LA MOLFETTA CALCIO CADE IN CASA. IL NOLA VINCE 3-0

b6376093ca6f556d6f0780602fa0aa1e-fa6
Shares

Molfetta. Gli uomini di Bartoli restano noni in classifica con 42 punti. Domenica 10 aprile sfideranno il Fasano, in Valle d’Itria 

molfettacalciocontent040422Con la sconfitta subita ieri in casa dalla Molfetta Calcio, la squadra biancorossa perde la sua imbattibilità casalinga nel 2022, tuttavia mantiene la parte sinistra della classifica, con ottimo margine per ciò che concerne i punti dalla zona playout, segnata da San Giorgio con 33 punti.

Bartoli ritrova Panebianco al centro della difesa e assieme al centrale barese, ecco Pinto e De Gol. A centrocampo Giambuzzi e Dubaz sono gli esterni, Guadalupi, Monaco e Fedel gli interni. In avanti Pozzebon fa coppia con Kordic, visto l’infortunio di Genchi e la squalifica di Gjonaj.

L’inizio della partita è condizionato dal vento. Gli unici due squilli del primo quarto d’ora sono due colpi di testa di Pinto e D’Angelo, bloccati dai due portieri, i migliori in campo nell’arco dei novanta minuti.

Al ventunesimo il Nola sblocca il match. Monaco perde palla sulla trequarti, contropiede nolano, tiro di Corbisiero su cui Panebianco fa scudo con un braccio, calcio di rigore e giallo per il centrale biancorosso. Dagli undici metri, Viola ipnotizza Figliola e para il secondo penalty consecutivo.

L’occasione fallita sveglia la Molfetta Calcio che trova un super Cappa. Punizione di Monaco alla mezzora, svetta Panebianco, Cappa compie un miracolo. L’estremo difensore si supera al 32’, quando Fedel ruba palla e dialoga con Kordic, palla per Guadalupi che piazza ma trova la risposta di Cappa. Si avventa Kordic che realizza un goal, ma l’assistente alza la bandierina. Prima frazione vivace, ma i biancorossi la chiudono in svantaggio.

Al 40’ corner di Zito, il vento condiziona la traiettoria, Kordic tenta di spazzare di testa, ma infila l’incolpevole Viola. Nola in vantaggio a metà gara. Non rientra dagli spogliatoi Guadalupi, il più positivo tra i suoi, sostituito da Cappiello per una Molfetta più offensiva.

Succede poco o nulla nella seconda metà di gara, Nola gioca con il cronometro e si chiude, i biancorossi si lanciano in attacco, provano botte da fuori, come quella di Monaco e Fedel su cui è ottimo Cappa. Ne approfitta il Nola per lanciarsi a campo aperto sugli spazi lasciati dai biancorossi. Coratella, in mischia dopo un piazzato, realizza il raddoppio campano al minuto 79 e dopo novanta secondi, approfitta di un’incertezza difensiva biancorossa, realizza la doppietta personale e il tris con cui si chiude il match.

 

Shares

Lascia un commento

ULTIME NOTIZIE

SEGNALAZIONI

NEWSLETTER

CRONACA