MOLFETTA. A Natale la scuola si illumina di emozioni

natale scuola 2012

Molfetta - Dicembre quanto mai vivo ed entusiasmante per alunni e famiglie dell’ Istituto Comprensivo Statale" San Giovanni Bosco" di Molfetta, protagonisti, come tradizione, della vita della città e della comunità scolastica. La scuola ha, ancora una volta, fornito esempi virtuosi di progettualità finalizzata alla crescita e allo sviluppo critico e consapevole dei propri alunni, continuando a istituire la Prima Giornata della solidarietà “ Progetto Angeli” 2012/2013.

Shares

Molfetta – Dicembre quanto mai vivo ed entusiasmante per alunni e famiglie dell’ Istituto Comprensivo Statale” San Giovanni Bosco” di Molfetta, protagonisti, come tradizione, della vita della città e della comunità scolastica. La scuola ha, ancora una volta, fornito esempi virtuosi di progettualità finalizzata alla crescita e allo sviluppo critico e consapevole dei propri alunni, continuando a istituire la Prima Giornata della solidarietà “ Progetto Angeli” 2012/2013.

Occasione migliore, per questo appuntamento con l’ impegno sociale, non poteva che essere la sentita festività di San Nicola, troppo spesso trasformata e ridotta a semplice e mero pretesto per dar vita ad una giornata dedicata a puro consumismo e a piaceri tanto materiali quanto effimeri.

In sintonia con lo spirito originale e profondo della festa,  la scuola ha proposto ai bimbi di   “ donare” un minimo contributo ( corrispondente al valore simbolico di una merendina)  a favore di un importante progetto di solidarietà. Una giornata dedicata alla individualistica raccolta dei doni è  stata, dunque, trasformata nella giornata del dono, valore profondo a cui i piccoli possono essere educati sin dalla tenera età, in stretta collaborazione e partecipazione da parte delle famiglie, prime testimoni del senso civico e del senso di rispetto per i beni comuni. Per questa ragione nei giorni 19, 20 e 21 dicembre i genitori si sono dedicati all’organizzazione del mercatino di prodotti artigianali, dolciumi e splendidi manufatti, il cui ricavato verrà destinato ad alcuni importanti iniziative a favore della scuola: quali ad esempio i sussidi per alunni diversamente abili. In questo modo i bambini riusciranno a comprendere che un ambiente comune come la scuola va protetto, rispettato e valorizzato,  così come un bene personale, perché bene di tutti.

Negli stessi giorni dedicati al mercatino gli scolari hanno dato, inoltre, vita ad una serie di esibizioni tra cui sono spiccati canti, drammatizzazioni e in particolare toccanti, significative e sempre attuali letture degli indimenticati e indimenticabili scritti di Don Tonino Bello, in occasione della ricorrenza del ventesimo anniversario della sua morte.

Ma non sarebbe stato Natale se la scuola non avesse saputo porsi al centro di importanti progetti di solidarietà al fianco delle più importanti associazioni nazionali che svolgono attività sul territorio. Per questa ragione, durante tutto il mese di dicembre si è realizzata un’ incisiva raccolta fondi attuata attraverso la distribuzione dei gadgets prodotti da celeberrime associazioni impegnate nel sociale quali l’ AIL, l’ ANT, L’ UNITALSI e l’ ANFFAS.

Come ogni anno tutte queste attività sono  state rese possibili grazie all’ impegno, alla abnegazione e alla sensibilità mostrati dal Dirigente Scolastico Dott.ssa M. Tiziana Santomauro, che sostiene e sollecita sempre tutta la sua comunità scolastica e apprezza la collaborazione attiva e preziosa delle famiglie che, nonostante il periodo di sacrifici, condivide tali iniziative.

E’ proprio quando la scuola diventa volano e veicolo di messaggi come questi che i piccoli di oggi si trasformano negli adulti responsabili e consapevoli di domani.

ULTIME NOTIZIE

SEGNALAZIONI

NEWSLETTER

CRONACA