Banner sfondo 2 NEW OPTIC - OK nuovo 2017-2019

lamolfetta080118Molfetta. Partita senza storia sin dalle prime battute di gioco.
Troppo ampio il divario di qualità ed esperienza tra la Molfetta Calcio ed il Galatina, sceso in campo imbottito di ragazzi classe 2000 e '99. La compagine leccese, infatti, è alle prese con un radicale cambiamento della rosa ed è stata costretta per motivi di forza maggiore a schierare alcuni elementi della juniores.
Pronti- via e Rocco Augelli, alla prima da titolare in maglia biancorossa dopo il suo approdo a dicembre, fa goal e al 4' si ripete.
Ma non è finita qui. La sua giornata di grazia è completata dalla sua terza rete personale al 20'. Poi, sempre nel primo tempo, è la volta di Albrizio su rigore e di Carella, promettente classe '99, su colpo di testa su delizioso assist di Stefanini. Quest'ultimo è stato impiegato come mezz'ala di centrocampo alle spalle del tridente composto da Albrizio- Facecchia e Augelli. Un test in vista di impegni più probanti.
Vanno lette in questo senso anche gli esperimenti di Fabiano (entrato nella ripresa) come difensore esterno e di Festa come difensore centrale.

Nel secondo tempo il sigillo al match lo mette Roncone, altro subentrato, con un pregevole destro a giro all’incrocio da posizione defilata e buona mezz’ora per il classe ’00 Cirillo, anche lui all’esordio in maglia biancorossa, impiegato come difensore esterno destro.
Il portiere ospite, infine, si supera a più riprese sulle conclusioni del già citato Roncone, di Stefanini e di Lobascio evitando, così, un passivo ancor più pesante ai suoi.

Il risultato è sempre importante. Ho approfittato per fare dei test e per mettere alla prova il ragazzino (Cirillo, classe ’00 ndr) che si è ben disimpegnato”- dichiara mister Pino Giusto a fine partita- “Dobbiamo sempre guardare una partita per volta. Non dobbiamo guardare molto oltre. Il prossimo match con l’U.C. Bisceglie si prospetta difficile.” Su Augelli e Stefanini: “Hanno disputato un ottimo match: Stefanini ha tenuto ottimamente il campo per tutta la gara mentre Rocco è anche riuscito a segnare in ben tre occasioni”.

Era importante sbloccare subito la partita per poterla incanalare subito verso la vittoria”- conclude lo stesso Rocco Augelli- “Ora ci aspetta un match ostico con il Bisceglie che si è rinforzato nel mercato di dicembre. Inoltre, si sa, a gennaio inizia spesso un nuovo campionato in Eccellenza perché il valore della squadra può mutare a seguito proprio del mercato”. Sul numero di goal da realizzare con la maglia della Molfetta Calcio non si sbilancia: “Non ho un numero di reti come obiettivo prefissato. So solo che il lavoro costante svolto in allenamento porta ai risultati e, quindi, ai goal in campo”.


lamolfetta080118Molfetta. Partita senza storia sin dalle prime battute di gioco.
Troppo ampio il divario di qualità ed esperienza tra la Molfetta Calcio ed il Galatina, sceso in campo imbottito di ragazzi classe 2000 e '99. La compagine leccese, infatti, è alle prese con un radicale cambiamento della rosa ed è stata costretta per motivi di forza maggiore a schierare alcuni elementi della juniores.
Pronti- via e Rocco Augelli, alla prima da titolare in maglia biancorossa dopo il suo approdo a dicembre, fa goal e al 4' si ripete.
Ma non è finita qui. La sua giornata di grazia è completata dalla sua terza rete personale al 20'. Poi, sempre nel primo tempo, è la volta di Albrizio su rigore e di Carella, promettente classe '99, su colpo di testa su delizioso assist di Stefanini. Quest'ultimo è stato impiegato come mezz'ala di centrocampo alle spalle del tridente composto da Albrizio- Facecchia e Augelli. Un test in vista di impegni più probanti.
Vanno lette in questo senso anche gli esperimenti di Fabiano (entrato nella ripresa) come difensore esterno e di Festa come difensore centrale.

Nel secondo tempo il sigillo al match lo mette Roncone, altro subentrato, con un pregevole destro a giro all’incrocio da posizione defilata e buona mezz’ora per il classe ’00 Cirillo, anche lui all’esordio in maglia biancorossa, impiegato come difensore esterno destro.
Il portiere ospite, infine, si supera a più riprese sulle conclusioni del già citato Roncone, di Stefanini e di Lobascio evitando, così, un passivo ancor più pesante ai suoi.

Il risultato è sempre importante. Ho approfittato per fare dei test e per mettere alla prova il ragazzino (Cirillo, classe ’00 ndr) che si è ben disimpegnato”- dichiara mister Pino Giusto a fine partita- “Dobbiamo sempre guardare una partita per volta. Non dobbiamo guardare molto oltre. Il prossimo match con l’U.C. Bisceglie si prospetta difficile.” Su Augelli e Stefanini: “Hanno disputato un ottimo match: Stefanini ha tenuto ottimamente il campo per tutta la gara mentre Rocco è anche riuscito a segnare in ben tre occasioni”.

Era importante sbloccare subito la partita per poterla incanalare subito verso la vittoria”- conclude lo stesso Rocco Augelli- “Ora ci aspetta un match ostico con il Bisceglie che si è rinforzato nel mercato di dicembre. Inoltre, si sa, a gennaio inizia spesso un nuovo campionato in Eccellenza perché il valore della squadra può mutare a seguito proprio del mercato”. Sul numero di goal da realizzare con la maglia della Molfetta Calcio non si sbilancia: “Non ho un numero di reti come obiettivo prefissato. So solo che il lavoro costante svolto in allenamento porta ai risultati e, quindi, ai goal in campo”.

WEB TV

WEBtv