MOLFETTA. Natalicchio: “A Molfetta sorpasso storico del centrosinistra. Alle comunali possiamo vincere”

paolanatalicchio1

Molfetta - Riceviamo e pubblichiamo:
“Quella di ieri è stata una giornata controversa, piena di interrogativi sul futuro del Paese per il quadro politico confuso e frammentato emerso, a livello nazionale, dalle urne. Ma il centrosinistra, a Molfetta, si è reso protagonista di un sorpasso storico. E questo dato rappresenta l'incoraggiamento migliore per cominciare, da oggi, la campagna elettorale per le amministrative”. Ad affermarlo è Paola Natalicchio, candidato sindaco della coalizione Molfetta Bene Comune per le prossime elezioni amministrative.

Shares

Molfetta – Riceviamo e pubblichiamo:
“Quella di ieri è stata una giornata controversa, piena di interrogativi sul futuro del Paese per il quadro politico confuso e frammentato emerso, a livello nazionale, dalle urne. Ma il centrosinistra, a Molfetta, si è reso protagonista di un sorpasso storico. E questo dato rappresenta l’incoraggiamento migliore per cominciare, da oggi, la campagna elettorale per le amministrative”. Ad affermarlo è Paola Natalicchio, candidato sindaco della coalizione Molfetta Bene Comune per le prossime elezioni amministrative.

“La coalizione formata da PD, SeL e Centro Democratico – spiega Natalicchio – ha raccolto, infatti, alla Camera, il 31,27% dei voti, superando le ben otto liste che componevano la coalizione di centrodestra che, complessivamente, ottengono il 31, 18% dei consensi. Ma il dato più significativo è che il Popolo della Libertà, dopo cinque anni, ha più che dimezzato il suo consenso a Molfetta, passando dagli oltre 18.000 voti del 2008, a meno di 9000 nel 2013. Una bocciatura per Antonio Azzollini che ottiene la riconferma a Palazzo Madama solo grazie al sistema delle liste bloccate. Ai molfettesi, allora, voglio dire: possiamo farcela, possiamo vincere. I risultati delle politiche dimostrano in maniera evidente che ci sono tutti i presupposti per tornare a Palazzo di Città. E lavoreremo da oggi stesso, senza perdere un solo minuto, per costruire un’alternativa limpida, trasparente e chiara di buongoverno per Molfetta”, prosegue Natalicchio.

“Aggiungo che anche nella nostra città il consenso ottenuto dal Movimento 5 Stelle è un dato importante, al quale prestare, fin da subito e con il massimo rispetto, grande attenzione. Dietro quei consensi non c’è l’antipolitica, ma una domanda di buona politica e di rinnovamento, nelle idee e nelle persone, che noi proveremo a comprendere e interpretare, e a cui il percorso di cittadinanza attiva e di elaborazione condivisa e partecipata del programma, proverà a dare una prima risposta. Una cosa è certa: la primavera per la nostra città è vicina. E per vincere non c’è bisogno di cedere alla tentazione delle alleanze con forze trasformiste. Quello che serve è un grande investimento in termini di fiducia che veda protagoniste le energie buone e pulite della città”.

Shares

Lascia un commento

ULTIME NOTIZIE

SEGNALAZIONI

NEWSLETTER

CRONACA