quando uno dei due vi ha fatto irruzione.

A uno dei due complici, il padre, è contestato anche il reato di evasione dagli arresti domiciliari.
Stando alla ricostruzione dei fatti, mentre il più giovane fungeva da palo, il quarantottenne, travisato con cappello e scaldacollo, con l’utilizzo di una pinza, dopo aver forzato, danneggiandola, la porta di ingresso, si introduceva nello studio medico, non riuscendo nell’intento di asportare beni presenti in detto luogo, in quanto si imbatteva nel professionista, che vi si era trattenuto dopo la chiusura, per poi essere costretto a tentare la fuga col suo complice che lo attendeva all’esterno.
Gli agenti delle Volanti, allertati dalla vittima e giunti immediatamente sul luogo, bloccavano i due autori del fatto in questione.

In particolare, il quarantottenne, nonostante fosse sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari, in più occasioni è evaso, disattendendo le prescrizioni dell’Autorità Giudiziaria, portandosi anche fuori dalla propria città a compiere reati contro il patrimonio.
La dinamica dei fatti veniva confortata dalle immagini dell’impianto di videosorveglianza presente presso lo studio medico, che documentano le condotte delittuose poste in essere dai due arrestati, i quali venivano successivamente associati presso il carcere di Trani, a disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Trani.

Shares

Lascia un commento

ULTIME NOTIZIE

SEGNALAZIONI

NEWSLETTER

CRONACA